Maggio 24, 2022

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

USMNT-Panama: come la strategia di rotazione pesante di Gregg Berhalter potrebbe dare i suoi frutti mentre incombe la qualificazione ai Mondiali

Durante le qualificazioni ai Mondiali è raro che una squadra abbia sempre a disposizione l’intera rosa. Questo ciclo, il round finale si è protratto per quasi sette mesi in cinque diverse finestre internazionali, il che significa che ogni squadra di Concacaf deve affrontare condizioni di forma fluttuanti, infortuni e programmi fuori stagione scaglionati tra Europa e Americhe. Questo è uno dei motivi principali per cui il manager della squadra maschile degli Stati Uniti Gregg Berhalter ha portato a casa la sua mentalità da “prossimo” in tutto il pool di giocatori e si è assicurato che ogni giocatore, nel roster o meno, fosse consapevole della propria posizione all’interno del programma. A volte è arrivato in profondità nel pool di giocatori e tutti sanno che potrebbero essere chiamati in un attimo.

La rotazione è qualcosa per cui la squadra è preparata poiché 38 giocatori hanno giocato finora durante le qualificazioni ai Mondiali con 21 di loro che hanno giocato 90 o più minuti. Berhalter ha parlato di come il miglior consiglio di Bruce Arena, due volte ex manager dell’USMNT (e attuale capo della New England Revolution), fosse che non avrai mai la tua squadra migliore, quindi si è assicurato che il suo roster potesse almeno riempire 1,5 squadre per compensare.

Quella politica si è rivelata importante. In vista della fondamentale qualificazione casalinga dell’USMNT contro il Panama domenica a Orlando, Berhalter ha bisogno di un cambio di ruolo. Con Sergino Dest, Reggie Cannon e DeAndre Yedlin tutti fuori dalla rosa per infortunio o squalifica, Berhalter ha chiamato Shaq Moore per colmare il divario. Moore si è recato per incontrarsi con la squadra nonostante il fatto che la squadra del suo club, il Tenerife, stia combattendo per la promozione nella seconda divisione spagnola durante questa finestra.

Ascolta sotto e segui In Soccer We Trust: un podcast di calcio sportivo della CBS dove tre volte a settimana i tuoi tre ex giocatori USMNT preferiti coprono tutto ciò che potresti voler sapere sul bellissimo gioco negli Stati Uniti.

Moore non ha giocato per la squadra nazionale da quando l’USMNT ha perso per la prima volta contro Panama ad ottobre, ma prima era un membro della Gold Cup miglior XI del torneo la scorsa estate, quando l’USMNT ha giocato una squadra in gran parte ruotata. Berhalter sa cosa otterrà con il terzino destro. Moore era in considerazione per entrare a far parte della squadra quando Dest si è infortunato poco prima di questa finestra, ma alla fine è stato selezionato George Bello poiché all’epoca era necessario un terzino sinistro naturale. Dest può giocare entrambe le parti se necessario e l’USMNT aveva Reggie Cannon e DeAndre Yedlin a coprire sulla destra. Ora Yedlin è sospeso e Cannon ha il COVID, quindi la situazione è cambiata.

READ  PGA Championship 2022 LIVE: classifica e ultimi aggiornamenti con Rory McIlroy in miscuglio dopo che Tiger Woods ha tagliato

Berhalter ha notato che anche la posizione di Moore è cambiata da quando il roster è stato selezionato un paio di settimane fa.

“La cosa divertente è che quando prima di nominare il roster Shaq non aveva giocato affatto, e praticamente il fine settimana dopo che abbiamo nominato il roster che ha iniziato in quel gioco, [and played] 90 minuti, “Berhalter ha detto.” E ho pensato che ha giocato molto bene come terzino destro [vs. Sporting Gijon]. Quel giorno ha fatto un assist ed è stato davvero bravo ad andare avanti”.

Ma Berhalter ha dovuto prendere una decisione difficile dato che Tenerife aveva partite e portare Moore in quel momento avrebbe potuto minare le sue possibilità di giocare durante il resto della stagione. Poiché Cannon era ancora disponibile in quel momento, Moore rimase in Spagna e iniziò un’altra partita con il Tenerife, ottenendo buoni risultati prima di ricevere la chiamata in campo

Berhalter è stato sincero nel descrivere il suo ragionamento, dicendo: “È un ragazzo che conosci, ha giocato una finale di Gold Cup per noi. Quindi siamo molto a nostro agio con lui e abbiamo deciso di concludere l’esperienza, Joe Scally in questo caso. ”

Scally ha anche trovato minuti difficili da trovare per la squadra del club di recente, iniziando solo due volte nel 2022 in Bundesliga con il Borussia Monchengladbach, anche se entrambe le partite sono arrivate questo mese. Ma è importante per Berhalter sapere cosa otterrà dai suoi ragazzi, e mentre Scally era in squadra a novembre, non è ancora apparso in una partita per l’USMNT sotto Berhalter. Quindi per il manager è un atto di equilibrio. Dipende dalla rotazione, ma ha anche bisogno di sapere cosa sta ottenendo dai giocatori che sta portando. Così Moore, con la sua esperienza internazionale, ha ricevuto la chiamata.

READ  Frane e inondazioni uccidono almeno 117 persone a Petropolis in Brasile

Berhalter ha registrato una media tra tre e quattro cambi durante ogni partita durante le qualificazioni. L’unica volta in cui non ha ruotato in quel modo è stata una delle più grandi delusioni di questo ciclo. Dopo aver sconfitto il Messico in casa a novembre, Berhalter ha apportato solo un cambio prima di dirigersi a Kingston per affrontare la Giamaica. Quello è stato il sospeso Miles Robinson che ha lasciato il posto a Chris Richards. L’intera squadra aveva le gambe stanche e ha giocato un deludente pareggio per 1-1. Se avessero vinto quella partita, sarebbe bastato un pareggio contro il Panama domenica per conquistare un posto in Coppa del Mondo. Ora, anche con una vittoria, potrebbero essere tecnicamente a rischio per l’ultima partita di qualificazione in Costa Rica mercoledì.

Il portiere Zack Steffen non pensa che problemi simili alzeranno la testa questa volta, tuttavia, e pensa che dopo il pareggio di giovedì contro il Messico siano in una posizione molto più forte mentalmente.

“Questa volta, penso che, ottenendo un punto ad Azteca, con tutta l’energia e le emozioni esercitate lì, non siamo andati troppo in alto”, ha detto. “Non siamo andati troppo in basso, tornando a Orlando dove mi concentrerò per rimanere nel momento, concentrarmi su ciò che possiamo controllare, e si tratta solo di riportare i nostri corpi a preparare le nostre menti e concentrarci per domani. “

Questo cambiamento di mentalità è ancora una volta un merito di Berhalter, che assicura che i suoi ragazzi siano pronti per qualsiasi sfida che potrebbe incontrarsi. E con Panama all’orizzonte, tutto ciò che Berhalter ha costruito sarà in gioco. Una squadra a rotazione che dimostri gambe fresche e livelli di energia più elevati rispetto a Panama, che giocherà anche a riposo breve, potrebbe potenzialmente dominare la partita.

READ  Aggiornamenti in tempo reale: la Russia invade l'Ucraina

Panama ha bisogno di vincere e dovrà provare a segnare, e l’USMNT può sfruttare lo spazio che sicuramente creerà. Prenditi cura degli affari e sarà una giustificazione dell’approccio di Berhalter alla costruzione di una squadra profonda in cui tutti sono pronti a farsi avanti. Se non lo farai, però, la mentalità sotto pressione dell’USMNT sarà davvero messa alla prova con una trasferta in Costa Rica e un posto in Coppa del Mondo in palio. Questa è la sfida del calcio internazionale. Non importa quanto tu possa essere preparato, il disastro si nasconde sempre a un paio di risultati.

Berhalter ha costruito una grande squadra nella speranza che possano tenere a bada quei disastri. Ora è il momento di scoprire se lo faranno.

Come guardare USMNT vs. Panama e quote

  • Data: domenica 27 marzo | Volta: 19:00 ET
  • Posizione: Stadio Exploria – Orlando, Florida
  • TV: FS1 | Trasmissione in diretta: fuboTV (Prova gratis)
  • Probabilità: Stati Uniti -245; Disegna +310; Panama +675 (tramite Caesars Sportsbook)