Novembre 30, 2022

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

Un altro quarterback dei Dolphins esce con una ferita alla testa

EAST RUTHERFORD, NJ — Tua Tagovailoa, il quarterback del terzo anno dei Miami Dolphins, non ha viaggiato con la sua squadra per la partita di domenica perché si è ripreso da una commozione cerebrale che ha scosso l’ecosistema della NFL.

Durante la convalescenza, la lega e il sindacato dei giocatori rivisto il modo in cui vengono valutate le lesioni cerebrali dei giocatori, una modifica ai protocolli sanitari dopo che è stato portato fuori dal campo per essere curato per un infortunio alla testa durante una partita del 17 settembre. 29. È stata la seconda partita in cinque giorni in cui un contrasto ha causato a Tagovailoa di sbattere la testa a terra.

Nella prima giocata offensiva dei Dolphins domenica, il backup di Tagovailoa, Teddy Bridgewater, ha sbattuto la testa in modo simile ed è stato rimosso dal gioco, in conformità con il nuovo protocollo di commozione cerebrale.

Il cornerback dei Jets Ahmad Gardner ha colpito Bridgewater e il lato del casco di Bridgewater ha colpito il campo nella end zone. È uscito dal gioco con infortuni alla testa e al gomito, costringendo il quarterback di terza corda Skylar Thompson, un debuttante, a finire la partita, che i Jets hanno vinto, 40-17.

I Dolphins (3-2) sono entrati in gioco con i Jets (3-2) sotto un attento esame per la loro gestione della commozione cerebrale di Tagovailoa, e l’infortunio di Bridgewater metterà alla prova l’attuazione dei nuovi protocolli di commozione cerebrale della NFL, concordati dalla lega e dal sindacato dei giocatori da. a sabato.

Il protocollo modificato, entrato in vigore domenica, vieta a un giocatore di tornare a giocare se mostra atassia, termine che descrive un deterioramento dell’equilibrio o della coordinazione causato da danni al cervello o ai nervi. Secondo il protocollo precedente, un giocatore con “instabilità motoria grossolana” – difficoltà ad alzarsi oa camminare, ad esempio – poteva tornare a giocare se i medici avessero deciso che c’era una ragione ortopedica per la sua instabilità.

Secondo un portavoce della squadra, Bridgewater ha superato i test di commozione cerebrale negli spogliatoi, ma è stato escluso perché uno spotter indipendente di lesioni alla testa ha visto Bridgewater inciampare dopo lo spettacolo e l’ha attribuito ad atassia. Mike McDaniel, l’allenatore del primo anno dei Dolphins, ha dichiarato in una conferenza stampa che Bridgewater non ha mostrato sintomi simili a una commozione cerebrale e che “credeva” che il quarterback potesse tornare a casa con la squadra.

READ  Il comitato del 6 gennaio ha messaggi di testo tra Ginni Thomas e Mark Meadows

Il ricevitore dei Dolphins Tyreek Hill ha rifiutato di speculare dopo la partita sul fatto che Bridgewater avrebbe dovuto essere rimosso.

“Ovviamente, vorrei Teddy là fuori, ma se qualcuno vede qualcosa, voglio essere cauto”, ha detto Hill, che ha catturato tutti e sette i suoi bersagli per 47 yard. “È il loro lavoro guardare cose del genere.”

I protocolli sono cambiati a causa di una revisione congiunta avviata dalla NFL Players Association dopo che la testa di Tagovailoa è scesa in campo dopo un contrasto del 19 settembre. 25 contro i Buffalo Bills. Si alzò lentamente in piedi, scosse la testa e poi inciampò dopo aver fatto alcuni passi. È stato valutato negli spogliatoi per una commozione cerebrale, ma non ha mostrato sintomi e Tagovailoa è stato autorizzato a tornare dopo che i medici hanno concluso che aveva aggravato un infortunio alla schiena.

Quattro giorni dopo, contro i Cincinnati Bengals, la testa di Tagovailoa è rimbalzata di nuovo contro il campo dopo un contrasto, costringendolo a giacere a terra per quasi 10 minuti. Fu brevemente ricoverato in ospedale e dimesso quella notte, ma gli fu diagnosticata una commozione cerebrale. Deve completare un processo di recupero in cinque fasi prima di tornare a giocare.

La lega e il sindacato dei giocatori hanno dichiarato sabato che l’indagine ha rilevato che i protocolli sono stati seguiti per quanto riguarda l’infortunio di Tagovailoa contro i Bills. Ma entrambe le parti hanno convenuto di aggiungere un ulteriore livello di cautela prima di consentire ai giocatori potenzialmente colpiti di tornare in gioco.

“Puoi scrivere che ‘stanno abbandonando il protocollo e migliorando il protocollo’, ma in realtà stiamo costruendo su un linguaggio migliore e più preciso, come ‘atassia’, senza eccezioni, come un modo per proteggere il giocatore”, ha affermato il dott. . . Thom Mayer, direttore medico del sindacato, ha detto venerdì in un’intervista.

READ  La Bank of England combatte l'inflazione con il più grande aumento dei tassi degli ultimi 33 anni

McDaniel ha affermato di essere d’accordo con i nuovi protocolli e con i risultati dell’indagine.

“Sono felice che ci sia una politica che gli esperti medici ritengono più sicura per i giocatori collettivamente”, ha detto McDaniel. “Per quanto riguarda la determinazione a seguire le cose in modo appropriato, ciò non mi ha sorpreso. Questo è quello che ho detto dall’inizio”.

Nelle ultime due settimane, il discorso – e le conseguenze – sulle lesioni da trauma cranico sono aumentati. Il sindacato ha licenziato il neurologo non affiliato che ha valutato Tagovailoa alla partita dei Bills. Tony Dungy, un ex allenatore dei Tampa Bay Buccaneers e degli Indianapolis Colts, lo era critico della lega dopo che Cameron Brate, il tight end dei Buccaneers, è stato autorizzato a tornare contro Kansas City il 18 ottobre 2 dopo che la sua testa si è scontrata con il busto di un compagno di squadra.

Senza Tagovailoa o Bridgewater, i Dolphins sono riusciti a competere in anticipo, in svantaggio di 19-17, con poco più di sei minuti dalla fine del terzo quarto. Ma i Jets si sono allontanati nel quarto, segnando un touchdown di corsa di 1 yard da parte di Michael Carter per terminare un drive da 56 yard con circa nove minuti dalla fine del gioco, poi segnando di nuovo rapidamente dopo che Thompson ha armeggiato durante il drive successivo sul 17- di Miami linea di cantiere. Il contrasto difensivo del jet Quinnen Williams ha riportato il fumble sulla linea delle 5 yard.

Sostituendo Bridgewater, Thompson lanciò per 166 yard e un intercetto, e lottò per spingere la palla verso il basso. I Dolphins hanno invece fatto affidamento su 113 yard in corsa su 18 carry di Raheem Mostert e rovesci lanciati o consegnati ai ricevitori.

Thompson ha detto che il gioco è stata una buona prima esperienza per il tempo di gioco dal vivo, ma non gli sono piaciute le circostanze.

READ  La sterlina britannica affonda mentre i mercati reagiscono ai tagli alle tasse del governo britannico

“Vedere Tua andare giù come ha fatto lui e vedere Teddy andare giù come ha fatto lui, non è mai qualcosa che augureresti a nessuno”, ha detto Thompson. “Odi vederlo perché fa male. Ci tengo a quei ragazzi e voglio vederli fare bene”.

Il quarterback del secondo anno dei Jets, Zach Wilson, lanciò per 210 yard su passaggi 14 su 21 e nessun punteggio mentre i running back Breece Hall e Carter combinati per 118 yard su corsa e tre touchdown.

La commozione cerebrale di Tagovailoa ha smorzato l’entusiasmo intorno alla squadra dopo una bassa stagione di acquisti appariscenti di giocatori e il 3-0 iniziale della squadra. Aiutato da Hill e dal tackle sinistro Terron Armstead – giocatori perenni del Pro Bowl che i Dolphins hanno aggiunto a marzo – e dal ricevitore del secondo anno Jaylen Waddle, Tagovailoa si è classificato secondo nella NFL per yard di passaggio (925) e ha pareggiato al terzo posto in touchdown (otto) fino a settimana 3. La squadra ha perso due partite consecutive.

Il trauma cranico di Bridgewater aggiunge un nuovo esame a un’organizzazione coinvolta in scandali. Brian Flores, che è stato licenziato come allenatore a gennaio, ha affermato in una causa contro la NFL di essere stato discriminato razzialmente mentre cercava un nuovo lavoro di capo allenatore e che il proprietario dei Dolphins Stephen M. Ross gli aveva fatto pressioni affinché perdesse intenzionalmente le partite per posizionare il squadra per ottenere una scelta al draft più alta. La NFL ad agosto ha concluso un’indagine e ha affermato di non aver trovato prove di “tanking”.

Ma la NFL ha multato Ross $ 1,5 milioni e Miami deve rinunciare a due future scelte al draft per aver violato la politica di manomissione della lega dopo aver tentato di attirare il quarterback Tom Brady e Sean Payton, ex allenatore dei New Orleans Saints, ai Dolphins mentre erano sotto contratto .con altre squadre.