Novembre 26, 2022

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

Trump probabilmente ha commesso un crimine con un piano per ostacolare il Congresso, regole del giudice degli Stati Uniti

WASHINGTON, 28 marzo (Reuters) – Un giudice statunitense ha stabilito lunedì che l’ex presidente Donald Trump “molto probabilmente” ha commesso un reato cercando di fare pressione sul suo vicepresidente per ostacolare il Congresso e ribaltare la sua sconfitta elettorale lo scorso gennaio. 6, 2021.

Il giudice distrettuale degli Stati Uniti David Carter a Los Angeles ha affermato in una sentenza scritta che ha ritenuto che il comitato della Camera dei rappresentanti che sondava l’attacco al Campidoglio degli Stati Uniti ha il diritto di vedere le e-mail scritte a Trump da uno dei suoi allora avvocati, John Eastman.

Carter ha affermato che il presunto piano del repubblicano Trump di ribaltare la sconfitta alle elezioni del novembre 2020 contro il democratico Joe Biden equivaleva a un “colpo di stato”.

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

“La Corte ritiene più probabile che il presidente Trump abbia tentato in modo corrotto di ostacolare la sessione congiunta del Congresso il 6 gennaio 2021”, ha affermato Carter in una decisione scritta, aggiungendo: “L’illegalità del piano era ovvia”.

I rappresentanti di Trump non hanno risposto alle richieste di commento.

Le scoperte di Carter hanno segnato una svolta per il gen. 6 Comitato ristretto, che all’inizio di questo mese ha affermato di ritenere che Trump potesse aver commesso più reati. La giuria dovrebbe fare una richiesta formale al Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti che considera incriminato Trump.

“La sentenza della Corte di oggi è una vittoria per lo stato di diritto e apre la strada al comitato ristretto per ottenere materiali importanti per le nostre indagini”, ha affermato il presidente del comitato, il democratico Bennie Thompson del Missouri e il vicepresidente, la repubblicana Lynne Cheney del Wyoming in una dichiarazione congiunta.

Sia Carter che il comitato non hanno il potere di intentare accuse penali contro Trump. Tale decisione dovrebbe essere presa dal procuratore generale degli Stati Uniti Merrick Garland.

Eastman rispetterà l’ordine del tribunale anche se non è d’accordo con esso, ha detto il suo avvocato Charles Burnham. Eastman ha il dovere professionale di proteggere le confidenze dei suoi clienti, ha detto Burnham.

“Il caso del dottor Eastman contro il comitato del 6 gennaio cerca di adempiere a questa responsabilità”, ha affermato Burnham in una nota. “Non è un tentativo di ‘nascondere’ documenti o ‘ostruire’ le indagini del Congresso, come afferma falsamente la commissione del 6 gennaio”.

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha rifiutato di commentare la decisione di Carter.

“Mentre le prove continuano a crescere sul fatto che Trump e molti intorno a lui abbiano tentato un auto-colpo di stato, è comunque sbalorditivo vedere un giudice federale arrivare a questa conclusione per iscritto”, ha affermato Jessica Levinson, professoressa alla Loyola Law School di Los Angeles che è non coinvolto nel caso.

La rivolta del Campidoglio si è verificata quando l’allora vicepresidente Mike Pence e membri di entrambe le camere del Congresso si sono incontrati per certificare Biden come vincitore delle elezioni.

“Il dottor Eastman e il presidente Trump hanno lanciato una campagna per ribaltare un’elezione democratica, un’azione senza precedenti nella storia americana”, ha scritto Carter. “La loro campagna non si è limitata alla torre d’avorio: è stato un colpo di stato alla ricerca di una teoria legale”.

READ  Clinton rimprovera Trump per le accuse di aver gettato i documenti nel bagno della Casa Bianca: "Ma le sue e-mail"

Prima che una folla di migliaia di persone prendesse d’assalto il Campidoglio, Trump ha tenuto un discorso infuocato in cui affermava falsamente che la sua sconfitta elettorale era il risultato di una frode diffusa, un’affermazione respinta da più tribunali, funzionari elettorali statali e membri della sua stessa amministrazione.

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Segnalazione di Jan Wolfe; Segnalazione aggiuntiva di Dan Whitcomb; Montaggio di Scott Malone, Chizu Nomiyama, Grant McCool e Cynthia Osterman

I nostri standard: I principi di fiducia di Thomson Reuters.