Luglio 3, 2022

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

Trump dice che la figlia Ivanka Trump ha “controllato” e non stava guardando i risultati delle elezioni

“Ivanka Trump non era coinvolta nel guardare o studiare i risultati delle elezioni. Aveva controllato da tempo e, secondo me, stava solo cercando di essere rispettosa nei confronti di Bill Barr e della sua posizione di procuratore generale (ha fatto schifo!)” Trump ha scritto sulla sua piattaforma di social media, Truth Social.

Mentre Trump cerca di minimizzare il ruolo di sua figlia nella sua amministrazione al momento delle rivolte del 6 gennaio 2021, Ivanka Trump ha comunque accompagnato suo padre alla manifestazione alla Casa Bianca Ellipse che ha preceduto l’attacco al Campidoglio degli Stati Uniti.

Nella clip della sua deposizione andata in onda giovedì sera, a Ivanka Trump è stato chiesto della sua reazione quando Barr ha detto che non c’erano frodi elettorali diffuse.

“Ha influenzato la mia prospettiva”, ha detto Ivanka Trump. “Rispetto il procuratore generale Barr, quindi ho accettato quello che stava dicendo”.

Venerdì, il presidente del comitato ristretto Bennie Thompson ha respinto la reazione di Trump alla testimonianza di sua figlia, dicendo a Erin Burnett della CNN su “OutFront”, “Per lui insinuare in qualche modo che sua figlia si fosse ritirata è falso da parte sua come padre. Le figlie normalmente sanno quali sono le loro stanno facendo i padri, soprattutto quando c’è un rapporto stretto».

Ivanka Trump ha incontrato virtualmente il comitato ad aprile per quasi otto ore e la CNN aveva precedentemente riferito di aver corroborato la testimonianza critica di altri testimoni che affermavano che l’allora presidente era riluttante a cercare di richiamare i rivoltosi nonostante le fosse stato chiesto di farlo.

“Hanno in qualche modo sostenuto il fatto che al presidente è stato detto che doveva fare qualcosa per fermare l’insurrezione del 6 gennaio. Che doveva essere pubblico con esso; doveva essere diretto”, ha detto alla CNN Thompson, un democratico del Mississippi, a proposito del comitato interviste con Ivanka Trump e suo marito, Jared Kushner.

READ  Walmart aumenta il camionista statunitense leader del settore paga $ 110.000, inizia il programma di riqualificazione

“Quindi, a questo proposito … siamo stati in grado di sistematicamente, con le nostre deposizioni e interviste ad altri testimoni, siamo stati in grado di colmare molte lacune”, ha detto Thompson.

Il comitato ha anche indicato la deposizione a porte chiuse di Barr in cui ha affermato che le affermazioni di Trump erano “cazzate”. Barr, che si è dimesso nel dicembre 2020, ha affermato che parte del motivo per cui ha lasciato l’amministrazione Trump è dovuto alle false affermazioni di frode di Trump (sebbene all’epoca non abbia citato pubblicamente tale motivo).

“Ho chiarito che non ero d’accordo con l’idea di dire che le elezioni erano state rubate e di mettere fuori questa roba, che ho detto al presidente era una stronzata”, ha detto Barr nel video riprodotto dal comitato giovedì.

Questa storia è stata aggiornata con ulteriori sviluppi venerdì.

Shawna Mizelle della CNN ha contribuito a questo rapporto.