Luglio 4, 2022

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

Trump colpisce Pence a gennaio 6 ruolo possibile Gli aspiranti GOP 2024 si riuniscono

Segnaposto durante il caricamento delle azioni dell’articolo

NASHVILLE – L’ex presidente Donald Trump ha usato una conferenza evangelica qui per ridicolizzare l’ex vicepresidente Mike Pence per aver sostenuto la Costituzione lo scorso gennaio. 6, 2021, scegliendo un pubblico che rappresenti la base politica di Pence come sede per tentare di indebolirlo.

“Mike Pence ha avuto la possibilità di essere grande. Ha avuto la possibilità di essere storico “, ha detto Trump nelle sue prime osservazioni sul suo ex compagno di governo a metà gennaio. 6 audizioni di commissione che rivelano il intense pressioni Pence ha resistito nel decidere di portare avanti il ​​suo ruolo costituzionale certificando l’elezione. “Mike non ha avuto il coraggio di agire”. Ha aggiunto: “Mike aveva paura di qualunque cosa avesse paura”.

Trump ha anche definito Pence, che non ha partecipato alla conferenza, come un “nastro trasportatore umano” per il suo ruolo nel portare avanti il ​​processo elettorale, dicendo che aveva considerato di etichettarlo come un “robot”. Gli stessi aiutanti di Trump hanno testimoniato di aver detto al presidente che non sarebbe costituzionale che Pence si muova per ribaltare le elezioni.

Il portavoce di Pence non ha fornito una risposta registrata al discorso di Trump. Diverse persone vicine a Pence hanno affermato di ritenere che il tempo rivendicherà l’ex vicepresidente Jan. 6 posizione tra gli elettori conservatori, anche se Trump continua a rimproverarlo per essersi rifiutato di uscire dal suo ruolo cerimoniale di supervisione del conteggio del collegio elettorale.

In un’intervista all’inizio di questa settimana, Marc Short, che era il capo dello staff di Pence, ha affermato di ritenere che le azioni di Pence alla fine sarebbero andate a suo favore. “L’arco della storia si piegherà verso ciò che ha fatto”, ha detto.

Venerdì pomeriggio, Trump ha pronunciato il discorso principale alla conferenza annuale Road to Majority della Faith & Freedom Coalition, che è servita da anteprima di come potrebbe essere il campo presidenziale del GOP 2024. Ma Pence – insieme ad altri possibili contendenti alla presidenza – ha scelto di non partecipare. A parte Trump, nessun altro oratore ha menzionato il gen. 6 atti durante i primi giorni del convegno.

Il discorso di 90 minuti è stata la prima volta che Trump ha pronunciato una confutazione di persona al gen. 6 atti della commissione, che finora sono stati trasmessi al pubblico in tre installazioni drammatiche. Le sue osservazioni – ei suoi attacchi a Pence – sono stati accolti con gli applausi della folla conservatrice.

READ  Haryana Grande e Cynthia Erivo recitano in "Wicket"

L’ex presidente ha tentato in modo aggressivo di confutare la narrativa di sedizione pianificata che sta emergendo dalle udienze. Trump ha detto alla conferenza che sperava di tornare alle elezioni del 2020 alla legislatura statale piuttosto che ribaltarle completamente, una mossa che secondo gli esperti avrebbe violato la Costituzione.

Anche Pence è stato invitato a parlare alla convention, ma ha scelto di non farlo, ha detto Ralph Reed, il fondatore dell’organizzazione, che è vicino a entrambi gli uomini. “Se Mike Pence avesse voluto venire e avesse voluto offrire una controreplica a queste persone, avrebbe potuto farlo”, ha detto Reed in un pranzo con i giornalisti venerdì pomeriggio. “Non sto dicendo che avrebbe dovuto farlo.”

Reed ha detto il governatore della Florida. Anche Ron DeSantis (R) è stato invitato ma non ha partecipato.

La conferenza ha rappresentato il primo grande raduno di potenziali contendenti del GOP 2024, dando loro la possibilità di iniziare a testare i messaggi con uno dei pubblici più influenti nella politica presidenziale repubblicana: leader e attivisti evangelici.

Gli attacchi contro il presidente Biden ei Democratici si sono concentrati sull’inflazione elevata, sui prezzi elevati del gas e sui riferimenti al caotico ritiro degli Stati Uniti dall’Afghanistan. La maggior parte ha aggiunto tensioni populiste alle loro proposte, con barbe dirette a Big Tech e leader aziendali. E tutti hanno toccato questioni culturali, lamentando protocolli di coronavirus, curriculum scolastico e cambiamenti nell’identità di genere che la sinistra abbraccia.

Trump ha anche accennato che potrebbe cercare di nuovo la Casa Bianca, a un certo punto riflettendo sul “nostro prossimo presidente repubblicano” e aggiungendo: “Mi chiedo chi sarà”. Si fermò mentre la folla di circa 2.000 persone gli rivolgeva una standing ovation.

“Qualcuno vorrebbe che mi candidassi alla presidenza?” ha chiesto Trump, mentre la folla fischiava, applaudiva e alcuni iniziavano a cantare “USA”

Ma non era certo l’unico a saggiare le acque. Sen. Tim Scott (SC) che si è rivolto alla folla venerdì mattina, ha camminato avanti e indietro attraverso il palco della sala da ballo e ha predetto che i repubblicani vinceranno la maggioranza alla Camera e al Senato a novembre, e poi, alzando le mani ha aggiunto: “E poi tra due anni – ho un sogno ”, un riferimento al Rev. Martin Luther King.

READ  Notizie dal governo: annunci globali in tempo reale

Si fermò tra gli applausi e poi descrisse il sogno del controllo del GOP a Washington. “Mostreremo all’America come ci si riprende dopo un pugno allo stomaco”, ha detto Scott.

Sen. Rick Scott (Fla.), Un altro repubblicano che guarda a una corsa nel 2024 che guida il braccio della campagna del Senato del GOP, ha detto di sentirsi ottimista riguardo alle possibilità del GOP a novembre. “Il contraccolpo sta arrivando”, ha detto.

Scott ha anche fatto riferimento al suo controverso piano per aumentare le tasse federali sul reddito per circa la metà degli americani.

Il piano è stato ampiamente visto come un tentativo di apertura di una piattaforma presidenziale e i Democratici si sono attaccati ad esso come prova che il GOP avrebbe attuato politiche dure sui poveri. “Non è per i deboli di cuore”, ha detto il senatore della Florida. “Farà paura nel cuore di alcuni repubblicani”.

Il gruppo di Reed ha fatto un grande sforzo per raggiungere i leader religiosi ispanici, portandone diverse centinaia. Alcune delle prime parole del programma erano in spagnolo. Una “Notte di preghiera e adorazione” comprendeva due preghiere pronunciate in spagnolo e tradotte in inglese e una banda cubana.

La conferenza di tre giorni si terrà in una sala da ballo ben climatizzata presso il tentacolare Gaylord Opryland Resort & Convention Center di Nashville. I venditori allestiti fuori dalla sala conferenze vendevano pillole di iodio per proteggersi dagli effetti di una ricaduta nucleare ($ 35 per una fornitura di sette giorni) e magliette pro-Trump, tra cui una più venduta decorata con la frase “Trump ha detto tu così. ” Uno stand promuoveva servizi di consulenza in gravidanza.

I possibili contendenti presidenziali del GOP hanno dipinto i Democratici come qualcosa di più della semplice opposizione, ma come una forza quasi antiamericana a cui non piace il paese. “La sinistra non vuole niente di meno che una rivoluzione”, ha detto Nikki Haley, ambasciatore delle Nazioni Unite durante l’amministrazione Trump, durante il discorso programmatico di giovedì. “Il loro sarà l’opposto del 1776. Ci portano indietro.”

READ  Notizie dal Comitato del 6 gennaio - Ultime: Trump annulla il discorso annuale dopo la rivelazione dei discorsi di Sean Hannitty

Scott è andato oltre: “L’ala militante di sinistra nel nostro paese è diventata il nemico dall’interno”. Si è fermato per permettere al pubblico di assorbire il suo messaggio. “Pensi che sia piuttosto drammatico, vero? Per chiamarli il nemico dall’interno. ”

Scott ha suggerito che il paese ha bisogno di punizioni corporali. “Un cambio è una forma di incoraggiamento del sud”, ha detto, dopo aver spiegato come sua madre lo colpiva con uno per spingerlo a concentrarsi maggiormente sulla scuola. “A volte mi guardo intorno nel nostro paese oggi e penso che abbiamo bisogno di una nuova forma di incoraggiamento”.

Rappresentante. Anche Jim Jordan (Ohio), che ha detto che spera che Trump corra di nuovo, ha colpito il tema. “La sinistra non ama il Paese”, ha detto. “Non amano le persone che fanno cose, crescono cose e spostano le cose”.

Molti hanno parlato dell’Ucraina, con Haley che ha raccontato una storia su come ha infranto il protocollo incontrandosi con gli ucraini prima di incontrare i russi come ambasciatrice delle Nazioni Unite. Ha usato la sua ammirazione per i combattenti ucraini per mettere in evidenza ciò che lei dice essere una relativa mancanza di patriottismo che avverte in America.

“Ho una confessione”, ha detto Haley. “Guardo il popolo ucraino e mi rendo conto che avevamo quel tipo di patriottismo. Quello eravamo noi. Avevamo quel grande spirito americano e dobbiamo riaverlo. ”

Ci saranno altri relatori, tra cui il candidato al Senato Hershel Walker della Georgia, che salirà sul palco sabato.

Oltre a dirigere l’ira contro Pence, Trump si è anche infuriato per altri ex consiglieri che hanno testimoniato, tra cui Short, Bill Stepien e l’ex procuratore generale William P. Barr, secondo due persone che hanno parlato in condizione di anonimato per discutere di conversazioni private, e si è concentrato ampiamente sulle udienze anche se alcuni dei suoi consiglieri hanno cercato di sminuire il suo interesse.

Durante il suo discorso di venerdì, Trump ha affermato che Barr aveva troppa paura di essere messo sotto accusa per intervenire in suo favore. “Bill Barr aveva paura di certe cose. Sai cosa sono “, ha detto Trump.