Gennaio 29, 2023

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

Tesla invia il capo di Shanghai e aiuta a far ripartire la produzione statunitense

SHANGHAI/SAN FRANCISCO, 21 dicembre (Reuters) – Tesla Inc (TSLA.O) Il capo della Cina Tom Zhu e un team dei suoi rapporti sono stati coinvolti per risolvere i problemi di produzione negli Stati Uniti, alimentando i discorsi tra i colleghi secondo cui è stato preparato per un ruolo più importante in un momento in cui l’amministratore delegato Elon Musk è stato distratto da Twitter.

Zhu, che dirige le operazioni di Tesla in Asia, ha viaggiato con un team che include il manager della gigafactory di Shanghai, Song Gang, negli stabilimenti di Tesla in California e Texas, ed è stato lì la scorsa settimana, secondo due persone a conoscenza della questione. Entrambi hanno chiesto di non essere nominati perché non autorizzati a parlare con i media.

Tesla non ha risposto alle richieste scritte di commento di Reuters inviate ai suoi account di relazioni con i media di Shanghai e globali. Musk non ha risposto a un’e-mail di Reuters che chiedeva commenti per la storia. Non è stato possibile raggiungere Zhu e Song per un commento.

Sotto Zhu, Tesla Shanghai è rimbalzata fortemente dai blocchi quest’anno per portare Tesla vicino al suo obiettivo di crescita per il 2022 del 50% di crescita della produzione. Gli analisti prevedono che la produzione scenderà vicino al 45%, sulla base delle previsioni per il quarto trimestre appena concluso.

Zhu e altri hanno fatto il loro primo viaggio negli Stati Uniti per Tesla quest’anno ad agosto, ha detto una delle persone, in un momento in cui la società ha alcuni ruoli dirigenziali chiave non ricoperti.

Tra i progetti su cui ha lavorato il team di Shanghai c’è il Cybertruck di Tesla, il suo prossimo nuovo modello, a lungo ritardato, ha detto una terza persona.

READ  Twitter sospende l'account che ha tracciato il jet privato di Musk, nonostante la promessa di "libertà di parola" del miliardario

Lo stabilimento Tesla di Austin sta aumentando la produzione della Model Y e sta preparando il Cybertruck. Lo stabilimento di Fremont si sta preparando a lanciare una nuova versione del Model 3, che inizierà la produzione a Shanghai il prossimo anno, ha riferito Reuters.

Alcuni investitori e analisti di Tesla hanno espresso preoccupazione per la distrazione di Musk a seguito della sua acquisizione di Twitter in ottobre e per la profondità della panchina esecutiva presso l’azienda di auto elettriche.

Bloomberg ha riferito questo mese che Zhu stava aiutando a gestire lo stabilimento di Austin. Tuttavia, i colleghi di Zhu a Shanghai credono che sia in linea per un ruolo più alto e di più ampio respiro in Tesla, hanno detto le due persone.

Uno stretto collaboratore di Zhu a Shanghai ha fatto circolare una poesia d’addio per il boss cinese nelle ultime settimane sui social media, anticipando il suo nuovo incarico, secondo il messaggio recensito da Reuters.

LA SQUADRA DI SHANGHAI SULLA STRADA

Nello stabilimento di Austin, gli ingegneri cinesi sono stati visti da persone dello stabilimento che lavoravano nell’area riservata allo sviluppo del Cybertruck e delle batterie, ha detto una terza persona con conoscenza delle operazioni. Tesla ha preso di mira la produzione del Cybertruck il prossimo anno.

A Fremont California, il personale cinese ha lavorato sui gruppi sottoscocca della Model Y, secondo un’altra persona a conoscenza del loro lavoro lì.

quando Tesla ha pubblicato una foto su Twitter venerdì per celebrare il raggiungimento di un nuovo traguardo di produzione di 3.000 Model Y di Austin in una settimana – ancora meno di un terzo della produzione settimanale di Shanghai nell’ultimo trimestre – Zhu è stato mostrato sorridente con centinaia di persone sul pavimento della fabbrica.

READ  Tom Brady dice che i suoi pensieri sono sui playoff di Tampa Bay Buchanan, non sul suo futuro

Zhu, che è nato in Cina ma ora possiede un passaporto neozelandese, è un manager senza fronzoli che predilige le giacche in pile a marchio Tesla e vive in un appartamento sovvenzionato dal governo a 10 minuti di auto dalla Shanghai Gigafactory, secondo le persone che lavorare con lui e i suoi commenti ai media cinesi.

Quando Musk ha inviato un promemoria all’inizio di giugno avvertendo di avere un “brutto presentimento” sull’economia, Shanghai era sulla buona strada per chiudere il trimestre in calo del 36% rispetto al trimestre precedente a causa dei blocchi COVID, hanno mostrato i dati rilasciati in seguito.

Con l’aiuto dei funzionari di Shanghai, Zhu ha riavviato le operazioni chiedendo a migliaia di lavoratori e fornitori di rimanere in fabbrica per più di sei settimane. Lo stesso Zhu ha deciso di rimanere più a lungo, dormendo in fabbrica come aveva fatto Musk nel 2018 quando Fremont stava lottando per aumentare la produzione, hanno detto a Reuters due persone a conoscenza degli eventi.

Shanghai, un complesso che impiega circa 20.000 lavoratori, è tornata a ruggire nel terzo trimestre, con la produzione di Model Y e Model 3 in aumento di oltre il 70% rispetto al trimestre.

Fino a settembre, Shanghai ha rappresentato più della metà della produzione di Tesla.

L’impianto si è distinto nell’applicare innovazioni di fabbrica a basso costo per Tesla, compreso l’uso di massicce macchine di colata per semplificare la produzione.

“Le persone di produzione che hanno guidato quella spinta sono scelte ovvie per diffondere il vangelo della produzione negli altri nuovi stabilimenti”, ha affermato Sam Fiorani, che tiene traccia delle tendenze di produzione presso Auto Forecast Solutions.

READ  Immagine incredibilmente nitida di una galassia vicina catturata dal nuovo telescopio spaziale James Webb della NASA

Il membro del consiglio di amministrazione di Tesla, James Murdoch, ha dichiarato il mese scorso che la società aveva recentemente identificato un potenziale successore di Musk senza nominare la persona. Murdoch non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

Reuters non ha prove che Zhu sia il possibile candidato.

“Con l’attenzione di Elon Musk attualmente attirata in una serie di direzioni, trovare qualcuno che aiuti a guidare Tesla è importante, specialmente qualcuno con il know-how di produzione di Tom Zhu”, ha detto Fiorani.

Alcuni investitori sono scettici sul fatto che Zhu da solo possa cambiare le cose: “In America, fare affari è molto, molto diverso dal gestire una fabbrica in Cina”, ha dichiarato Ross Gerber, investitore di Tesla e CEO di Gerber Kawasaki Wealth and Investment Management su Twitter Spaces il martedì. “Quindi penso che Elon debba essere a Tesla.”

Reportage di Zhang Yan a Shanghai e Hyunjoo Jin a San Francisco; montaggio di Kevin Krolicki e Daniel Flynn

I nostri standard: I principi di fiducia di Thomson Reuters.