Gennaio 29, 2023

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

Sam Bankman-Fried accetta di testimoniare davanti al comitato della Camera

La risposta sul fatto che il fondatore di FTX Sam Bankman-Fried comparirà davanti a due comitati del Congresso la prossima settimana è in corso su Twitter.

In un post mattutino su Twitter venerdì il sig. Bankman-Fried ha dichiarato che martedì comparirà davanti alla commissione per i servizi finanziari della Camera dopo giorni di evasione sulla questione. L’udienza si concentrerà su l’improvviso crollo del mese scorso di FTX, l’exchange di criptovalute che Mr. Bankman-Fried fondata, tra le accuse di appropriazione indebita di miliardi di denaro dei clienti.

Sig. Bankman-Fried, 30 anni, ha dichiarato in un post su Twitter che “c’è un limite a ciò che potrò dire e non sarò così utile come vorrei”.

Da allora FTX e le aziende ad esso associate ha presentato istanza di fallimento il mese scorso, Sig. Bankman-Fried è stato rintanato nel suo complesso residenziale alle Bahamas, dove aveva sede FTX. Ha concesso numerose interviste ai media di persona alle Bahamas o tramite Zoom per parlare del crollo della piattaforma di trading di criptovalute un tempo popolare.

Non è chiaro se comparirà di persona davanti al comitato della Camera.

Sig. Bankman-Fried non ha risposto a una richiesta separata della commissione del Senato per le banche, gli alloggi e gli affari urbani di comparire davanti ai senatori il giorno successivo.

In una lettera inviata mercoledì, la commissione del Senato ha dato Sig. Bankman-Fried fino alle 17 di giovedì per rispondere alla richiesta di testimoniare mercoledì prossimo. I leader del comitato hanno rilasciato una dichiarazione giovedì sera in cui si afferma che il sig. L’avvocato di Bankman-Fried non aveva rispettato tale termine.

READ  Le azioni chiudono in rialzo venerdì, il Nasdaq registra la quarta settimana di guadagni

Il senatore Sherrod Brown, democratico dell’Ohio e presidente del comitato, ha dichiarato nella lettera al sig. Bankman-Fried che se il commerciante di criptovaluta non fosse disposto a parlare con il comitato, era pronto a emettere un mandato di comparizione per costringere la sua testimonianza.

Un portavoce del sig. Bankman-Fried e il suo avvocato Mark Cohen hanno rifiutato di commentare oltre il post su Twitter. I rappresentanti della commissione del Senato non hanno risposto immediatamente alle richieste di commento.

Nelle ultime due settimane il sig. Bankman-Fried ha partecipato a una sorta di tour mediatico, rilasciando interviste a varie testate giornalistiche e postando messaggi su Twitter. Ha ripetutamente affermato di non aver mai avuto intenzione di frodare nessuno, incluso il milione di clienti stimato da FTX.

Sig. Bankman-Fried ha affermato di non essere direttamente coinvolto nelle decisioni di trading presso Alameda Research, un hedge fund che ha co-fondato e in gran parte posseduto. Poco prima della dichiarazione di fallimento di FTX, è stato rivelato che miliardi di denaro dei clienti allo scambio erano stati apparentemente trasferiti ad Alameda.

Con i pubblici ministeri federali e le autorità di regolamentazione dei titoli che indagano sul crollo di FTX, i rischi sono molto maggiori per Mr. Bankman-Fried nel testimoniare davanti a una commissione congressuale che nel parlare con i media. Le dichiarazioni che fa a un giornalista non hanno lo stesso peso legale della testimonianza fatta davanti al Congresso.

Sig. Bankman-Fried era attivo in politica, avendo ha donato circa 40 milioni di dollari alle campagne e ai comitati federali che sostenevano principalmente i Democratici, secondo i registri della Commissione elettorale federale.

READ  Netflix aumenta i prezzi degli abbonamenti mensili negli Stati Uniti, in Canada