Novembre 30, 2022

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

Rishi Sunak, Penny Mordaunt e Boris Johnson si contendevano la carica di primo ministro del Regno Unito

Commento

LONDRA — Dopo due mesi vorticosi pieni di dramma e crisi, la Gran Bretagna si ritrova dov’era prima con alcune delle stesse facce in competizione per diventare il terzo primo ministro in sole otto settimane.

I sostenitori dei tre presunti favoriti – Rishi Sunak, Penny Mordaunt e, sì, Boris Johnson – erano fuori dai blocchi venerdì presto, esponendo i loro campi sul motivo per cui la loro persona dovrebbe ottenere le chiavi del 10 di Downing Street, il primo ministro residenza.

Boris Johnson potrebbe mettere in scena uno straordinario ritorno politico? Che dire di Rishi Sunak, il favorito degli allibratori che è caduto a Liz Truss nell’ultimo contest? O Penny Mordaunt, che non è molto conosciuta ma si rivolge bene ai membri del Partito conservatore? O qualcun altro potrebbe emergere come la principale speranza di diventare il prossimo leader del Partito conservatore?

Il venerdì prime pagine dei tabloid britannici famosi e turbolenti avevano già Truss saldamente negli specchietti retrovisori mentre si concentravano su “Boris v Rishi: Fight for the soul of the Tories”, nelle parole del Daily Mail. Il Telegraph, il Sun e il Daily Express tutti ha messo su Johnson per la loro prima pagina, mentre il Mirror di sinistra ha appena chiesto le elezioni generali “ora” in grande formato.

Sono trascorse meno di 24 ore da quando Truss ha detto che si sarebbe dimessa da leader, assegnandole il non invidiabile titolo di primo ministro in carica di sempre. La festa sta lavorando su un lasso di tempo sorprendentemente breve e prevede di concludere il concorso in una settimana.

Nessuno ha ufficialmente dichiarato di correre, ma i sostenitori dei primi tre – e le nuove regole assicurano che non possano essercene più di tre – hanno iniziato a dichiarare il loro sostegno.

Come Liz Truss è diventata il primo ministro in carica più breve nella storia del Regno Unito

Rishi Sunak è il preferito dagli allibratori. Il secondo classificato nell’ultima gara di leadership è stato lui stesso straordinariamente silenzioso, ma suo Il team “Ready for Rishi” ha iniziato a mettersi in marcia. Sottolineano che durante l’ultimo concorso la sua candidatura ha ricevuto il maggior sostegno dai colleghi e affermano che molte delle sue idee economiche si sono rivelate premonitrici.

READ  Kuo: iPhone 14 affronta problemi di controllo della qualità per la rottura dell'obiettivo della fotocamera posteriore, ma non sono previste interruzioni per il lancio

I suoi critici sostengono che abbia tradito Johnson e lo incolpano per aver contribuito a porre fine a quell’era. Ma secondo il Daily Telegraphha più dichiarazioni pubbliche di sostegno di qualsiasi altro candidato.

“La competenza, la compassione, la lungimiranza economica e le sue capacità di leadership di Rishi significano che è il candidato per unire il nostro Partito. Il carisma di Rishi e il suo più ampio fascino nel paese significano che è nella posizione migliore per ricostruire il sostegno al nostro Partito”, ha scritto Nick Gibb, deputato del partito conservatore.

I sostenitori di Johnson vogliono che torni dal suo aratro, come l’eroe dell’era classica Cincinnato riportato per affrontare una crisi, a cui Johnson ha fatto riferimento nel suo discorso di dimissioni.

Girano voci che Johnson, che era il 55° primo ministro britannico, potrebbe voler essere anche il suo 57° primo ministro britannico. Quelli del campo “Bring Back Boris” sostengono che Johnson è l’unico candidato che ha un “mandato” da guidare. Nel 2019, Johnson ha aiutato il suo partito a ottenere una grande vittoria alle elezioni generali. Non è certo se qualcun altro possa galvanizzare la popolazione nella stessa misura, o se lo stesso Johnson possa ancora farlo.

“Una persona è stata eletta dal pubblico britannico con un manifesto e un mandato fino al gennaio ’25. Se Liz Truss non è più PM, non ci può essere l’incoronazione di candidati precedentemente falliti. I parlamentari devono chiedere il ritorno di @Boris Johnson — in caso contrario, deve trattarsi di elezioni per la leadership o di un GE”, o elezioni generali, twittato Nadine Dorries, una lealista di Johnson.

READ  Il servizio di streaming CNN + si spegnerà settimane dopo il lancio

L’Ucraina, da parte sua, sembrava anche sostenere un ritorno di Johnson, twittando – prima di cancellare rapidamente – un meme con la didascalia “Better Call Boris” accanto alla faccia di Johnson su un poster della serie Netflix “Better Call Saul”.

Johnson è il scelta migliore tra i 170.000 membri del Partito conservatore. Ma c’è anche un’antipatia diffusa nel pubblico più ampio. Il suo periodo in carica è stato segnato da scandali dopo scandali e gli elettori ei suoi stessi colleghi sono rimasti sconvolti dal suo rifiuto di accettare la responsabilità. È stato il primo primo ministro in carica ad essere mai multato dalla polizia.

Johnson è anche ancora indagato dalla Camera dei Comuni per aver fuorviato i legislatori sulle famigerate feste di Downing Street e potrebbe ancora essere potenzialmente sospeso dal Parlamento.

Il breve periodo di Truss come primo ministro arriva con un vantaggio finanziario a vita

È stato sotto la sua guida che i conservatori, all’inizio dell’anno, hanno iniziato a scivolare dietro al partito laburista di opposizione nei sondaggi per la prima volta dopo anni. Johnson è ancora sotto inchiesta per aver mentito al Parlamento. Non molto tempo fa il 41% dei suoi colleghi ha affermato di non avere fiducia nella leadership di Johnson.

Sorprenderebbe poche persone se dichiarasse ufficialmente che stava correndo. Dopotutto, c’era quel riferimento a Cincinnato nel suo discorso finale e Johnson sembra essere pronto a lasciare di nuovo la fattoria per il suo paese.

Il terzo potenziale successore che molti vedono è Penny Mordaunt, che sta cercando di diventare un nome familiare ma potrebbe avere molta strada da fare: in un sondaggio, la maggior parte degli intervistati non potevo nominarla quando viene mostrata la sua foto. Ma i suoi sostenitori di “PM4PM” stanno cercando di cambiare la situazione, sottolineando che lei sondaggi meglio con gli importantissimi membri del Partito conservatore rispetto a Sunak.

La visibilità di Mordaunt ha ricevuto un grande impulso nei giorni calanti del mandato di Truss quando ha sostituito il primo ministro in Parlamento dopo lo smantellamento del programma economico e ha gestito abilmente le questioni ostili. Molti all’epoca ipotizzarono che potesse essere un corsa a secco per la sua stessa offerta per il miglior lavoro poiché ha mostrato le sue capacità di sparring parlamentari.

READ  Tutto annunciato nel Nintendo Direct • Eurogamer.net

L’implosione del traliccio mostra un grande cambiamento nel clima finanziario

I candidati non hanno molto tempo per raccogliere supporto. La gara è stata troncata, quindi accadrà rapidamente. La Gran Bretagna potrebbe avere un nuovo primo ministro già lunedì.

Le regole sono state modificate giovedì in modo che il paese possa sostituire Truss rapidamente. I candidati devono ottenere il sostegno di almeno 100 colleghi conservatori per avanzare nella corsa. È possibile che, vista la barra alta, un solo candidato venga presentato entro lunedì alle 14, momento in cui le candidature si chiudono.

Se ce n’è più di uno, le speranze saranno ridotte prima che le ultime due vengano presentate ai 170.000 membri del Partito conservatore. I funzionari hanno detto che il concorso si concluderà entro ottobre. 28 al più tardi.

Alcuni hanno sostenuto che questo metodo non è democratico. Il nuovo leader sarà selezionato da un gruppo di circa 350 legislatori conservatori, o, se andrà all’adesione, da 170.000 persone, quasi come un’elezione per l’intero paese.

“Entro la fine di ottobre, il Regno Unito avrà avuto tre primi ministri in otto settimane, due dei quali sono saliti al potere senza elezioni generali…” il Financial Times ha scritto in un editoriale. “La prospettiva di un altro primo ministro conservatore scelto senza elezioni generali ignora non solo il crescente deficit democratico del Regno Unito, ma anche la mancanza di competenza mostrata dal suo triste governo”.

Ma nonostante le crescenti richieste di elezioni generali, ciò sembra altamente improbabile. Non ci si aspetta che il Partito conservatore spinga per qualcosa che, con i sondaggi in corso, ne risulterebbe probabilmente annientato.