Gennaio 29, 2023

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

Rara cometa verde che passerà vicino alla Terra a partire da questa settimana

Se stai guardando i cieli notturni nel prossimo mese e vedi una piccola luce verde nel cielo, non farti prendere dal panico, gli alieni non sono atterrati.

Una rara cometa verde dovrebbe passare vicino alla Terra questa settimana e sarà visibile nel cielo notturno per quasi un mese, secondo la NASA e gli astronomi.

Questa immagine ottenuta dal sito Web della NASA mostra la cometa C/2022 E3 (ZTF) che è stata scoperta dagli astronomi utilizzando la telecamera per sondaggi ad ampio campo presso la Zwicky Transient Facility.

Dan Bartlett/NASA/AFP tramite Getty Images

La cometa C/2022 E3 (ZTF) è stata scoperta lo scorso marzo quando era già all’interno dell’orbita di Giove. Si distingue per il suo bagliore verde.

Gli scienziati della NASA hanno affermato che la cometa dovrebbe avvicinarsi al sole, o perielio, il 2 gennaio. 12 e sarà visibile agli astronomi nell’emisfero settentrionale. Quelli nell’emisfero australe dovrebbero essere in grado di vedere la cometa a febbraio.

“Le comete sono notoriamente imprevedibili, ma se questa continua la sua attuale tendenza alla luminosità, sarà facile individuarla con il binocolo, ed è possibile che diventi visibile a occhio nudo sotto i cieli bui”, ha scritto la NASA sul suo “Che cosa succede” blog all’inizio di questo mese.

FOTO: La cometa C/2022 E3 (ZTF) passa più vicino alla Terra il 14 febbraio.  2, 2023.

La cometa C/2022 E3 (ZTF) passa più vicino alla Terra il 2 febbraio. 2, 2023.

NASA

La cometa si sposterà a nord-ovest all’orizzonte per tutto il mese di gennaio e farà il suo passaggio più vicino alla Terra tra il 20 febbraio. 1 e feb. 2, secondo la NASA. Durante quel periodo, secondo gli astronomi, la cometa sarà a 26 milioni di miglia dal pianeta.

READ  Macron afferma che Morrison gli ha mentito sull'accordo con il sottomarino AUKUS

La cometa sarà vicina a Marte circa una settimana dopo, secondo le carte astronomiche.