Settembre 26, 2022

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

Putin espande l’esercito russo mentre il conflitto continua: notizie in diretta sulla guerra in Ucraina

Credito…Alexander Kulikov/Associated Press

La decisione del presidente Vladimir V. Putin questa settimana per espandere le dimensioni del suo esercito ha offerto ulteriori prove per una condanna che sta prendendo piede sia in Russia che in Ucraina: le due parti si stanno preparando a lungo in una guerra che potrebbe durare un altro anno, o più.

Sig. Putin, sicuro del suo potere e avendo messo a tacere il dissenso, sembra avere pochi incentivi a fermare la guerra, che ora ha condotto per più di sei mesi senza dichiarare una leva a livello nazionale che avrebbe potuto provocare malcontento interno.

Il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky, avvertendo la sua nazione venerdì che il prossimo inverno sarebbe stato “il più difficile della nostra storia”, è sostenuto da un Occidente largamente unificato e da una popolazione ribelle nella sua insistenza sul fatto che non ci sarà alcun compromesso con un invasore esercito.

Il conflitto si è trasformato in una guerra di logoramento, con pochi movimenti lungo la linea del fronte nelle ultime settimane, anche se sia Mr. Zelensky e il sig. Putin deve affrontare una crescente pressione politica per mostrare i risultati sul campo di battaglia.

L’Ucraina ha evitato di organizzare una controffensiva su larga scala nonostante abbia affermato per mesi che sarebbe arrivata, e la Russia ha evitato di intensificare bruscamente il suo assalto nonostante l’avvertimento che si sarebbe vendicato contro l’Ucraina attacchi nella penisola della Crimea controllata dalla Russia.

READ  Roger Federer, grande tennista svizzero, annuncia che lascerà lo sport

“Le aspettative che tutto ciò finirà entro Natale o che tutto ciò finirà entro la prossima primavera” sono fuorvianti, ha affermato Ruslan Pukhov, un analista della difesa che gestisce il Center for Analysis of Strategies and Technologies, un think tank di proprietà privata a Mosca.

L’Ucraina, beneficiando di un flusso continuo di armi occidentali come il pacchetto da 3 miliardi di dollari che Il presidente Biden ha promesso questa settimana, ha le risorse e il morale per continuare a resistere all’assalto russo. La Russia, che combatte la guerra in tempo di pace con la forza senza convocazioni di massa di uomini in età militare, sembra avere le risorse per continuare a condurre una brutale guerra di logoramento, ma non per organizzare una nuova offensiva decisiva.

Il periodo in gran parte statico sul campo di battaglia coincide con le crescenti aspettative – alimentate dalla stessa Ucraina – che il sig. L’esercito di Zelensky organizzerà una sorta di offensiva significativa, per dimostrare che può fare buon uso delle armi fornite dall’Occidente e rassicurare gli alleati che i sacrifici economici che stanno facendo saranno ripagati.

Sig. Anche Putin deve affrontare le pressioni interne dei nazionalisti di estrema destra che vogliono intensificata l’aggressione in Ucraina, in particolare dopo i recenti attacchi alla Crimea e l’uccisione del la opinionista ultranazionalista Daria Dugina in un’autobomba lo scorso fine settimana. Ma il leader russo, che controlla i media statali e il sistema politico, è ben posizionato per ignorare tali richieste, dicono gli analisti.

Invece il sig. Putin insiste sul fatto che le sue forze stanno avanzando nella regione del Donbas, nell’Ucraina orientale, “passo dopo passo”.

READ  Urban Meyer licenziato da capo allenatore dei Jaguars a Jacksonville

Tuttavia, la Russia non è riuscita a catturare un solo grande centro abitato dall’inizio di luglio. E per il sig. Putin, che ha giustificato l’invasione affermando falsamente che l’Ucraina stava commettendo un “genocidio” di russofoni nel Donbas, qualsiasi cosa che non fosse il pieno controllo della regione sarebbe vista come una grave sconfitta.

Sig. di Putin decreto giovedì ha aumentato il numero target di membri del servizio russo in servizio attivo di 137.000, a 1,15 milioni.

Nei media statali russi, il messaggio che la Russia potrebbe essere solo all’inizio di una lunga ed esistenziale guerra contro l’Occidente – ora combattuta, per procura, in Ucraina – risuona con crescente chiarezza. È un cambiamento rispetto ai messaggi di sei mesi fa, quando gli ucraini erano descritti come privi della volontà di combattere e in trepidante attesa della “liberazione” russa.

“Avremo meno turisti russi in Europa, ma la dimensione dell’esercito russo aumenterà di 140.000 militari regolari”, ha detto giovedì Igor Korotchenko, editore di un diario militare russo in un talk show della televisione di stato. “Mi aspetto che questo sia solo l’inizio”.

Milana Mazaeva ha contribuito al reporting.