Novembre 27, 2021

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

Punteggio Bills vs. Golds: Jonathan Taylor esplode per 5DT da record di franchising.

Gli Indianapolis Golds sono 6-5 in stagione e sono tornati ai playoff della AFC dopo aver perso 41-15 a Buffalo. È stata una giornata storica per gli Indies, visto che Jonathan Taylor ha segnato un record di cinque touchdown (quattro veloci, un take) nel tentativo di vincere. Mentre era il principale cocainomane per l’attacco, i Golds sono stati in grado di forzare alcune palle perse contro il bufalo difensivo, che ora è retrocesso al secondo posto nell’AFC East.

Quelle palle perse erano particolarmente importanti per i conti perché i Gold erano la squadra numero 1 in classifica in punti di turnover da quando sono entrati in questa partita. Josh Allen ha lanciato un intercetto nella corsa di apertura dei Pills nel pomeriggio, la capacità di sfruttare la cattiva condotta degli avversari all’inizio del primo tempo è diventata chiara e i Golds hanno risposto con un touchdown drive da 11 play. Poco prima dell’intervallo, Indy ha incontrato un inciampo di Isaiah McKenzie nel ritorno del calcio d’inizio e si è rapidamente trasformato nel touchdown di Jonathan Taylor, estendendo il proprio vantaggio a 17 all’intervallo e in effetti il ​​momento della battuta d’arresto della partita.

Questo non è stato il gioco tagliente di Josh Allen, che ha chiuso 21 su 35 a 209 yard, due touchdown e due scelte. In parte è stato dovuto al tempo piovoso del bufalo, ma ha preso due decisioni sbagliate in perdita. Carson Vents, nel frattempo, ha concluso 11 per 20 e 108 per 106 yard. Oltre a quei cinque touchdown, Taylor terminò la sua giornata con 185 yard in anticipo e prese tutti e tre i suoi goal per 19 yard. Nel bel mezzo di questo successo è diventato il primo running pack della NFL a superare le 1.000 yard in questa stagione.

READ  Classifiche del college football: Ohio State sale ai primi tre, Oklahoma New CBS Sports scende a 130

Perché i Gold hanno vinto?

Indianapolis era calda fuori dal cancello, segnando punti in tutti e quattro i suoi possessi nel primo tempo. In effetti, fu lì che furono finalmente in grado di gettare le basi per l’esplosione e furono guidati dal gioco dominante di Taylor e da una difesa opportunistica. Taylor ha catturato l’unità da 11 game da 65 yard e ha trovato la zona finale nel possesso iniziale del club. Dopo la cattura da parte di Indy Defense, hanno portato Josh Allen fuori dalla propria linea delle 22 yard e lo hanno portato a centrocampo, preparando l’attacco per un rapido drive di cinque game, con conseguente un altro touchdown di Taylor – il suo punteggio singolo pomeridiano. Ha immediatamente dato a Indianapolis un vantaggio di 14 punti e ha permesso loro di consolidare il primo tempo dominante, che alla fine ha dato loro un vantaggio di 17 punti durante la pausa.

Naturalmente, Taylor è stato una parte importante di questo successo perché è stato in grado di ottenere la sua strada con la difesa di prima linea di Buffalo per tutto il pomeriggio sulla strada per fare la storia della franchigia. È stato fondamentale nel secondo tempo mentre i Golds fanno sanguinare l’orologio e hanno continuato ad accumularsi in loro presenza. Negli ultimi due trimestri, ha fatto balzare un totale di 106 yarde a 15 portate, che è di circa 7,1 yarde per auto.

Perché le bollette sono state perse

Buffalo non sembrava la squadra che per prima è entrata nell’undicesima settimana nella NFL con i punti più bassi consentiti (15), le yard consentite (274,1) e i takeaway (24). A livello nazionale, hanno permesso ai Golds di 370 yard (264 yard veloci) di offesa totale, accumulando un totale di 41 punti e permettendo loro di generare zero turnover in perdita. Non solo la difesa di Buffalo si è rivelata piatta contro l’aggressivo gioco di campo dei Golds, ma non è stato in grado di fare molto da quel lato della palla. Il turnover iniziale di Josh Allen e l’inciampo di Isaiah McKenzie prima dell’intervallo hanno dato punti all’avversario, portando le Indies in vantaggio per 38-7 e raggiungendo efficacemente l’obiettivo nel secondo quarto. Complessivamente la bufala ha concesso un turnover di 21 punti sulla sconfitta.

READ  Penny Thompson non ha rifiutato di sostenere Trump

Punto di svolta

Questo è il momento in cui il bufalo si rompe la schiena. Dopo aver risposto bene con un touchdown drive al secondo possesso della partita, i Bills avevano due minuti di possibilità per ridurre il vantaggio indie prima dell’intervallo, dopo che i Golds avevano preso un field goal. . Tuttavia, il ricevitore Isaiah McKenzie ha preso un calcio d’inizio nel bel mezzo del tempo bufalo con freddo e pioggia e apparentemente è scivolato sul campo e si è schiantato a terra, allentando così la palla. I Golds alla fine si sono ripresi e Buffalo è tornata sulla linea delle 2 yard, con Taylor che si è precipitato per atterrare nel gioco successivo. Ciò ha aumentato la presenza di Indianapolis a 24-7 ed è stato il momento in cui il bufalo non è tornato.

Game of Thrones

Puoi scegliere tra molte delle giocate di Taylor in questo gioco perché ha fatto la storia del proprietario, ma è discutibile che gli intossicanti della scelta abbiano il gusto della danza. Il passaggio di Wentz è arrivato intorno alla linea delle 10 yard e la parte posteriore ha dovuto procedere lentamente, e ha evitato un placcaggio nella stessa occasione in cui ha realizzato la presa. Taylor ha poi scherzato su un altro difensore dei Colts e ha tirato fuori un altro giocatore mentre attraversava la linea di porta.

Qual è il prossimo

Da qui, i Gold tornano a Indianapolis e aspettano che l’attuale campione del Super Bowl Buchanan giochi tra una settimana contro i Giants nel football del lunedì sera. Nel frattempo, il Ringraziamento con tre partite da giocare giovedì cercherà di raccogliere pezzi di bufalo sulla strada per affrontare i Saints a New Orleans per fermare Slate.

READ  Dopo l'approvazione di Essaibi George, Michelle Wu è destinata a diventare il prossimo sindaco di Boston