Maggio 24, 2022

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

Perché l’offerta su Twitter di Musk ha scosso gli investitori di Tesla

Alcuni azionisti affermano che il sig. I post a braccio di Musk su Twitter – una volta ha fatto paragoni tra Justin Trudeau, il primo ministro del Canada, e Hitler – hanno già danneggiato Tesla.

“Il ragazzo ha detto così tante cose controverse”, ha affermato Kristin Hull, fondatrice e amministratore delegato di Nia Impact Capital, un fondo di Oakland, in California, che investe in società con un impatto sociale positivo. “Sono distrazioni? Stanno confondendo? Ha interferito con il valore delle azioni attraverso i suoi tweet? Assolutamente. “

Con il sig. Musk diventa il proprietario di Twitter, “diventa solo più grande”, la sig. ha detto Hull. Nia ha recentemente venduto la maggior parte delle sue azioni in Tesla, ha detto, perché il fondo era insoddisfatto della risposta della società a accuse di razzismo presso lo stabilimento di Fremont, in California.

Sig. La proprietà di Twitter da parte di Musk potrebbe alienare alcuni potenziali acquirenti di Tesla. Tra le persone che considerano l’acquisto di un’auto elettrica, i Democratici sono più numerosi dei Repubblicani di quasi due a uno, secondo Morning Consult, una società di ricerca. Ma i Democratici sono anche il gruppo che più probabilmente verrà rimandato se Mr. Musk, in nome della libertà di parola, apre Twitter a opinioni estremiste o disinformazione.

READ  corvi contro Punteggio degli Steelers: Ben Roethlisberger raduna Pittsburgh per una vittoria agli straordinari e probabile posto ai playoff

L’acquisizione di Twitter potrebbe intensificare il controllo su Mr. Musk dai regolatori del mercato azionario. È stato citato in giudizio da un azionista di Twitter che lo accusa di non aver rispettato la scadenza normativa per riferire di aver accumulato una quota del 5% nella piattaforma.

La causa, intentata da Block & Leviton, uno studio legale di Boston, afferma che il sig. Musk si è risparmiato decine di milioni di dollari aspettando sei giorni dopo la scadenza per rivelare la sua partecipazione. È stato in grado di continuare ad acquistare azioni di Twitter a un prezzo più basso di quanto sarebbe stato possibile se il suo interesse fosse di pubblico dominio, afferma la causa.

Sig. Musk ha una lunga storia di antagonismo con la Securities and Exchange Commission. Il mese scorso lui non è riuscito a convincere un giudice di New York per liberarlo da un accordo del 2018 con la SEC che gli richiede che un avvocato della società esamini i suoi post sui social media se le dichiarazioni potessero spostare il prezzo delle azioni di Tesla.