Maggio 27, 2022

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

Olimpiadi in diretta: eliminato l’hockey maschile statunitense e altre notizie

Credito…Dylan Martinez / Reuters

Alex Hall ha fatto un urlo quando ha realizzato il suo ultimo trick sul percorso slopestyle, e questo è stato prima che i giudici gli dessero quello che sarebbe stato il punteggio vincente. È stata, ha detto in seguito, la migliore corsa della sua vita.

“Oh, ero entusiasta”, ha detto. “Non potevo credere di averlo appena atterrato.”

Hall è stato uno dei tre americani che hanno cercato di affollare il medagliere dell’evento di slopestyle di sci freestyle maschile, sperando che un campo incentrato sull’Europa non interrompesse quei piani.

Due di loro ce l’hanno fatta: Hall ha vinto l’oro e Nick Goepper ha vinto l’argento in un’altra giornata soleggiata e sotto zero al Genting Snow Park. Lo svedese Jesper Tjader ha vinto il bronzo.

In una competizione in cui contava solo il miglior punteggio di uno sciatore, Hall ha stabilito lo standard in anticipo con un punteggio di 90,01 sulla prima delle tre piste. Tutti gli altri hanno trascorso la gelida mattinata cercando di eguagliarlo, ma nessuno lo ha fatto. Goepper si è avvicinato di più, alla sua seconda manche, segnando 86.48.

“Va bene”, ha detto quando il punteggio è saltato fuori. “Lo prendo.”

Ciascuno degli americani in finale è arrivato con grandi speranze e una storia commovente. Goepper, 27 anni, stava cercando di completare un arcobaleno di medaglie, avendo vinto un bronzo nel 2014 e un argento nel 2018. Ha combattuto contro l’abuso di alcol e la depressione, aprendosi alle sue lotte dopo la sua esibizione nel 2018 a Pyeongchang, in Corea del Sud.

READ  Il CEO di Twitter Jack Dorsey si dimette

In un’intervista il mese scorso, Goepper ha detto che ne era felice altri olimpionici sembrano sempre più disposti a discutere della loro salute mentale.

Colby Stevenson, 24 anni, ha avuto un incidente d’auto quasi fatale nel 2016, a tarda notte su una strada rurale nell’Idaho. Ha trascorso giorni in coma, ma si è ripreso per tornare nel circuito mondiale e vincere grandi eventi. A queste Olimpiadi, ha vinto una medaglia d’argento nel big air ed è stato un contendente per un’altra medaglia nello slopestyle.

Invece, è arrivato settimo, incapace di atterrare in modo pulito la corsa che immaginava.

“Gli ho dato tutto quello che avevo”, ha detto dopo la sua ultima possibilità.

La giornata apparteneva a Hall. Il 23enne è nato in Alaska ma è cresciuto principalmente in Svizzera, figlio di professori dell’Università di Zurigo. Non è stato allenatore fino all’età di 16 anni, quando è stato invitato dalla squadra di freeski statunitense ad allenarsi nello Utah. Per un certo periodo ha pensato di gareggiare per l’Italia, da dove viene sua madre.

Quel background, libero dai vincoli dell’allenamento e delle competizioni giovanili, gli ha assorbito un po’ di spirito libero.

Era 16° in slopestyle alle Olimpiadi invernali di Pyeongchang 2018, proprio mentre la sua carriera stava decollando. Ha vinto un evento di Coppa del Mondo quell’anno e gli X Games nel 2019. Era terzo ai campionati del mondo dell’anno scorso.

È alto, ben più di un metro e ottanta, ma si distingue soprattutto sulle piste per la sua originalità.

“Lo vedrai fare un sacco di tocchi e burri per il naso e modi creativi per utilizzare il corso”, ha detto l’allenatore di freeski statunitense Dave Euler di Hall a dicembre. “È un utente del corso molto creativo.”

READ  Pete Davidson e cinque clienti paganti per volare sul razzo suborbitale di Jeff Bezos

La gara olimpica è stata l’ultima esibizione del percorso slopestyle, un luogo straordinario – ma temporaneo, fatto di neve – progettato per assomigliare a una sezione della vicina Grande Muraglia. La sua combinazione di rail, ostacoli e salti ha creato una pletora di possibilità, ma ha irritato alcuni dei migliori snowboarder e freeskier del mondo. Hall e Goepper l’hanno adorato.

“Non appena standardizzerai questo sport, lo ucciderai”, ha detto Goepper. “Quindi se puoi lasciare la creatività e l’abilità artistica a noi, questo manterrà fresco questo sport”.

È per questo che Hall è stato considerato il più degno dei campioni olimpici. Ha vinto grandi contest con giri da capogiro, una tendenza incessante di spin-to-win sia nel freeski che nello snowboard che preoccupa i puristi.

Ma mercoledì Hall ha portato una borsa di trucchi tecnici, sperando che i giudici lo premiassero per l’originalità piuttosto che per le rotazioni.

Il suo ultimo salto è stato quello in cui era atterrato solo un paio di volte prima, anche se in realtà è solo una rotazione di 900 gradi, la metà di quello che sono molti altri trucchi di questi tempi. Come lo ha descritto Hall, si è girato da una parte nell’aria, si è fermato e ha girato dall’altra parte prima di atterrare.

Ciò ha portato all’urlo.

“Mi sono sempre detto che se non mi sto divertendo a farlo, non c’è davvero alcun motivo per farlo”, ha detto Hall. “Quindi potrei anche fare ciò che mi porta tutta questa gioia.”

Il suo sorriso era nascosto da una maschera, segno distintivo di un’Olimpiade tenutasi durante una pandemia. Ma i suoi occhi si illuminarono sotto le sopracciglia ghiacciate. Indossava una bandiera americana sulle spalle e presto una medaglia d’oro al collo.

READ  Gli esperti legali I giudici del seggio di Kyle Rittenhouse decidono il suo destino alla lotteria