Gennaio 29, 2023

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

Notizie sulla guerra Russia-Ucraina: aggiornamenti in tempo reale

Credito…Gavriil Grigorov/Sputnik, via Agence France-Presse — Getty Images

VARSAVIA – Sotto la crescente pressione del Cremlino per fornire maggiore sostegno alla guerra della Russia in Ucraina, il presidente Aleksandr G. Lukashenko della Bielorussia ha ospitato lunedì una rara visita del suo omologo russo, Vladimir V. Putin, nella capitale del suo paese.

Sig. Lukashenko, Mr. Il più stretto alleato di Putin, si affida a Mosca per finanziamenti, carburante e assistenza per la sicurezza per mantenere la sua presa al potere da 28 anni. I due uomini si sono incontrati almeno sei volte da quando la Russia ha lanciato la sua invasione su vasta scala dell’Ucraina a febbraio, usando la Bielorussia come punto di partenza per il suo fallito assalto a Kiev, la capitale ucraina. Ma quegli incontri erano tutti fuori dalla Bielorussia, soprattutto in Russia.

Dopo mesi rintanato al Cremlino e la sua ritirata di campagna vicino a Mosca, tenendosi a distanza dalle battute d’arresto militari e diplomatiche della Russia, Mr. Putin nelle ultime settimane ha cercato di proiettare un approccio più pratico, afferrare il toro per le corna. Immagine. Il suo viaggio di lunedì a Minsk, la capitale della Bielorussia, segue una visita della scorsa settimana in Kirghizistan e a viaggio venerdì a un comando militare russo posta in un luogo segreto.

Mentre la Russia si dibatteva sul campo di battaglia, Mr. Lukashenko le ha permesso di utilizzare il suo territorio per lanciare missili e bombardamenti contro l’Ucraina, ma finora ha resistito alle pressioni di Mosca per l’invio delle proprie truppe. L’uomo forte bielorusso, nelle osservazioni riportate dall’agenzia di stampa statale Belta, ha insistito sul fatto che il suo incontro con Mr. Putin lunedì si concentrerà sulle questioni economiche, in particolare sul prezzo del gas naturale russo, da cui la Bielorussia è fortemente dipendente. Ma ha ammesso che “naturalmente non eviteremo” le questioni militari e “parleremo della capacità di difesa e della sicurezza del nostro Stato”.

READ  Una grossa roccia sbatte su Marte, scava un cratere, rivela le caratteristiche del sottosuolo

L’incontro di Minsk fa seguito ai ripetuti avvertimenti dell’Ucraina nei giorni scorsi secondo cui le forze russe potrebbero prepararsi una nuova offensiva dalla Bielorussia mirava a fare un altro tentativo per impadronirsi di Kiev, a sole 55 miglia circa dal confine bielorusso, o a interrompere il flusso di armi occidentali in Ucraina dalla Polonia.

Ma la maggior parte degli esperti militari ritiene che l’esercito russo sia stato così duramente colpito da quasi 10 mesi di guerra che non è necessario lanciare una nuova offensiva dalla Bielorussia, con o senza la partecipazione delle truppe bielorusse.

Lo afferma l’Institute for the Study of War, un gruppo di ricerca con sede a Washington in un rapporto pubblicato venerdì che una nuova spinta russa in Ucraina era improbabile in quanto “non ci sono ancora indicatori che le forze russe stiano formando una forza d’attacco in Bielorussia”.

I ministri della Difesa di Russia e Bielorussia hanno firmato un accordo non specificato all’inizio di questo mese per rafforzare i legami militari e la scorsa settimana la Bielorussia ha affermato stava controllando la prontezza al combattimento delle sue truppe. L’ultima volta che lo ha fatto è stato pochi giorni prima che la Russia invadesse l’Ucraina dal suo territorio.

Ma la raffica di attività militari in Bielorussia, compreso l’arrivo di migliaia di truppe russe apparentemente per l’addestramento, potrebbe far parte di un elaborato stratagemma volto a costringere l’Ucraina a deviare le sue truppe a nord dai fronti attivi nell’est e nel sud del paese.

Sig. L’incontro di Putin con Mr. Lukashenko, secondo l’Institute for the Study of War, “rafforzerà l’operazione di informazione russa progettata per convincere ucraini e occidentali che la Russia potrebbe attaccare l’Ucraina dalla Bielorussia”.

READ  Turchia: almeno 35 morti in incidenti separati sui luoghi dell'incidente | Notizia

Se questo è l’obiettivo della Russia, sembra funzionare, con l’allarme crescente in Ucraina che il Cremlino stia spingendo la Bielorussia a unirsi a una nuova offensiva dal nord. Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha tenuto una riunione domenica con i suoi capi della difesa e della sicurezza in cui la Bielorussia era “la questione principale all’ordine del giorno”, il suo ufficio detto in un comunicato. Nel suo discorso notturno, Mr. Zelensky ha affermato che l’Ucraina si sta “preparando a tutti i possibili scenari di difesa”. Mykhailo Podolyak, consigliere senior di Mr. Zelensky, domenica ha dichiarato al New York Times che l’Ucraina si sta preparando alla possibilità che la Russia intensificherà la guerra lanciando un’offensiva invernale.

Un giorno prima, il sig. Podolyak ha detto alla televisione ucraina che la Russia fa molto affidamento sulla Bielorussia per unirsi direttamente alla guerra. Ciò, ha aggiunto, sarebbe “suicida” per Mr. Lukashenko.

In un insolito riconoscimento pubblico dell’idea di essere così legato a Mosca da poter solo sottomettersi alle sue richieste, Sig. Lukashenko venerdì ha respinto come falso ha detto che “non c’è più potere in Bielorussia, che i russi stanno già gestendo tutto” e ha insistito: “nessuno, tranne noi, governa la Bielorussia”.