Novembre 26, 2022

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

Nick Kristof non può candidarsi a governatore dell’Oregon, afferma la Corte Suprema dello stato

Il mese scorso il Segretario di Stato dell’Oregon ha stabilito che Kristof non era idoneo a candidarsi a governatore perché non viveva nello stato da tre anni prima delle imminenti elezioni, citando che Kristof era residente a New York fino a dicembre 2020.

La Corte Suprema dell’Oregon ha confermato la decisione del Segretario di Stato con una sentenza unanime, nonostante il tentativo di Kristof di impugnare la decisione.

“Oggi, in un procedimento mandamus avviato dal relatore Nicholas Kristof, la Corte Suprema dell’Oregon ritenuta ‘residente’ nell’articolo V, sezione 2, ha preso il suo significato dal concetto giuridico di domicilio, cioè il luogo in cui una persona vive con l’intento rimanere a tempo indeterminato”, ha affermato la Corte Suprema dell’Oregon in a comunicato stampa accompagnando la sua decisione.

Dopo il rilascio della decisione, Kristof ha dichiarato in una dichiarazione che “rispetterà la decisione del tribunale e non proseguirà ulteriormente”.

“La Corte Suprema ha parlato. E mentre siamo delusi dalla decisione, rispettiamo la sua sentenza e ringraziamo i giudici per la loro ponderata considerazione su questa questione”, ha detto Kristof.

Nella sua precedente petizione per impugnare la decisione del Segretario di Stato, Kristof aveva “argomentato che il segretario aveva costruito il termine costituzionale ‘residente’ in modo troppo restrittivo e che, correttamente costruito, era possibile per una persona essere residente in due luoghi presso il contemporaneamente. “

Kristof, un vincitore del Premio Pulitzer cresciuto fuori Yamhill, nell’Oregon, ha annunciato la sua corsa alla carica in ottobre dopo aver lasciato il Times, dove in precedenza aveva lavorato come opinionista ed era tra i giornalisti più importanti del giornale.

READ  Rowe V. nel caso del Mississippi. La Corte Suprema sta ascoltando le argomentazioni sull'aborto contro Wade

Con il suo annuncio elettorale, ha propagandato la sua mancanza di esperienza politica e ha sostenuto la necessità di una nuova leadership, citando “alloggi inaccessibili, supporto debole per la salute mentale, istruzione inadeguata e una politica che ha trattato la dipendenza non come una malattia ma come un crimine” come problemi affliggendo il suo stato d’origine.

Kristof – che aveva già rilanciato più di $ 2,5 milioni alla fine dello scorso anno, secondo la sua campagna, con un numero di donatori di alto profilo, lascia un affollato campo delle primarie democratiche per succedere al governatore democratico. Kate Brown, che è a termine.

La presidente della Camera dello stato dell’Oregon Tina Kotek e il tesoriere dello stato Tobias Read sono tra quelli in lizza per la nomina.

Sia Kotek che Reed hanno rilasciato dichiarazioni su Kristof su Twitter in seguito alla decisione della Corte Suprema dell’Oregon giovedì.

“Nick Kristof ha scritto a lungo di questioni urgenti che devono affrontare gli abitanti dell’Oregon e la sua voce continuerà a essere importante mentre affrontiamo i problemi più grandi dell’Oregon. Non vedo l’ora di lavorare con lui come un collega democratico”, Kotek disse.
Da parte sua, Reed disse Kristof “ha condotto una forte campagna” e “ha attirato l’attenzione sulle politiche che stanno deludendo troppi cittadini dell’Oregon”, sottolineando che la passione di Kristof per aiutare i senzatetto “e” creare opportunità nelle zone rurali dell’Oregon è fonte di ispirazione”.
Un certo numero di repubblicani e indipendenti, tra cui l’ex stato dell’Oregon Sen. Betsy Johnson, che in precedenza ha servito nella legislatura dello stato dell’Oregon come democratica, ma ora sta facendo una campagna come indipendente, è anche in corsa. Johnson ha il sostegno del co-fondatore di Nike Philip Knight.

Le elezioni primarie dell’Oregon si terranno il 17 maggio.

READ  Fiona spazza Turks e Caicos, Porto Rico deve affrontare una grande pulizia

Questa storia è stata aggiornata con ulteriori dettagli.