Novembre 30, 2022

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

Molte delle vittime dell’uragano Ian erano anziani annegati

Una donna di 57 anni nella zona di Sarasota ha sviluppato ipotermia ed è morta dopo che il suo tetto è crollato ed è rimasta bloccata nelle acque alluvionali. Un uomo di 96 anni è annegato dopo essere rimasto intrappolato sotto un’auto parcheggiata nella contea di Charlotte. A Fort Myers Beach, il corpo di una donna di 85 anni è stato trovato su un albero diversi giorni dopo la tempesta.

Dopo che l’uragano Ian ha colpito la Florida la scorsa settimana, distruggendo città sulla spiaggia e allagando vaste aree dello stato, la tempesta è stata accusata da funzionari statali e di contea di almeno 119 morti, più di qualsiasi altro uragano aveva causato in Florida dal 1935. Funzionari della Carolina del Nord collegato anche quattro morti lì alla tempesta.

Sebbene le circostanze di molte di queste morti siano rimaste poco chiare, le informazioni rilasciate questa settimana dai governi statali e locali hanno fornito un ritratto angosciante di un uragano che a volte ha travolto sia i residenti che i soccorritori.

Almeno 54 delle vittime sono morte per annegamento, secondo i registri. Quasi due terzi dei morti si trovavano in due contee sulla costa sud-occidentale della Florida, Charlotte e Lee, che hanno dovuto affrontare mostruose mareggiate e venti che superavano i 150 miglia orarie. E molti di coloro che sono morti erano più anziani. Delle 87 persone per le quali è stata rilasciata un’età o un’età approssimativa, 61 avevano almeno 60 anni. Diciotto di loro avevano 80 anni e cinque avevano 90 anni.

Una revisione dei resoconti dei medici legali, dei rapporti delle forze dell’ordine e dell’audio del 911 ottenuto tramite richieste di record aperti, nonché interviste con i parenti di coloro che sono morti, ha rivelato una risposta caotica e straziante a una tempesta il cui percorso di previsione aveva faticato a individuare.

Le chiamate sono arrivate a migliaia ai centri di spedizione di emergenza mentre la tempesta si abbatteva. I residenti che sono rimasti a casa nonostante gli ordini di evacuazione si sono affrettati a mettersi in salvo mentre le loro case si riempivano d’acqua o venivano spazzate via. Alcuni sono morti quando è caduta la corrente e non sono stati più in grado di utilizzare le macchine ad ossigeno.

Anche i suicidi di due uomini sulla settantina che si sono suicidati dopo aver visto i danni nella contea di Lee sono inclusi nel conteggio ufficiale delle morti legate alla tempesta.

READ  Astros è il migliore dei Phillies nella partita 5 delle World Series dietro a Jeremy Peña, guadagnando la tanto attesa vittoria di Justin Verlander

A Fort Myers Beach, Daymon Utterback, 54 anni, ha deciso di uscire con Ian a casa, come aveva fatto nei precedenti uragani, secondo suo zio, Terry Goodman. Sig. Utterback, un macchinista con un’azienda manifatturiera noto per un acuto senso dell’umorismo, non si aspettava che la tempesta fosse molto violenta, ha detto suo zio.

Mentre la tempesta ha allagato la loro casa, il sig. La fidanzata di Utterback era in cima a una griglia per tenere la testa fuori dall’acqua, secondo un vicino di casa, Steve Johnson. È sopravvissuta all’uragano, ma il sig. Utterback è rimasto intrappolato mentre cercava di aprire una finestra ed è annegato.

Sig. Johnson ha detto di essere sfuggito alla tempesta facendo trekking in acque alte fino al petto, contro forti venti. Quando tornò a casa il giorno successivo, dopo che le acque si erano ritirate, vide il sig. Il corpo di Utterback. Ha messo un asciugamano sul corpo, ha detto.

“Era così triste vederlo lì”, Mr. ha detto Johnson.

Sig. Utterback era una delle almeno 53 persone morte a causa della tempesta nella contea di Lee. Nella vicina contea di Charlotte, l’ufficio dello sceriffo ha affermato che 24 morti erano state collegate alla tempesta, sebbene solo due di queste fossero state segnalate a funzionari statali fino a venerdì.

“Tutti, lo so, cercano di fare il meglio che possono”, ha detto il sig. Goodman, aggiungendo che non ha incolpato nessuno per quello che è successo a suo nipote. “È solo che le decisioni che le persone prendono a volte non funzionano nel modo in cui vogliono”, ha detto.

Sebbene la devastazione di Ian sia stata più grave nel sud-ovest della Florida, la tempesta ha causato inondazioni e condizioni di viaggio pericolose anche in altre parti dello stato e della regione. Funzionari di 15 contee della Florida hanno riportato ciascuno almeno un decesso legato a una tempesta, incluso un uomo di 22 anni morto quando il suo veicolo ha colpito un albero caduto nella contea di Polk, vicino al centro dello stato, e un uomo di 85 anni uomo caduto da una scala mentre montava un telo nella contea di Putnam, nel nord-est della Florida.

A New Smyrna Beach, sulla costa atlantica, Alice F. Argo ha continuato a chiamare e chiedere aiuto quando si è abbattuta la tempesta. All’inizio, suo marito, Jerry W. Argo, si rifiutava di andare in un rifugio e la coppia voleva aiuto per raggiungere un terreno più sicuro dall’altra parte della strada. Al calare della notte, la sig. Le richieste di assistenza di Argo si fecero sempre più frequenti e urgenti. Suo marito, 67 anni e 250 libbre, era caduto e aveva battuto la testa, e lei non poteva sollevarlo.

READ  L'area di Washington potrebbe vedere un rivestimento di 2 pollici di neve durante il Super Bowl domenica

Un spedizioniere della contea di Volusia ha detto alla sig. Argo che almeno 400 persone avevano chiesto aiuto e che i soccorritori sarebbero arrivati ​​all’Argo quando avrebbero potuto. “Devi fare del tuo meglio per aspettare”, ha detto il centralinista, secondo una registrazione del 911.

SM. Argo, 72 anni, insisteva.

“Bene, sbrigati!” lei disse. “Se muore, sarai nei guai!”

La contea era in attesa di veicoli speciali in grado di attraversare le acque alluvionali, hanno detto gli spedizionieri. I registri della polizia mostrano che la sig. Argo ha chiesto aiuto per un totale di 10 volte nel corso di quasi 12 ore. L’ultima volta è stata alle 22:38 A quel punto, il sig. Argo era già morto.

Credito…Famiglia Argo

“Sento che se fossero arrivati ​​​​lì prima, sarebbe sopravvissuto”, ha detto Lisa Mitchell, Ms. la figlia di Argo. “Mia madre ha detto che quando sono arrivati ​​​​lì, lo hanno tirato fuori dall’acqua, lo hanno messo sul suo tavolino da caffè, gli hanno fatto la rianimazione, lo hanno scioccato e tutto il resto e non potevano rianimarlo. Certo che no, perché era lì già da un’ora e mezza.

Andrew Gant, portavoce dell’ufficio dello sceriffo della contea di Volusia, ha affermato che lo sceriffo, Mike Chitwood, aveva ordinato una revisione di come è stato gestito il caso. La contea ha sei veicoli in grado di navigare nelle acque alluvionali e in seguito la Guardia Nazionale ne ha portati altri cinque nella contea.

“La revisione dell’incidente (e dell’intera tempesta) è solo nelle sue fasi iniziali, ma credo che un probabile risultato sia l’acquisizione di più camion per l’acqua alta”, ha affermato il Sig. Gant ha detto in una e-mail.

Coloro che sono morti nella tempesta avevano un’età compresa tra i 19 ei 96 anni, ma la grande maggioranza di coloro la cui età è stata rilasciata finora aveva più di 60 anni. Ciò è in parte dovuto ai dati demografici della Florida, a lungo un rifugio per i pensionati; Circa il 21% dei residenti dello stato ha 65 anni o più, rispetto a circa il 17% a livello nazionale. La percentuale è ancora più alta nelle contee più colpite: il 29% dei residenti della contea di Lee e il 41% dei residenti della contea di Charlotte hanno 65 anni o più.

READ  Olimpiadi 2022: conta medaglie in tempo reale, aggiornamenti su snowboard e sci

Decidere se evacuare quando si avvicina una tempesta può essere particolarmente difficile per gli anziani, alcuni dei quali necessitano di attrezzature mediche estese, o non possono guidare, o non possono dormire facilmente in un rifugio improvvisato. Ci sono anche calcoli emotivi.

“Non si tratta necessariamente della capacità di evacuare, è lasciare una casa che è tutto per te, che potresti non vedere più”, ha affermato Sue Anne Bell, professoressa dell’Università del Michigan che studia la preparazione alle catastrofi nelle popolazioni più anziane.

Nei giorni prima dell’atterraggio di Ian, inizialmente si prevedeva che la tempesta colpisse la costa a nord dell’area di Fort Myers, ma la rotta prevista si spostò verso sud e verso est mentre la tempesta si avvicinava allo stato. Diverse contee nel sud-ovest della Florida hanno emesso ordini di evacuazione anticipata, ma Lee County aspettato più a lungo rispetto ad alcuni dei suoi vicini per dire ai residenti nelle aree costiere e vulnerabili di andarsene. I funzionari statali e locali hanno ripetutamente difeso quella decisione come ragionevole, date le informazioni che la contea aveva in quel momento.

Sebbene alcuni residenti avrebbero probabilmente scelto di uscire dalla tempesta indipendentemente da quando è stato emesso un ordine di evacuazione, altri hanno affermato che avrebbero potuto prendere una decisione diversa con un preavviso. Con una tempesta delle dimensioni e della potenza di Ian, però, anche alcuni di coloro che sono riusciti a evacuare non sono rimasti al sicuro.

Un uomo di 82 anni nella contea di Lee è morto dopo aver lasciato dietro di sé farmaci da prescrizione quando è fuggito dalla tempesta. Un altro uomo, che aveva 58 anni e aveva problemi di salute, ha lasciato la sua casa nella contea di Lee per un condominio in un’altra parte dello stato. Ma l’ascensore di quel condominio era fuori servizio a causa di un allagamento, e quando l’uomo salì sette rampe di scale per raggiungere l’unità, hanno detto i funzionari, è crollato ed è morto.

Emily Cochrane ha contribuito alla segnalazione. Susan C. Beachy e Kitty Bennett ha contribuito alla ricerca.