Maggio 24, 2022

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

L’impennata delle azioni cinesi aumenta gli indicatori azionari asiatici davanti alla Fed

Un broker reagisce mentre fa trading al suo terminale di computer presso una società di intermediazione azionaria a Mumbai, India, 26 febbraio 2016. REUTERS / Shailesh Andrade

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

  • MSCI Asia Giappone escluso in rialzo di oltre il 3%, Nikkei + 1,7%
  • I commenti del vicepremier cinese innescano un balzo delle azioni cinesi
  • I rendimenti del Tesoro USA sono scesi dai massimi di giugno 2019

SHANGHAI, 16 marzo (Reuters) – Un’impennata pomeridiana delle azioni cinesi ha sollevato mercoledì un ampio indicatore delle azioni asiatiche sulla scia delle crescenti speranze che Pechino lancerà ulteriori stimoli economici, mentre gli investitori hanno continuato a seguire i colloqui di pace Ucraina-Russia e la Federal Reserve statunitense.

La Fed dovrebbe aumentare i tassi per la prima volta in tre anni dopo mercoledì (1800 GMT) e fornire indicazioni sul futuro inasprimento. Per saperne di più

Le borse europee erano pronte ad aprire più forti. I futures Euro Stoxx 50 pan-regione e i futures tedeschi DAX sono aumentati di circa lo 0,9% nelle prime operazioni e i futures FTSE sono aumentati dello 0,6%.

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Anche i futures azionari statunitensi puntano al rialzo, con l’S&P 500 e-minis, in rialzo dello 0,2%.

L’aumento delle azioni asiatiche è arrivato il giorno dopo che gli indici azionari della Cina continentale e di Hong Kong erano crollati in reazione all’aumento delle infezioni da coronavirus in Cina e al venir meno delle aspettative per un taglio dei tassi da parte della Banca popolare cinese.

Mercoledì è proseguita la volatilità del mercato cinese, con un forte rimbalzo iniziale dell’indice cinese CSI300 (.CSI300) evaporando in tarda mattinata. Ma è stato addebitato un aumento dopo che il vicepremier Liu He ha indicato che la Cina intende adottare misure per rilanciare l’economia e avrebbe anche annunciato politiche favorevoli ai mercati dei capitali.

READ  Il principe Carlo pronuncia per la prima volta il discorso della regina

Il CSI300 è salito di oltre il 3,5%. Indice Hang Seng di Hong Kong (.HSI) ha anche esteso i guadagni nel pomeriggio, con un aumento di oltre l’8% a un certo punto, portando a un aumento di oltre il 3% dell’indice MSCI delle azioni dell’Asia-Pacifico al di fuori del Giappone. (.MIAPJ0000PUS)

Altrove, azioni australiane (.AXJO) e Kospi di Seoul (.KS11) sono aumentati di circa l’1,1%, mentre l’indice azionario giapponese Nikkei (.N225) è aumentato dell’1,6%.

I commenti di Liu hanno contribuito ad alleviare le preoccupazioni sul fatto che i dati economici incoraggianti per gennaio e febbraio avrebbero portato all’autocompiacimento tra i responsabili politici di Pechino. Per saperne di più

“La gente è preoccupata che i responsabili politici (cinesi) credano che l’economia stia andando molto meglio e che la crescita stia riprendendo e che non siano necessarie ulteriori misure di allentamento delle politiche”, ha affermato Ting Lu, capo economista cinese di Nomura.

La Cina ha assistito a crescenti cambiamenti positivi nella sua performance economica, supportati da dati economici sorprendentemente buoni, ma l’impatto dell’ultima rinascita del COVID-19 deve essere tenuto d’occhio, ha affermato martedì un portavoce dell’ufficio di statistica. Per saperne di più

Mercoledì, le autorità sanitarie cinesi hanno segnalato un leggero calo dei nuovi casi rispetto al giorno prima, sebbene le principali città cinesi continuino a lottare con il controllo della diffusione del virus. Per saperne di più

I guadagni in Asia hanno seguito un rally di sollievo durante la notte a Wall Street, guidato dalle speranze di una risoluzione in Ucraina. L’S&P 500 (.SPX) ha guadagnato il 2,14% il Nasdaq Composite (.IXIC) è balzato del 2,92% e il Dow Jones Industrial Average (.DJI) è aumentato dell’1,82%.

READ  Aggiornamenti in tempo reale: la Russia invade l'Ucraina

Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskiy ha detto mercoledì che i colloqui di pace suonavano più realistici ma era necessario più tempo, poiché gli attacchi aerei russi hanno ucciso cinque persone nella capitale Kiev e il conteggio dei rifugiati dall’invasione di Mosca ha raggiunto i 3 milioni.

OCCHI SU FED

Gli analisti di ING hanno affermato in una nota che i movimenti del mercato in Asia sarebbero “cauti” prima della riunione della Fed più avanti nella giornata mondiale.

Gli investitori si aspettano che la banca centrale statunitense aumenti i tassi di interesse di almeno 25 punti base a causa dell’aumento dei prezzi. I trader osserveranno anche da vicino la Fed per i dettagli su come intende porre fine al suo programma di acquisto di obbligazioni.

I rendimenti obbligazionari statunitensi sono scesi nel commercio asiatico, con il rendimento dei titoli di riferimento a 10 anni al 2,1545%, dopo essere salito in precedenza al 2,169%, il più alto da giugno 2019.

Il rendimento a due anni è stato l’ultimo a 1,8433% da una chiusura di 1,857%.

Il dollaro USA è sceso leggermente rispetto a un paniere di pari, scambiato a 98,861, e in calo rispetto allo yen a 118,22, sebbene ancora vicino al massimo degli ultimi cinque anni. L’euro è salito dello 0,16% a $ 1,0969.

I prezzi del petrolio, che erano stati scambiati al ribasso all’inizio della sessione, sono aumentati, con l’invasione russa dell’Ucraina che ha continuato a causare volatilità azionaria.

Il greggio Brent di riferimento globale è aumentato dello 0,93% a $ 100,84 al barile e il greggio statunitense ha aggiunto lo 0,44% a $ 96,86.

Evidenziando l’impatto delle perturbazioni globali e dell’impennata dei costi del petrolio, il Giappone ha registrato un deficit commerciale più ampio del previsto a febbraio come aumento dei costi di importazione guidato dall’energia causato da enormi vincoli di approvvigionamento che si sono aggiunti alle vulnerabilità per la terza economia più grande del mondo. Per saperne di più

READ  Gli scienziati coltivano piante nella terra lunare, la prossima tappa lunare

L’oro spot è stato leggermente modificato a $ 1.916,61 l’oncia.

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Segnalazione di Andrew Galbraith; Montaggio di Richard Pullin, Simon Cameron-Moore e Kim Coghill

I nostri standard: I principi di fiducia di Thomson Reuters.