Maggio 27, 2022

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

L’economia statunitense è cresciuta dell’1,7% nel 4° trimestre, chiudendo un anno positivo

Anche così, l’imprenditore medio “vede un ambiente molto forte in questo momento”, ha affermato Oren Klachkin, economista capo per l’industria statunitense e la ricerca regionale presso Oxford Economics. “Vogliono aumentare gli investimenti perché vogliono soddisfare quella domanda e hanno tutte le ragioni per investire”.

Jeff Somple, il presidente di Mack Moulding – un produttore a contratto di Arlington, in Virginia, che crea componenti personalizzati e prodotti completi per altre società – ha affermato che l’attività è stata redditizia, addirittura in forte espansione. Ma il personale e i fastidiosi ostacoli alla fornitura hanno fatto sì che la capacità di produzione delle sue fabbriche non potesse tenere il passo. Di conseguenza, la sua squadra ha dovuto spesso rifiutare gli ordini.

“Ogni giorno, il nostro n. 1 sfida è inseguire le parti di cui abbiamo bisogno per realizzare i prodotti, “che sia resina grezza o un circuito stampato dalla Cina, e poi” affannarsi per trovare abbastanza persone “per lavorare all’assemblaggio, ha detto.

L’azienda ha aumentato la retribuzione di base a circa $ 15 l’ora e la retribuzione media a circa $ 20 l’ora. Ciò non ha impedito a una corsa di dipendenti di lasciare o cambiare carriera proprio mentre gli affari stavano riprendendo.

Alcune opportunità preferite di lavoro da casa, Mr. Somple ha detto, o l’opzione per orari più flessibili rispetto a quelli offerti in una fabbrica. Di coloro che sono rimasti, molti sono stati assenti a causa della diffusione dei contagi da Covid-19 quest’inverno: “È una specie di Whac-a-Mole qui quando entriamo lunedì e ci chiediamo: ‘Chi si presenta al lavoro e cosa vengono mostrate parti che possiamo inserire nei prodotti che realizziamo? ‘”

READ  Proteste dei camionisti canadesi: aggiornamenti in tempo reale

Quando si fa un’offerta per i circuiti stampati, il tempo di consegna – il numero di giorni da quando viene effettuato un ordine a quando quegli articoli arrivano a uno stabilimento – in alcuni casi è stato di un anno. “Potremmo avere 30 diversi fornitori da cui dipendiamo per realizzare un prodotto”, ha spiegato. “Quindi, se un fornitore ha un problema e ci delude, sai che potremmo chiudere un’intera linea di produzione che ha 20 persone che ci lavorano perché non possiamo ottenere questa cosa”.

Tempo libero, ospitalità, viaggi e altri settori correlati ai servizi si stanno preparando al peggio dell’inverno e a ciò che resta dell’ondata di Omicron, mentre si preparano a quello che le imprese e i consumatori sperano sia un vivace ritorno a qualcosa di simile alla normalità.