Novembre 30, 2022

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

Le azioni di Hong Kong scivolano; I mercati asiatici si sono mescolati in vista della decisione sui tassi della Fed

I prezzi del petrolio aumentano in seguito al rapporto del settore sul calo delle scorte di greggio negli Stati Uniti

Mercoledì i prezzi del petrolio sono aumentati poiché la domanda è persistita nonostante gli elevati aumenti dei tassi di interesse, i rapporti del settore hanno mostrato un calo delle scorte di greggio negli Stati Uniti, Reuters ha riferito citando i dati dell’American Petroleum Institute pubblicati martedì.

Future sul greggio Brent ha guadagnato $ 1,31, o 1,46%, attestandosi a $ 95,87 al barile, mentre Intermedio del Texas occidentale degli Stati Uniti è aumentato dell’1,28% a $ 89,67 al barile.

— Lee Ying Shan

Le scorte di difesa sudcoreane e giapponesi aumentano dopo la conferma dello sbarramento missilistico della Corea del Nord

I titoli legati alla difesa quotati in Corea del Sud e Giappone sono aumentati dopo che le autorità militari di Seoul hanno confermato che la Corea del Nord ha lanciato più di 10 tipi di missili al largo della sua costa orientale.

Lo sbarramento di missili includeva un missile balistico che è atterrato nelle acque libere sul lato della Corea del Sud della Northern Limit Line, un confine marittimo de facto che separa le due Coree, il primo caso dalla guerra di Corea, hanno affermato le autorità.

Le azioni delle società di difesa Hanwha Aerospace sono aumentate di oltre il 5% negli scambi mattutini della Corea e Victek è salito di oltre il 7%.

I titoli della difesa giapponesi sono stati scambiati leggermente al rialzo Piro-ingegneria di Hosoya quasi l’1%.

– Jihye Lee

I membri del consiglio di amministrazione della Bank of Japan hanno discusso dell’inflazione, Kuroda accenna a un cambiamento politico in vista

I membri del consiglio di amministrazione dell’ultima riunione della Banca del Giappone hanno convenuto che è opportuno “continuare costantemente con il suo allentamento monetario su larga scala”, secondo verbale rilasciato mercoledì.

READ  Shell registra un profitto di 9,5 miliardi di dollari e prevede di aumentare il dividendo

Un membro ha affermato che la posizione di allentamento della banca centrale dovrebbe continuare anche se l’inflazione dovesse accelerare nel breve periodo, fintanto che le aspettative rimangono basse.

La politica monetaria della BOJ mira alla stabilità dei prezzi e non ai tassi di cambio, hanno affermato alcuni membri, e che dovrebbe “spiegare attentamente” la necessità di mantenere la posizione attuale.

Alcuni membri hanno affermato che un’espansione del consumo turistico in entrata è un modo per beneficiare dello yen più debole.

Separatamente, il governatore della BOJ Haruhiko Kuroda secondo quanto riferito ha detto al parlamento che la politica di controllo della curva dei rendimenti potrebbe essere modificata in futuro, secondo Reuters.

“Se si riuscisse a raggiungere il nostro obiettivo di inflazione del 2%, rendere il controllo della curva dei rendimenti più flessibile potrebbe diventare un’opzione”, ha affermato Kuroda.

— Abigail Ng

L’inflazione della Corea del Sud aumenta ad ottobre, più delle stime

L’indice dei prezzi al consumo della Corea del Sud è aumentato del 5,7% a ottobre rispetto allo stesso periodo di un anno fa, un valore superiore alle stime medie del 5,6% previste da un sondaggio Reuters.

Dati di Statistics Korea I prezzi indicati sono aumentati dello 0,3% rispetto al mese precedente.

I prezzi dell’elettricità, del gas e dei prezzi industriali hanno guidato l’aumento e l’inflazione core, che esclude i prezzi di cibo e petrolio, è aumentata del 4,8% rispetto a un anno fa.

– Jihye Lee

CNBC Pro: Goldman’s Currie rivela la “migliore” copertura contro inflazione, rialzi dei tassi e rischi geopolitici

Jeff Currie di Goldman afferma che esiste un investimento in grado di proteggere gli investitori dall’aumento dei tassi di interesse, dall’inflazione e dal rischio geopolitico.

READ  Il governo fa causa al ministro della Sanità dell'Irlanda del Nord Van Morrison per le critiche

Currie, responsabile globale della ricerca sulle materie prime di Goldman Sachs, ha affermato di avere un potenziale di crescita del 20-30% a breve termine, con ulteriori rischi al rialzo per l’obiettivo di prezzo.

Gli abbonati CNBC Pro possono leggere di più qui.

— Ganesh Rao

Le maggiori borse cinesi si rafforzano su post non confermati di discussione sulla riapertura

Azioni a Hong Kong e Cina continentale radunato Martedì dopo che sono circolate notizie non confermate sulla formazione di un comitato per la riapertura delle discussioni in Cina. Lo ha detto il portavoce del ministero degli Esteri cinese Zhao Lijian Reuters che non era a conoscenza della situazione.

“Non so dove hai preso queste informazioni. Davvero non so nulla di questo”, ha detto Zhao.

L’economista Hao Hong di Grow Investment Group ha twittato che il presunto comitato sta esaminando i dati di più paesi e puntando a una riapertura a marzo del prossimo anno.

– Jihye Lee

Le azioni chiudono in ribasso

Le azioni hanno chiuso in ribasso mentre i mercati si preparavano per un’altra decisione sui tassi della Fed in uscita mercoledì.

Il Dow Jones Industrial Average è sceso di 79,75 punti, o dello 0,24%, a 32.653,20, mentre l’S&P 500 è scivolato dello 0,41% a 3.856,10. Il Nasdaq Composite ha perso lo 0,89% a 10.890,85.

— Samantha Subin

Un perno della Fed è lontano, dice Goodwin di New York Life

Gli investitori potrebbero essere un po’ troppo entusiasti dei potenziali cambiamenti della Federal Reserve, secondo Lauren Goodwin, economista e stratega di portafoglio presso New York Life Investments.

Goodwin ha dichiarato in una nota di aspettarsi un aumento della Fed di 0,75 di punto percentuale mercoledì e di mezzo punto a dicembre, ma che il rallentamento non dovrebbe essere visto come l’inizio di un grande spostamento dalla banca centrale.

READ  Trump ha premuto, minacciato Pence di ribaltare le elezioni, ascolta la giuria

“Una pausa della Fed non è la stessa cosa di un perno. Certamente, il deterioramento delle condizioni economiche e creditizie potrebbe indurre la Fed a fare un modesto perno ad un certo punto, ma un completo pivot in territorio accomodante è altamente improbabile nel prossimo anno”, ha detto Goodwin in un Nota.

Goodwin ha sottolineato che i primi rialzi dei tassi dovrebbero ora iniziare a mostrare il loro impatto sull’intera economia, anziché solo sulle abitazioni. Tuttavia, la Fed avrà bisogno di diversi mesi di dati prima di cambiare rotta.

“A questo punto, con l’inflazione sorprendente quanto già accaduto, la Fed vorrà vedere chiari segnali di inversione della crescita salariale prima di fare un perno. La recessione dovrebbe essere considerata un caso base piuttosto che un rischio”, ha affermato Goodwin.

— Jesse Pound