Maggio 27, 2022

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

L’AIEA indaga sulle affermazioni che i russi sono fuggiti da Chernobyl con la malattia da radiazioni | Ucraina

Il controllo atomico delle Nazioni Unite sta indagando sulle affermazioni ucraine secondo cui i soldati russi che occupavano la centrale nucleare di Chernobyl se ne sarebbero andati dopo aver ricevuto alte dosi di radiazioni.

L’Agenzia internazionale per l’energia atomica (AIEA) ha affermato di non poter confermare le affermazioni della compagnia elettrica statale ucraina Energoatom e di cercare una valutazione indipendente.

Energoatom ha detto che i russi hanno scavato trincee nella foresta all’interno della zona di esclusione nel sito del il peggior disastro nucleare del mondoe che le truppe “si fecero prendere dal panico al primo segno di malattia” che “si presentò molto rapidamente” e si prepararono a partire.

Il vice primo ministro ucraino, Iryna Vereshchuk, ha anche affermato che le truppe russe che hanno scavato trincee nella foresta sono state esposte alle radiazioni, ma non è stato verificato in modo indipendente.

Alcuni rapporti hanno suggerito che i soldati siano stati inviati in una struttura medica speciale in Bielorussia dopo aver guidato i carri armati attraverso la “zona morta” attorno alla centrale nucleare, sollevando polvere radioattiva.

Anche le forze russe si ritirarono dalle vicinanze città di Slavutychdove vivono i lavoratori di Chernobyl, ha detto Energoatom.

L’AIEA ha dichiarato che si sta preparando a inviare la sua prima “missione di assistenza e supporto” a Chernobyl, nel nord Ucraina nei prossimi giorni.

Anche se soldati russi preso il controllo di Chernobyl Subito dopo l’invasione del 24 febbraio, il personale ucraino dell’impianto ha continuato a supervisionare lo stoccaggio sicuro del combustibile nucleare esaurito ea supervisionare i resti del reattore racchiusi in cemento esploso nel 1986, causando il peggior incidente nucleare del mondo.

In un post separato, Energoatom ha affermato che la parte russa ha formalmente accettato di restituire all’Ucraina la responsabilità di proteggere Chernobyl. Ha condiviso la scansione di un documento firmato da persone che ha identificato come un membro dello staff senior di Chernobyl e l’ufficiale militare russo assegnato alla guardia di Chernobyl. La Reuters non ha potuto verificare immediatamente l’autenticità del documento.

L’Ucraina ha ripetutamente espresso preoccupazioni per la sicurezza di Chernobyl e ha chiesto il ritiro delle truppe russe, la cui presenza ha impedito per un certo periodo la rotazione del personale.

Alla domanda di commentare i resoconti dello staff di Chernobyl, il ministero della Difesa russo non ha risposto.

READ  USWNT e US Soccer risolvono la causa sulla parità di retribuzione