Novembre 30, 2022

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

La tempesta tropicale Ian prevede di raggiungere la forza di categoria 4 mentre si dirige verso la Florida

Ian si trovava a circa 255 miglia a sud di Kingston, Giamaica, a partire da Sabato alle 18 e spostandosi a ovest a 16 mph, secondo il National Hurricane Center. “Si prevede un rafforzamento significativo nei prossimi giorni”, ha affermato il centro.

La previsione mostra Ian “come un grande uragano sul Golfo orientale quando si sta avvicinando alla costa occidentale della Florida”, dopo essere passato brevemente sopra Cuba in corrispondenza o vicino alla forza di un grande uragano, ha detto il centro venerdì. L’intero panhandle della Florida e quasi l’intera costa occidentale dello stato potrebbero essere a rischio, secondo le previsioni più recenti del cono del centro dell’uragano.

Dopo essersi rafforzato durante la notte, Ian – precedentemente noto come Tropical Depression Nine – ha venti massimi sostenuti di 45 mph (75 km / h) e si prevede che raggiungerà lo stato di uragano entro i prossimi due giorni mentre si avvicina alle Isole Cayman entro l’inizio di lunedì.

Si prevede quindi che Ian si intensifichi rapidamente e diventi un uragano di categoria 3 prima che raggiunga l’estremo ovest di Cuba all’inizio di martedì. Le condizioni sono estremamente favorevoli per il rafforzamento e le previsioni del National Hurricane Center ora portano Ian a un uragano di categoria 4 sul Golfo del Messico.

“Dato che non ci si aspetta che Ian rimanga a lungo su Cuba, ci si aspetta un piccolo indebolimento a causa di quell’interazione con la terra”, ha spiegato il centro degli uragani.

I modelli di previsione di sabato pomeriggio variano su dove Ian potrebbe approdare sulla costa della Florida. Il modello europeo mostra l’approdo vicino a Tampa giovedì mattina, mentre il modello americano mostra l’approdo vicino a Pensacola venerdì mattina. Continua anche a esserci una notevole incertezza con la pista durante la metà della prossima settimana.

READ  La tubercolosi, come il gozzo, si trasmette attraverso la respirazione, dicono gli scienziati

La traccia ufficiale del centro dell’uragano divide la differenza tra i modelli, mostrando l’approdo a nord di Tampa giovedì mattina.

Il governatore della Florida Ron DeSantis ha ampliato un ordine di emergenza da 24 contee per includere l’intero stato sabato, citando “condizioni precedenti, che si prevede costituiranno un grave disastro”.

“La Florida Division of Emergency Management, in collaborazione con il National Hurricane Center per valutare le previsioni meteorologiche, ha stabilito che esiste un rischio continuo di pericolose mareggiate, forti piogge, inondazioni improvvise, forti venti, mari pericolosi e attività tornadiche isolate per la Florida Penisola e porzioni del Big Bend della Florida, del nord della Florida e del nord-est della Florida”, afferma l’ordine.

In base all’ordine di emergenza a livello statale, i membri della Guardia Nazionale della Florida saranno attivati ​​e in attesa di ordini.

Ian potrebbe essere il primo grande uragano della Florida in quattro anni

Se si rafforza a una categoria 3 o superiore prima di raggiungere la Florida, Ian sarebbe il primo grande uragano ad atterrare lì da quando L’uragano Michael nel 2018, che era una tempesta mostruosa di categoria 5 quando si è scontrata con il panhandle della Florida. Michael subì anche una rapida intensificazione prima che approdasse, un fenomeno che è stato reso più probabile come Temperature oceaniche calde a causa della crisi climatica.

È stato emesso un avviso di uragano per Grand Cayman e una sorveglianza di tempesta tropicale è in vigore per Little Cayman e Cayman Brac nelle Isole Cayman. Un orologio da tempesta tropicale per la Giamaica è stato interrotto.

Il governatore ha esortato coloro che si trovano sul potenziale percorso della tempesta preparare.

“Questa tempesta ha il potenziale per trasformarsi in un grande uragano e incoraggiamo tutti i floridiani a fare i loro preparativi”, ha detto DeSantis in un comunicato stampa. “Ci stiamo coordinando con tutti i partner del governo statale e locale per monitorare i potenziali impatti di questa tempesta”.

READ  La Casa Bianca afferma che Biden ha accettato di incontrare Putin "in linea di principio" fintanto che la Russia non invaderà l'Ucraina

I meteorologi esortano i residenti a prepararsi

È stato un inizio lento per quella che si prevedeva essere una stagione degli uragani superiore alla media. Solo una tempesta è atterrata in un territorio statunitense e nessun uragano è approdato o minacciato gli stati contigui.

Ora, una settimana dopo il picco della stagione degli uragani, i tropici sembrano essersi svegliati e i meteorologi sono preoccupati che le persone abbiano abbassato la guardia.

“Dopo un inizio lento, la stagione degli uragani nell’Atlantico è aumentata rapidamente”, ha twittato Phil Klotzbach, ricercatore presso la Colorado State University.

“Le persone tendono ad abbassare la guardia e pensare, oh, sì, siamo fuori dal bosco”, ha detto alla CNN Maria Torres, portavoce del centro uragani. “Ma in realtà, la stagione continua. Siamo ancora a settembre, abbiamo ancora ottobre. Tutto ciò che si forma sull’Atlantico o sui Caraibi è qualcosa che dobbiamo continuare a monitorare molto da vicino”.

La stagione degli uragani atlantici termina il 30 novembre.

Non importa cosa, se vivi nei Caraibi, in Florida e in altri stati lungo la costa del Golfo, presta attenzione alle previsioni aggiornate da questo fine settimana all’inizio della prossima settimana.