Maggio 24, 2022

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

La Russia intensifica gli sforzi bellici in Ucraina mentre iniziano i colloqui al confine con la Bielorussia

L’invasione non provocata dell’Ucraina da parte della Russia è entrata nel suo quinto giorno, con le sue truppe che affrontano una resistenza determinata in tutto il paese, vanificando gli sforzi di Mosca per prendere rapidamente il controllo delle città chiave.

I colloqui tra funzionari russi e ucraini, che segnano il primo contatto pubblico delle due parti dall’inizio della guerra, sono iniziati alle 13:00 locali (6:00 ET). L’Ucraina ha chiesto un “cessate il fuoco immediato e il ritiro delle truppe russe”, ha affermato lunedì l’ufficio del presidente Volodymyr Zelensky.

Zelensky ha minimizzato il significato dei colloqui, a cui non partecipa di persona. “Non credo davvero nel risultato di questo incontro, ma che ci provino, in modo che nessun cittadino ucraino abbia alcun dubbio sul fatto che io, come presidente, non ho cercato di fermare la guerra quando c’era anche una piccola possibilità”, ha aggiunto. ha detto domenica,

Ma mentre gli ucraini hanno riposto poche speranze nei colloqui che portino alla pace, le opportunità per attenuare il conflitto sembrano ridursi rapidamente.

Mentre gli alleati della NATO hanno promesso maggiori armi e assistenza alle forze ucraine attaccate e le sanzioni internazionali alla Russia iniziano a inasprirsi, Putin domenica ha alzato la posta ordinando che le forze nucleari del suo paese fossero poste in massima allerta.

Più tardi domenica, la Bielorussia ha rinunciato al suo status di non nucleare in un referendum, dopo che l’ex nazione sovietica è diventata un trampolino di lancio per l’invasione russa in Ucraina la scorsa settimana.

Il voto a favore di una nuova costituzione potrebbe teoricamente consentire alla Russia di ricollocare armi nucleari in Bielorussia per la prima volta dalla caduta dell’Unione Sovietica, quando la Bielorussia ha rinunciato alle sue scorte ed è diventata una zona franca nucleare.

Rivolgendosi ai giornalisti in un seggio elettorale a Minsk, il presidente della Bielorussia Alexander Lukashenko ha detto che potrebbe chiedere a Putin di “restituire le armi nucleari”. La Bielorussia ha ceduto se l’Occidente trasferisse armi nucleari in Polonia o Lituania.

L’intelligence ucraina ha anche indicato che la Bielorussia potrebbe prepararsi a “partecipare direttamente” all’invasione dell’Ucraina, secondo due fonti vicine al governo ucraino. Lukashenko ha detto la scorsa settimana che le truppe bielorusse potrebbero unirsi all’invasione “se necessario”.

READ  Sydney Poitier News: Mark Rufallo, Barack Obama e Hopi Goldberg rendono omaggio all'attore a 94 anni dalla sua morte

Finora, nonostante siano più grandi e di gran lunga meglio equipaggiati, l’esercito russo non è stato in grado di convertire la sua superiorità numerica in guadagni territoriali, poiché i normali ucraini e riservisti uniscono gli sforzi per difendere le loro famiglie e le loro case.

L’Ucraina ha detto che la sua forza aerea ha abbattuto un missile da crociera lanciato contro la città dalla Bielorussia domenica e ha affermato che a attacco con droni riuscito contro un sistema missilistico terra-aria russo BUK vicino alla capitale.
Ma le valutazioni militari occidentali avvertono che le forze ucraine non possono resistere indefinitamente. Domenica nuove immagini satellitari rilasciato da Maxar Technologies mostrava un convoglio militare russo che si estendeva per almeno tre miglia su una strada diretta verso la capitale ucraina. Maxar ha identificato carburante, camion logistici, carri armati, veicoli di fanteria e artiglieria semovente in movimento nel convoglio.
Analisi: l'incontro tra Ucraina e Russia è un percorso in avanti o un'esibizione politica?

Lunedì, secondo un aggiornamento dell’intelligence del Ministero della Difesa del Regno Unito, la maggior parte delle forze di terra russe si trovava a più di 30 chilometri (circa 19 miglia) a nord di Kiev. L’avanzata di quelle truppe è stata rallentata dalla dura resistenza ucraina nel vicino aeroporto di Hostomel, “un obiettivo chiave della Russia per il primo giorno del conflitto”, ha affermato il ministero.

L’esercito russo ha annunciato lunedì quello che ha descritto come un corridoio “aperto e sicuro” per consentire ai civili di lasciare la capitale, mentre ribadisce un’affermazione infondata secondo cui il governo ucraino stava usando i residenti come uno “scudo umano”.

E mentre le truppe ucraine sembrano tenere il terreno nel nord del paese, le forze russe hanno fatto alcuni progressi verso sud. Domenica truppe russe ha preso il controllo di Berdyansk – una città portuale di 100.000 abitanti sulla costa meridionale dell’Ucraina e sede di una piccola base navale.

Secondo l’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati, l’assalto russo in corso ha inflitto sofferenze e vittime diffuse alla popolazione ucraina, costringendo almeno 368.000 persone a fuggire dal paese. Il numero di civili conosciuti uccisi in Ucraina è di 352, di cui 14 bambini, ha detto domenica il ministero dell’Interno ucraino.

READ  Futures Dow Jones: il rally del mercato mostra un segnale rialzista su Fed, Cina, Russia-Ucraina Notizie; Cosa fare adesso

Lo stato maggiore delle forze armate ucraine ha accusato la Russia di aver colpito aree civili. “In violazione delle norme del diritto umanitario internazionale, gli occupanti hanno insidiosamente inflitto attacchi missilistici su edifici residenziali a Zhytomir e Chernyhiv”, si legge lunedì in una dichiarazione.

La CNN non è in grado di verificare in modo indipendente queste affermazioni.

Nuove immagini satellitari mostrano un convoglio militare russo lungo più di tre miglia su una carreggiata che si dirige verso la capitale.

La banca centrale russa alza i tassi di interesse

La valuta russa, il rublo, è crollata di quasi il 30% lunedì, quando i mercati hanno iniziato a valutare l’impatto delle sanzioni imposte dagli alleati USA e NATO.

La borsa di Mosca non è stata aperta lunedì, ha affermato la banca centrale russa in un comunicato. La banca aveva annunciato in precedenza che avrebbe aumentato il suo tasso di interesse chiave dal 9,5% al ​​20%, avvertendo che “le condizioni esterne per l’economia russa sono cambiate drasticamente”.

Mentre Mosca si affrettava a prevenire un tracollo della sua economia, gli analisti hanno avvertito che le turbolenze potrebbero portare a una corsa alle banche russe, poiché i risparmiatori cercano di proteggere i loro depositi e accumulare denaro.

Arriva dopo sanzioni senza precedenti alla Russia da parte di Stati Uniti, Unione Europea, Regno Unito e Canada, che hanno concordato nel fine settimana di espellere alcune banche russe da SWIFT, un servizio di messaggistica finanziaria globale, e “paralizzare” le attività della banca centrale russa.

Dalla rimozione di liquori russi e altri prodotti dagli scaffali di Stati Uniti e Canada, a diversi paesi europei che si rifiutano di giocare in Russia nelle partite di calcio internazionali, il sostegno all’Ucraina contro l’invasione russa sta crescendo.

La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha dichiarato in un’intervista domenica che il blocco voleva che l’Ucraina si unisse: “Sono uno di noi”, ha detto. L’Ucraina non è un candidato ufficiale per l’adesione all’UE e l’adesione è un processo complesso e lungo.

READ  Bed Bath & Beyond Qui è dove la maggior parte dei negozi chiuderà nel 2022

L’UE ha sostenuto il paese, impegnandosi per la prima volta nella sua storia a finanziare l’acquisto e la consegna di armi e attrezzature a un paese sotto attacco. Ciò include $ 450 milioni per fornire armi e assistenza letale all’Ucraina e $ 50 milioni in assistenza non letale, ha affermato il principale diplomatico Josep Borell.

L’invasione russa ei divieti all’aviazione stanno creando enormi aree interdette nel cielo, con l’UE l’ultima a chiudere il suo spazio aereo agli aerei russi, compresi i jet privati ​​degli oligarchi, a seguito di mosse simili da parte di Canada e Regno Unito.

Nel frattempo, il Regno Unito ha affermato che fornirà ulteriori 53 milioni di dollari in aiuti umanitari all’Ucraina e i leader britannici pianificano di farlo introdurre la legislazione in Parlamento volto a reprimere il riciclaggio di denaro e la frode russi.

E lunedì sono entrati in vigore divieti di viaggio australiani e sanzioni finanziarie mirate contro Putin e alti membri del suo governo, ha confermato il primo ministro Scott Morrison in una dichiarazione.

Anche la Corea del Sud e Singapore hanno annunciato lunedì nuove sanzioni alla Russia

Artemis Moshtaghian e Richard Roth della CNN hanno riferito da New York. Pete Muntean della CNN ha riferito da Washington. Tim Lister e Ivana Kottasová della CNN hanno riferito da Kiev. Katharina Krebs della CNN, Olya Voinovich, ha riferito da Lyiv, Ucraina. Vasco Cotovio e Darya Tarasova della CNN hanno riferito da Mosca. Katie Polglase della CNN, Gianluca Mezzofiore, Josh Pennington, Niamh Kennedy, Hannah Ritchie hanno riferito da Londra. Tara John della CNN ha scritto da Londra e Helen Regan della CNN da Hong Kong.