Novembre 30, 2022

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

La Russia cerca di rimbalzare in Ucraina mentre le prospettive di vittoria svaniscono

Segnaposto durante il caricamento delle azioni dell’articolo

L’esercito russo, impantanato in una guerra senza fine in vista, sta tentando di rianimare la sua offensiva spumeggiante in Ucraina, sparando comandanti, dividendo le unità combattenti in formazioni più piccole e raddoppiando la sua dipendenza dall’artiglieria e altre armi a lungo raggio.

Il cambiamento arriva quasi tre mesi dopo che i funzionari russi e americani avevano previsto una vittoria rapida e decisiva per Mosca. Dopo la morte di migliaia di soldati russi e una valanga di fallimenti dall’inizio dell’invasione il 12 febbraio Il 24, il presidente russo Vladimir Putin ha ristretto i suoi obiettivi in ​​una campagna considerata insostenibile, irrealistica e probabilmente irrealizzabile.

Almeno sette persone sono rimaste ferite dopo un attacco al Palazzo della Cultura a Lozova, nell’Oblast’ di Kharkiv, il 20 maggio, secondo il presidente Volodymyr Zelensky. (Video: Volodymyr Zelensky tramite Storyful)

Tale valutazione è condivisa da una serie di osservatori, inclusi funzionari dell’intelligence occidentale e analisti indipendenti che hanno seguito da vicino la guerra. La Russia, ha affermato Mikk Marran, direttore generale del Servizio di intelligence estero estone, sta perdendo in Ucraina militarmente, politicamente e moralmente.

“Quando guardiamo al campo di battaglia, la capacità convenzionale della Russia è già sovraccaricata”, ha detto Marran. “Le perdite di manodopera e attrezzature russe non sono sostenibili con lo stesso ritmo operativo che abbiamo visto finora”.

La Russia propone che le persone con più di 40 anni possano iscriversi alla guerra per aiutare a compensare le battute d’arresto

A meno che la Russia non avvii una mobilitazione su vasta scala dei suoi militari, ha detto Marran, “non ha rimedio in vista”. E mentre sembra che “un certo senso della realtà abbia preso piede” tra i leader militari russi, lo stesso Putin rimane intento a controllare tutto, dalla regione del Donbas nell’Ucraina orientale alla città portuale occidentale di Odessa e alla Transnistria, una repubblica separatista nella vicina Moldova.

“Potremmo assistere a una campagna militare continua che è, in una certa misura, distaccata da ciò che è realistico, da ciò che potrebbe essere definito intelligente o fattibile a lungo termine”, ha affermato Marran. Gli estoni avevano predetto da tempo, anche prima dell’invasione, che la Russia avrebbe affrontato una significativa resistenza da parte degli ucraini.

Mentre la guerra avanza e i guadagni sul campo di battaglia della Russia rimangono “irregolari” e “incrementali”, secondo l’ultima valutazione del Pentagono, molti dei suoi comandanti di alto rango sono stati licenziati. Tra questi, secondo il Ministero della Difesa britannico, ci sono il tenente. gen. Serhiy Kisel, che ha presieduto il tentativo fallito della 1a armata di carri armati della guardia di catturare la città nord-orientale di Kharkiv, e il vice ammiraglio. Igor Osipov, che era a capo della flotta russa del Mar Nero quando le forze ucraine affondò la sua nave ammiraglia, la Moskva. Il colpo umiliante alla marina russa è stato effettuato utilizzando i missili antinave Nettuno prodotti dall’Ucraina. Da allora, i funzionari di Kiev lo hanno fatto hanno intensificato le loro richieste per armi simili dai partner occidentali.

READ  La festa più grande del Coachella Weekend in attesa di attori e rapper di prima qualità

Citando le ultime valutazioni dell’intelligence statunitense sulla guerra, un alto funzionario del Dipartimento della Difesa, parlando a condizione di anonimato secondo le regole di base stabilite dal Pentagono, ha affermato che “i comandanti russi a vari livelli sono stati sollevati dai loro doveri”. I funzionari del Pentagono, ha detto questa persona, vogliono essere cauti nel fare previsioni sulla prossima fase della guerra, ma sono incoraggiati dal fatto che le unità ucraine non abbiano affrontato le battute d’arresto morali che affliggono i russi.

La Russia mantiene una notevole potenza di combattimento disponibile in Ucraina, ha avvertito il funzionario della difesa statunitense, ma “devi avere la volontà di combattere, devi avere una buona leadership, devi avere comando e controllo”. La Russia, ha detto, sta “soffrendo” a causa di queste e altre carenze.

Nel frattempo, le sanzioni contro la Russia hanno “praticamente rotto” la logistica dei trasporti e delle spedizioni del paese, ha detto sabato il ministro dei trasporti russo, una rara ammissione di problemi.

Ma il suo ministro della Difesa ha affermato che i suoi militari avevano distrutto un gran numero di armi fornite all’Ucraina dagli Stati Uniti e dai paesi europei. Un portavoce del Pentagono ha detto al Washington Post che gli Stati Uniti non hanno commentato l’affermazione della Russia.

La Russia ha anche intensificato la sua campagna politica, vietando permanentemente a quasi 1.000 americani, inclusi il presidente Biden e il vicepresidente Harris, di entrare nel paese. L’elenco di coloro che sono stati banditi includeva una vasta gamma di funzionari e cittadini, inclusi legislatori morti e l’attore Morgan Freeman.

Gli Stati Uniti continua a inviare miliardi di dollari in equipaggiamento militare in Ucraina, compresi artiglieria pesante, droni e missili anticarro. Il presidente Biden ha firmato sabato un pacchetto da 40 miliardi di dollari di nuova assistenza militare e umanitaria all’Ucraina.

READ  Biden: l'invasione dell'Ucraina è ancora "distintamente possibile" nonostante le affermazioni russe | Ucraina

Sebbene Putin abbia schierato più di 100 gruppi tattici di battaglione in Ucraina, ciascuno con un numero compreso tra 500 e 800 membri del personale, hanno fatto pochi progressi nel Donbas, secondo l’intelligence statunitense. Ci sono prove che l’esercito russo abbia diviso alcune unità, inviando squadre di combattimento più piccole in villaggi e frazioni lì. Farlo, ha valutato il Pentagono, ha senso poiché Putin persegue obiettivi localizzati più piccoli. Ma la Russia ha lottato per mantenere la posizione, con le sue forze che a volte hanno ceduto il controllo all’Ucraina entro pochi giorni dalla conquista del territorio.

I russi attaccano in unità più piccole, dice il Pentagono

Nel sud, la Russia ha ottenuto due vittorie significative, prendendo il controllo di Mariupol, una delle principali città portuali, e la città più piccola di Kherson. Micholeiv, che ospitava quasi 500.000 persone prima della guerra, è stato un obiettivo irraggiungibile, nonostante settimane di pesanti combattimenti nelle vicinanze.

Scott Boston, un ex ufficiale dell’esercito americano che studia la guerra in Ucraina per la Rand Corp., ha affermato che sembra che ci siano enormi problemi di morale all’interno dell’esercito russo, che minano gli obiettivi di Mosca. Ha citato il rifiuto di alcune unità di eseguire gli ordini, nonché l’incapacità della Russia di equipaggiare e alimentare adeguatamente le sue forze.

“Una volta che è stato ampiamente dimostrato che non gliene frega niente della loro gente, lo capiscono”, ha detto Boston dei soldati russi. “Non è difficile da notare.”

La Russia ha sequestrato solo un paio di chilometri al giorno nel Donbas nelle ultime settimane, secondo il Pentagono. A quel ritmo, ha ipotizzato Boston, l’offensiva potrebbe continuare per un anno e “rimarrà ancora molta Ucraina”, anche se le vittime militari russe continuano ad aumentare.

“Non è solo una proposta seria”, ha detto Boston.

I leader russi potrebbero rendersi conto che la loro campagna militare sta annaspando, ma sono ancora riluttanti a riconoscere che stanno perdendo la guerra, ha aggiunto.

All’inizio di questo mese, dozzine di veicoli da combattimento russi sono stati distrutti dalle forze ucraine mentre i russi tentavano di attraversare il fiume Siverskyi Donets nel Donbas. Si ritiene che l’attacco abbia ucciso centinaia di soldati russi e sembrava evidenziare i loro continui fallimenti nell’esecuzione delle manovre di combattimento di base.

READ  Come visualizzare l'output del telescopio spaziale James Webb

Rob Lee, un esperto militare russo e membro anziano del Foreign Policy Research Institute, ha affermato che le truppe russe sono state tormentate sia dai loro errori tattici che dalle potenti capacità dell’ucraino che hanno contribuito a rotte come l’attraversamento mortale vicino a Severodonetsk.

Gli attraversamenti fluviali richiedono un terreno favorevole e la costruzione di ponti di barche da parte di ingegneri militari. Sono intrinsecamente pericolosi, ha detto Lee, e l’esercito ucraino probabilmente ha previsto i probabili punti di passaggio e ha registrato le loro coordinate per attacchi futuri. I loro droni di sorveglianza hanno permesso alle unità di artiglieria di osservare dove cadevano i proiettili e poi li hanno guidati sul personale russo.

Un grave errore, ha detto Lee, è stato l’incapacità dei comandanti russi di inviare un numero minore di truppe attraverso il fiume. Invece, li hanno raggruppati insieme. L’errore è costato caro alla 74a Brigata Fucilieri Motorizzati, secondo un’analisi dell’Institute of the Study of Warcon una stima di 485 vittime e la perdita di 80 pezzi di equipaggiamento.

“È un’indicazione che ci sono ancora problemi di leadership”, ha detto Lee del tentativo fallito di circondare le forze ucraine nelle vicinanze.

È difficile dire per quanto tempo la Russia possa continuare la sua offensiva, ha affermato Boston, la Rand Corp. analista. Anche dopo la morte di migliaia di soldati russi, ha detto, la Russia potrebbe continuare a lanciare colpi di artiglieria a distanza per qualche tempo.

Tuttavia, la traiettoria del conflitto lo lascia perplesso. La Russia ha sconfitto le forze georgiane in una guerra di cinque giorni nel 2008, ma il conflitto ha messo in luce i fallimenti all’interno dell’esercito russo, inclusa l’incapacità di adattarsi rapidamente quando qualcosa va storto. Mosca ha deciso di riformare le sue forze armate dopo quel conflitto, ha detto Boston, e ha dimostrato miglioramenti negli altri.

“Provi solo questa sensazione come se avessero abbandonato tutto ciò che hanno cercato di imparare negli ultimi 10 anni e fossero tornati a uno stile più vecchio con cui sono più a loro agio”, ha detto Boston. “Francamente, l’Armata Rossa nel 1944 era più capace di sparare e manovrare di molto di quello che abbiamo visto da questo esercito russo, e non capisco perché”.

Julian Duplain, Timothy Bella e Michael Kranish hanno contribuito a questo rapporto.