Novembre 27, 2021

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

La ricorrenza di Govt-19 è rara e la malattia grave è ancora rara, secondo uno studio su persone in Qatar.

Uno studio pubblicato mercoledì sul New England Journal of Medicine ha rilevato che delle 353.326 persone che hanno ricevuto Govt-19 in Qatar hanno avuto alcune ricadute confermate e le infezioni ricorrenti erano rare e generalmente lievi.

Tra marzo e giugno 2020, la prima ondata di contagi ha colpito il Qatar. Alla fine circa il 40% della popolazione aveva anticorpi rilevabili contro Covit-19. Da gennaio a maggio 2021 ci sono state altre due ondate nel paese. Questo era prima della variante delta altamente contagiosa.

Per determinare quante persone sono state nuovamente infettate, gli scienziati della Weil Cornell Medicine-Qatar hanno confrontato i record di quelli con infezioni confermate dalla PCR tra febbraio 2020 e aprile 2021. Sono state escluse 87.547 persone che erano state vaccinate.

I ricercatori hanno scoperto che c’erano 1.304 recidive nei casi rimanenti. Il tempo medio tra la prima infezione e la reinfezione è di circa 9 mesi.

Di quelli con reinfezione, solo quattro casi si sono intensificati e hanno richiesto il ricovero in ospedale. Non ci sono casi di persone abbastanza malate da essere curate nel reparto di terapia intensiva. Nei casi iniziali, 28 sono stati considerati importanti. Non ci sono stati decessi nel gruppo di recidiva, mentre ci sono stati sette decessi nelle infezioni precoci.

John Alkorn, immunologo e professore di pediatria all’Università di Pittsburgh che non è stato coinvolto nello studio, ha dichiarato: “Se ci fossero 1.300 infezioni e quattro malattie gravi in ​​quella popolazione, sarebbe significativo”.

Ci sono limiti allo studio. È stato prodotto in Qatar, quindi non è chiaro se il virus funzionerà allo stesso modo altrove. La variante alfa e beta ha funzionato quando era la causa di molte re-infezioni. Ciò include 621 casi non diagnosticati e 213 casi di virus “wild type”. Nulla viene menzionato sulla variante delta, che ora è il ceppo principale. Anche questo può avere un impatto sul numero di infezioni.

Corsi precedenti Dimostra che l’immunità naturale riduce il rischio di infezione. uno studio La maggior parte delle persone infette da Covid-19 in Danimarca, pubblicata a marzo, sembra essere stata protetta dalla reinfezione per più di sei mesi, ma le statistiche del riesame mostrano che si tratta per lo più di 65 anni e oltre. . Quello studio non ha chiarito quanto sarebbe durata la protezione, né lo ha fatto il nuovo studio del Qatar.

La propria ricerca sull’immunità naturale degli alcaloidi mostra che anche i livelli di anticorpi variano considerevolmente da persona a persona. Gli scienziati non sanno ancora quale livello di anticorpi protegga dall’infezione, ma in alcuni casi i livelli successivi all’infezione potrebbero non essere sufficienti per evitare che una persona venga nuovamente infettata.

READ  Gli astronomi hanno scoperto il primo pianeta possibile al di fuori della nostra galassia | Astronomia

“Resta da vedere se tale protezione contro la malattia acuta durante la reinfezione sarà di lunga durata, simile all’immunità che si sviluppa contro altri “virus corona” comuni “stagionali”, che mostrano un’immunità a breve termine contro la reinfezione lieve, ma immunità a lungo termine. Contro la malattia acuta con reinfezione. ” “Se questo accade nel caso della SARS-CoV-2, il virus (o almeno le varianti studiate fino ad oggi) potrebbe seguire un’infezione più benigna quando si diffonde”.

Con un giorno in più da ringraziare, le vulnerabilità del governo-19 sono in aumento

Il dottor Kami Kim, un epidemiologo estraneo allo studio, ha affermato che le persone dovrebbero stare attente a non avere l’idea sbagliata che non avrebbero bisogno di essere vaccinate se fossero state infettate dal governo. -19.

“Come chiedere se hai bisogno di airbag e cinture di sicurezza?” Ha detto Kim, direttore del Dipartimento di Malattie Infettive e Medicina Internazionale presso la University of South Florida. “Solo perché hai gli airbag non significa che le cinture di sicurezza non ti aiutino. È bello avere la sicurezza di entrambi”.

Kim ha detto che non vale la pena correre rischi per la malattia, soprattutto perché un’infezione può avere conseguenze a lungo termine. “L’esposizione a lungo termine del governo è superiore al rischio di farsi vaccinare”, ha detto Kim.

I vaccini non solo proteggono una persona dall’ammalarsi, ma proteggono anche la comunità.

Per evitare la malattia del governo, ci sono quattro domande da porre a familiari e amici prima delle riunioni del Ringraziamento

“La medicina moderna è molto buona e le persone si ammalano di cancro, sopravvivono, prosperano grazie alle malattie autoimmuni. Se non sei molto vicino, non sai mai chi ha la malattia più grave e puoi davvero mettere le persone che ami. Se ti ammali ed esporli, c’è un rischio”, ha detto Kim. Ha detto. “Senza il vaccino non si può tornare alla vita normale”.

READ  JJ Watt dei Cardinals si sottopone a un intervento chirurgico stagionale alla spalla, secondo il rapporto

Il controllo del numero di malattie limita anche il potenziale per lo sviluppo di varianti più pericolose di quelle attualmente in circolazione.

Alkorn ha detto che c’è un’altra lezione importante da questo studio.

“I vaccini sono ancora il modo migliore per portare queste persone nello stesso luogo in cui sono state colpite”, ha detto Alkorn. “L’aspetto chiave di questo studio è la speranza che arriveremo a un livello in cui tutti saranno in qualche modo più sicuri attraverso la vaccinazione e il recupero delle infezioni”.