Novembre 26, 2022

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

La Disney afferma che la Florida non può dissolvere lo status fiscale speciale di Reedy Creek

La faida tra Ron DeSantis e il più grande datore di lavoro privato della Florida ora è incentrata sulla possibilità che lo stato possa sciogliere legalmente il distretto fiscale speciale che governa Walt Disney World, come il governatore e legislatori locali hanno fatto la scorsa settimana.

Lo scontro è iniziato dopo che DeSantis il mese scorso ha firmato un controverso disegno di legge che vietava alle scuole di istruire i bambini dalla scuola materna fino alla terza elementare su questioni relative all’orientamento sessuale e all’identità di genere. Il CEO della Disney Bob Chapek inizialmente ha cercato di rimanere fuori dall’acceso dibattito pubblico sulla misura, deriso dalla critica come la legge “Non dire gay”. Ma con la pressione crescente dall’interno dell’azienda per opporsi alla misura, alla fine lui si è pronunciato pubblicamente contro il provvedimento all’assemblea annuale degli azionisti della sua azienda a marzo.

Il governatore repubblicano ha risposto cercando di offuscare la Disney come “svegliata” e si è mosso per porre fine allo status speciale che consente al resort di funzionare efficacemente come proprio governo municipale sulla proprietà di 39 miglia quadrate che possiede, chiamata Reedy Creek Improvement District.

Facendo la sua unica dichiarazione pubblica da quando il governatore repubblicano e i legislatori hanno rivolto la loro ira alla Disney, la società questa settimana ha espresso fiducia agli investitori che lo stato non potrebbe annullare legalmente il suo accordo di 55 anni fintanto che il debito obbligazionario del distretto di Reedy Creek non fosse stato ripagato .

Di conseguenza, l’offerta di sciogliere il distretto fiscale speciale nelle contee di Orange e Osceola avrebbe infranto un accordo stipulato dalla Florida quando ha creato il distretto nel 1967, ha segnalato la società.

READ  La Cina sta limitando la durata del prestito dopo i dubbi sulla capacità di Evergrande di rimborsare il prestito

Inserito sul sito web del Municipal Securities Rulemaking Board il 21 aprile, la Disney ha dichiarato: “Alla luce dell’impegno dello stato della Florida nei confronti degli obbligazionisti del distretto, Reedy Creek prevede di esplorare le sue opzioni mentre continua le sue attuali operazioni, inclusa la riscossione e la riscossione del suo annuncio obbligazioni fiscali valorem e obbligazioni di utilità pubblica, rispettando i suoi patti obbligazionari e operando e mantenendo le sue proprietà. ”

La Florida è contrattualmente obbligata a non essere coinvolta nel distretto fino a quando il debito obbligazionario non sarà saldato, ha detto a CBS MoneyWatch Jacob Schumer, un avvocato municipale di Maitland, Florida, studio legale Shepard, Smith, Kohlmyer & Hand.

“Il compito di sciogliere un distretto speciale e dividerne le responsabilità tra due contee è enorme”, ha affermato.


Lo status fiscale speciale di Disney World potrebbe non essere in pericolo, afferma il giornalista

06:27

La Disney non ha risposto a una richiesta di commento. Il resort impiega circa 80.000 persone, che comprende numerosi parchi a tema, hotel e la propria flotta di autobus.

È probabile che il brouhaha politico continui, con DeSantis che segnala di essere pronto a combattere con la Disney.

“Il team del governatore sta lavorando per amministrare questa legislazione che è progettata per livellare il campo di gioco per le imprese in Florida. Quando avremo altro da condividere sul nostro cammino, saremo lieti di inviarlo. Come il governatore ha costantemente affermato, I floridiani non porteranno gli oneri della Disney “, ha detto un portavoce a CBS MoneyWatch in una e-mail.