Novembre 30, 2022

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

La Corea del Nord sta preparando un missile balistico intercontinentale o un test nucleare per la visita di Biden, afferma l’intelligence

Segnaposto durante il caricamento delle azioni dell’articolo

SEOUL – La Corea del Nord si sta preparando a condurre un test nucleare o un test di missili balistici a lungo raggio nel periodo del viaggio del presidente Biden nella regione questa settimana, secondo l’intelligence di Washington e Seoul.

Il consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca Jake Sullivan ha detto ai giornalisti mercoledì che l’intelligence statunitense riflette una “vera possibilità” che ci sarà un “test missilistico a lungo raggio o un test nucleare o francamente entrambi” nei giorni precedenti, durante o dopo l’attacco di Biden. viaggio in Corea del Sud e Giappone.

L’intelligence statunitense ha mostrato che potrebbe esserci un test nucleare nordcoreano, o un test missilistico, o entrambi, durante il viaggio del presidente Biden in Corea del Sud e Giappone. (Video: Reuters)

Il National Intelligence Service di Seoul ha anche rilevato i preparativi per i test nucleari e missilistici nel nord, ha detto il legislatore sudcoreano Ha Tae-keung dopo essere stato informato dall’agenzia di spionaggio giovedì.

“Nonostante il coronavirus situazioni [in North Korea], ci sono segnali che indicano un lancio di missili “, ha detto ai giornalisti, attribuendo le informazioni all’agenzia di spionaggio. “Il Paese ha anche finito di prepararsi per un test nucleare e aspetta solo il momento giusto”.

La Corea del Nord, in gran parte non vaccinata, ha annunciato una “grave emergenza nazionale” da quando ha segnalato il suo primo caso ufficiale di coronavirus la scorsa settimana. A causa della mancanza di capacità di test lì, la vera portata dell’epidemia nel paese solitario non è chiara, ma i media statali hanno stimato quasi 2 milioni di casi possibili.

Pyongyang ha respinto le offerte di aiuti per il coronavirus da Seoul e Washington, ha detto mercoledì il consigliere per la sicurezza nazionale sudcoreano Kim Tae-hyo in un briefing. Data la mancanza di risposta di Pyongyang, sarà difficile discutere degli aiuti alla Corea del Nord nel prossimo incontro tra Biden e il presidente sudcoreano Yoon Suk-yeol, ha detto Kim.

READ  Sarah Palin annuncia la corsa per il seggio della Camera degli Stati Uniti dall'Alaska

“Se la Corea del Nord conduce un missile a lungo raggio o un test nucleare durante la visita di Biden’s Soul, segna chiaramente una provocazione deliberata volta a estorcere concessioni a Washington”, ha affermato Yang Moo-jin, professore all’Università degli studi della Corea del Nord a Seoul.

Durante un vertice nel 2019, il presidente Donald Trump ha rifiutato la richiesta del leader nordcoreano Kim Jong Un di alleggerire le sanzioni in cambio di misure di disarmo. Da allora la Corea del Nord ha rifiutato l’offerta di Washington di colloqui nucleari e ha intensificato le attività di test sulle armi.

Mentre la Corea del Nord considererebbe il vertice presidenziale tra la Corea del Sud e gli Stati Uniti come una nuova opportunità di provocazione, non è chiaro se il Paese abbia la larghezza di banda per effettuare un test nucleare o missilistico a lungo raggio, ha affermato Yang. Kim Jong Un ha chiesto questa settimana una “guerra antiepidemica a livello nazionale per combattere la grave crisi della salute pubblica” e ha persino mobilitato i suoi militari per aiutare con la fornitura di medicinali a Pyongyang.

Un test nucleare dalla Corea del Nord colpirebbe una nota dolente tra gli sforzi internazionali per fornire al paese dosi di vaccino, medicine e altre forme di supporto, hanno affermato gli analisti.

La Corea del Nord vede la Cina come il suo donatore preferito per gli aiuti al coronavirus, ha affermato Ha, il legislatore. Ha detto che gli Stati Uniti e la Corea del Sud sono gli ultimi paesi da cui il Nord cercherà aiuto.

Se Pyongyang compie una seria provocazione durante la visita di tre giorni di Biden in Corea del Sud, gli alleati possono ricorrere a un “piano B” che potrebbe alterare il programma del vertice, ha affermato Kim Tae-hyo, consigliere per la sicurezza nazionale.

READ  La vita antica potrebbe essere una possibile spiegazione per la recente scoperta del rover su Marte

Biden sbarcherà venerdì in Corea del Sud per dare il via al suo viaggio in Asia, che si concentrerà sul rafforzamento dei legami degli Stati Uniti con gli alleati in mezzo alla crescente concorrenza della Cina.