Novembre 27, 2021

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

La Cina esorta Didi a lasciare gli Stati Uniti per i timori sulla sicurezza dei dati – Bloomberg News

SHANGHAI, 26 novembre (Reuters) – I regolatori cinesi hanno chiesto ai massimi dirigenti della società di destra DT Global Inc. (DIDI.N) Secondo Bloomberg News, il piano è di ritirarsi dalla Borsa di New York a causa di problemi di sicurezza dei dati.

L’autorità di vigilanza tecnica cinese vuole che il management si ritiri dal mercato azionario statunitense a causa delle preoccupazioni per le fughe di dati sensibili. Rapporto Ha citato coloro che erano a conoscenza della questione.

Né Didi né la direzione del cyberspazio cinese hanno risposto alle richieste di commento di Reuters. Didi Investors SoftBank Group Corp. (9984.D) E Tencent Holdings (0700.HK) A seguito del rapporto è sceso rispettivamente al 5% e al 3,1%.

Iscriviti ora per un accesso gratuito illimitato a reuters.com

Secondo la notizia, i progetti in esame includono la privatizzazione diretta o una quotazione azionaria a Hong Kong.

Se la privatizzazione continua, agli azionisti verrà offerto un prezzo di offerta pubblica iniziale di almeno 14 dollari per azione, come dice il rapporto, dopo l’IPO di giugno ci saranno meno azioni legali o resistenze da parte degli azionisti.

Alla fine di mercoledì, le azioni di Didi sono scese del 42% a $ 8,11 da quando sono state quotate in borsa a giugno.

Quando è stata condotta la revisione della sicurezza informatica delle sue pratiche sui dati, la società si è scontrata con le autorità cinesi quando la società ha portato avanti la sua lista di New York, nonostante il regolatore l’avesse sollecitata a sospendere la lista di New York, hanno riferito fonti a Reuters.

Ben presto, il CAC ha avviato un’indagine sulla raccolta e l’utilizzo dei dati personali di Titus. Ha affermato che i dati erano stati raccolti illegalmente e ha ordinato agli App Store di rimuovere 25 app mobili gestite da Didi.

READ  Honiara, Isole Salomone: le forze di sicurezza australiane schierate per il secondo giorno di violente proteste

Didi ha risposto all’epoca che aveva interrotto la registrazione di nuovi utenti e stava apportando modifiche alle norme in materia di sicurezza nazionale e utilizzo dei dati personali, tutelando i diritti degli utenti.

I giganti tecnologici cinesi sono sottoposti a un attento esame del governo per il loro comportamento anti-monopolio e la manipolazione dei loro vasti dati sui consumatori, mentre il governo cerca di controllare il proprio dominio dopo anni di crescita sfrenata.

Softbank Vision Fund ha una partecipazione del 21,5% in Titi, seguita da Uber Technologies Inc. (UBER.N) Con il 12,8% e Tencent con il 6,8%, secondo i dati presentati da Didi a giugno.

Iscriviti ora per un accesso gratuito illimitato a reuters.com

Reportage di Brenda Coe a Shanghai e Sneha Baumik a Bangalore; Montaggio di Arun Coeur e Sam Holmes

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.