Maggio 24, 2022

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

Il rublo russo tocca nuovi minimi nel commercio volatile

In questa illustrazione scattata il 24 febbraio 2022 si vedono le banconote in rublo russo e dollaro USA. REUTERS / Dado Ruvic / Illustrazione / File foto

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

MOSCA, 3 marzo (Reuters) – Giovedì il rublo russo è crollato a nuovi minimi storici rispetto al dollaro, anche se ha chiuso la sessione di Mosca in modo poco cambiato, dopo che Fitch e Moody’s hanno declassato il debito sovrano russo allo stato di “spazzatura”, con i passi della banca centrale e il deposito del ministero delle finanze per fermare la sua corsa.

I mercati finanziari russi sono stati sconvolti dalle sanzioni imposte per l’invasione dell’Ucraina, il più grande attacco a uno stato europeo dalla seconda guerra mondiale. Il mercato azionario rimane chiuso e il volume degli scambi sul suo debito sovrano è svanito.

Il rublo ha chiuso a 106,01 per dollaro a Mosca dalla chiusura di 106,02 di mercoledì, dopo aver toccato un minimo record intraday di 118,35, in calo di oltre il 10% rispetto alla giornata.

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Nei confronti dell’euro, ha chiuso in ribasso di un altro 1,9% a 117,60 dopo essersi indebolito oltre quota 125 per la prima volta in assoluto durante la seduta.

Nei mercati esteri, il rublo è stato recentemente scambiato a 110 per dollaro, in calo del 9,1% rispetto alla giornata, con offerte su altre piattaforme vicine a 117 per dollaro.

“Sai che il trading è debole quando la Banca d’Inghilterra e la Banca centrale europea smettono di pubblicare quotazioni sul tasso di cambio del rublo”, ha affermato Brian Jacobsen, senior investment strategist per le soluzioni multi-asset presso Allspring Global Investments.

READ  Boris Johnson, in fiamme, si scusa per la festa epidemica

“Lo spread bid-ask è una misura della liquidità e potresti guidare un camion attraverso quello spread. Più a lungo durerà la situazione, più danni economici saranno arrecati all’economia russa e i venditori di rubli diventeranno sempre più disperati mentre i potenziali acquirenti diventano sempre più riluttanti a detenere la valuta”.

L’invasione russa dell’Ucraina e le sanzioni imposte in risposta hanno portato a terribili avvertimenti sull’economia russa, con JPMorgan che prevede una contrazione del 35% nel secondo trimestre. Per saperne di più

La banca centrale russa ha imposto una commissione del 30% sugli acquisti di valuta estera da parte di individui sui cambi di valuta – una mossa che secondo i broker sembrava progettata per frenare la domanda di dollari – ma l’impatto immediato è stato limitato. Per saperne di più

Giovedì la banca centrale ha dichiarato che non rivelerà la variazione delle sue riserve in oro e forex, che sono congelate dalle sanzioni occidentali, nei prossimi tre mesi.

Il ministero delle finanze ha affermato che quest’anno interromperà gli acquisti di valuta estera e oro come parte della sospensione di alcune parti della sua regola fiscale, una mossa volta anche ad allentare la pressione sul rublo. Per saperne di più

La Russia definisce le sue azioni in Ucraina una “operazione speciale” che non è progettata per occupare territorio ma per distruggere le capacità militari dei suoi vicini meridionali e catturare quelli che considera pericolosi nazionalisti.

Da quando le truppe russe sono entrate in Ucraina lo scorso febbraio. 24 il rublo è sceso di quasi il 30% rispetto al dollaro e gli analisti affermano che probabilmente rimarrà altamente volatile.

READ  Il governo guida i rinvii della NFL, della NHL, dei ritardi e delle cancellazioni della NCAA

Il governo ha ordinato agli esportatori russi di convertire l’80% delle loro entrate in valuta estera in rubli in un altro tentativo di rafforzare la valuta locale, ma le persone fanno ancora la fila alle banche per comprare dollari mentre il rublo crolla.

I credit default swap quinquennali russi, che gli investitori utilizzano per proteggersi dal rischio, sono scesi a 1.250 punti base giovedì dal livello di chiusura di 1.321 di mercoledì, ma gli indicatori di volatilità implicita del rublo sono saliti a nuovi massimi storici.

Goldman Sachs ha osservato che le condizioni finanziarie russe si erano notevolmente inasprite. https://tmsnrt.rs/3C9UMcI

SOLDI INtrappolati

“C’è un’enorme incertezza sugli eventi in corso e ci sarà molta volatilità, i volumi saranno molto più bassi, la liquidità sarà incredibilmente scarsa”, ha affermato Chris Turner, Global Head of Markets di ING. “Al momento ci sono molti soldi stranieri intrappolati in Russia”.

Giovedì, il National Settlement Depository russo ha affermato che i pagamenti delle cedole sui titoli di stato OFZ russi in scadenza mercoledì erano stati effettuati solo a detentori locali, citando un ordine della banca centrale che vietava i pagamenti agli stranieri.

Mosca sta impedendo agli investitori stranieri, che detengono decine di miliardi di dollari di azioni e obbligazioni russe, di uscire da tali partecipazioni. Ha temporaneamente impedito alle società russe di pagare dividendi agli azionisti esteri, senza dire quanto dureranno i cordoli. Per saperne di più

Le negoziazioni sulla sezione azionaria della Borsa di Mosca sono rimaste in gran parte chiuse giovedì, un quarto giorno di restrizioni ordinate dalla banca centrale.

Durante la notte, Fitch ha affermato che le sanzioni statunitensi e dell’Unione europea che vietano qualsiasi transazione con la Banca di Russia avrebbero “un impatto molto maggiore sui fondamentali del credito russo rispetto a qualsiasi sanzione precedente”.

READ  Esami universitari calcio, Calendario: Pronostici contro lo spread, contraddizioni per le prime 25 partite della 12^ settimana da oggi

Moody’s ha affermato che la gravità delle sanzioni “è andata oltre le aspettative iniziali di Moody’s e avrà implicazioni di credito materiali”. Per saperne di più

La scorsa settimana S&P ha abbassato il rating della Russia a sub-investment grade. Per saperne di più

Mercoledì, i fornitori di indici FTSE Russell e MSCI hanno dichiarato che avrebbero rimosso le azioni russe da tutti i loro indici, dopo che un alto dirigente MSCI all’inizio di questa settimana ha definito il mercato azionario russo “non investibile”. Per saperne di più

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Reporting dell’ufficio di Mosca, Anisha Sircar a Bangalore e ROdrigo Campos a New York; Montaggio di Mark Potter, Bernadette Baum e Jonathan Oatis

I nostri standard: I principi di fiducia di Thomson Reuters.