Novembre 30, 2022

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

Il giudice di New York approva la mappa del Congresso, gettando nello scompiglio i Democratici

Le persone compilano le schede durante il voto alle elezioni primarie di New York in un seggio elettorale nel quartiere di Brooklyn di New York City, New York, USA, 22 giugno 2021. REUTERS / Brendan McDermid

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

21 maggio (Reuters) – Un giudice di New York ha approvato una nuova mappa del Congresso che contrappone due veterani democratici in carica l’uno contro l’altro e aumenta le probabilità repubblicane di conquistare più seggi alle elezioni di medio termine di novembre, mettendo ulteriormente in pericolo la fragile maggioranza dei Democratici alla Camera degli Stati Uniti.

Il giudice Patrick McAllister, un giudice nella contea rurale di Steuben, ha firmato sulla mappa poco prima della mezzanotte di venerdì, settimane dopo che l’alta corte di New York ha stabilito che il piano di riorganizzazione distrettuale approvato dalla legislatura controllata dai democratici era incostituzionalmente manipolato a beneficio del partito.

La mappa democratica avrebbe probabilmente concesso al partito il controllo di 22 dei 26 seggi del Congresso dello stato questo autunno, servendo a controbilanciare mappe similmente partigiane passate negli stati dominati dai repubblicani come Florida, Georgia e Texas.

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

I repubblicani devono ribaltare solo cinque seggi a novembre per ottenere la maggioranza alla Camera, il che consentirebbe loro di bloccare gran parte dell’agenda del presidente Joe Biden.

Il maestro speciale nominato dal tribunale che ha disegnato la nuova mappa, Jonathan Cervas, ha dichiarato in un deposito del tribunale che il suo piano crea otto distretti competitivi, insieme a 15 seggi di tendenza democratica e tre seggi di tendenza repubblicana.

READ  Le azioni Toyota e Subaru cadono per i richiami "imbarazzanti" dei primi veicoli elettrici

La mappa ha unito i distretti di Manhattan di Jerold Nadler e Carolyn Maloney, che hanno prestato servizio nella Casa per 30 anni e ora sembrano diretti a quella che sarà una battaglia primaria di agosto costosa e di alto profilo.

Nella contea di Westchester, a nord di New York, le case di due membri del Congresso democratici neri al primo mandato, Mondaire Jones e Jamaal Bowman, furono attirate nello stesso distretto.

Nel frattempo, Sean Patrick Maloney, il presidente del braccio della campagna del Congresso nazionale del Partito Democratico, ha detto che questa settimana si sarebbe candidato in un nuovo distretto che includeva la maggior parte dell’attuale seggio di Jones, facendo arrabbiare molti degli alleati di Jones che hanno detto che sarebbe stato costretto a correre contro Maloney o Bowman.

Ma Jones ha detto all’inizio di sabato che avrebbe invece corso nel nuovo decimo distretto che comprende parti di Brooklyn e Manhattan. Bill de Blasio, l’ex sindaco di New York City, ha già annunciato la sua intenzione di candidarsi per il distretto, che dovrebbe attirare un’affollata schiera di candidati. leggi di più

La nuova mappa rappresenta un risultato amaramente deludente per i Democratici, che hanno usato la maggioranza legislativa per far passare un aggressivo gerrymander. Ma dopo che i repubblicani hanno citato in giudizio, i tribunali hanno stabilito che la mappa democratica era in conflitto con un emendamento costituzionale del 2014 volto a rimuovere la partigianeria dalla riorganizzazione dei distretti.

Cervas ha affermato di aver esaminato migliaia di commenti dal rilascio di una bozza di versione lunedì e di aver apportato alcune modifiche, incluso il ricongiungimento di diverse comunità nere e comunità asiatiche americane a New York City che aveva originariamente diviso.

Segnalazione di Joseph Axe; Montaggio di Daniel Wallis

I nostri standard: I principi di fiducia di Thomson Reuters.