Agosto 10, 2022

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

Il G7 aumenta le sanzioni alla Russia, si avvicina all’accordo sul tetto massimo del prezzo del petrolio

  • Martedì il G7 annuncerà nuove sanzioni alla Russia – Ufficiali statunitensi
  • G7 al lavoro con altri paesi, settore privato sul tetto del prezzo del petrolio
  • Il Giappone cerca di tagliare l’obiettivo dei veicoli a emissioni zero dalla dichiarazione del G7

SCHLOSS ELMAU, Germania, 27 giugno (Reuters) – Il Gruppo delle Sette ricche democrazie si impegnerà martedì in un nuovo pacchetto di azioni coordinate intese ad aumentare la pressione sulla Russia per la sua guerra in Ucraina e metterà a punto piani per un massimale sui prezzi russi petrolio, ha detto lunedì un alto funzionario statunitense.

L’annuncio è arrivato quando la Casa Bianca ha affermato che la Russia è inadempiente sui suoi titoli sovrani esteri per la prima volta da decenni – un’affermazione respinta da Mosca – e mentre il presidente ucraino Volodymyr Zelenskiy ha parlato virtualmente con i leader del G7 riuniti in una località alpina nella Germania meridionale. leggi di più

Zelenskiy ha chiesto ai leader del Gruppo dei Sette principali democrazie industriali un’ampia gamma di supporto militare, economico e diplomatico, secondo un funzionario europeo.

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Le nazioni del G7, che generano quasi la metà della produzione economica mondiale, vogliono aumentare la pressione sulla Russia senza alimentare l’inflazione già impennata che sta causando tensioni interne e devastando il sud del mondo.

Il limite di prezzo potrebbe colpire il petto di guerra del presidente russo Vladimir Putin mentre in realtà abbassa i prezzi dell’energia.

“Il duplice obiettivo dei leader del G7 è stato quello di mirare direttamente alle entrate di Putin, in particolare attraverso l’energia, ma anche di ridurre al minimo le ricadute e l’impatto sulle economie del G7 e sul resto del mondo”, ha affermato il funzionario statunitense a margine di il vertice annuale del G7.

READ  I tornado dell'Iowa uccidono 7, causano danni diffusi | The Weather Channel - Articoli da The Weather Channel

I leader del G7 assumerebbero anche un “impegno di sicurezza a lungo termine senza precedenti per fornire all’Ucraina supporto finanziario, umanitario, militare e diplomatico per tutto il tempo necessario”, inclusa la fornitura tempestiva di armi avanzate, ha affermato la Casa Bianca in una scheda informativa.

Le sanzioni occidentali hanno colpito duramente l’economia russa e le nuove misure mirano a privare ulteriormente il Cremlino delle entrate petrolifere. I paesi del G7 lavoreranno con altri – inclusa l’India – per limitare le entrate che Putin può continuare a generare, ha affermato il funzionario statunitense.

Il primo ministro indiano Narendra Modi è uno dei cinque leader delle nazioni ospiti che si uniscono al G7 per colloqui su cambiamenti climatici, energia, salute, sicurezza alimentare e uguaglianza di genere nel secondo giorno del vertice.

“Poiché si tratta di un meccanismo che potrebbe avvantaggiare i paesi terzi più dell’Europa”, ha affermato un funzionario dell’UE. “Questi paesi si pongono domande sulla fattibilità, ma in linea di principio pagare meno per l’energia è un tema molto popolare”.

MIRA ALL’ORO RUSSO, SETTORE DELLA DIFESA

Un funzionario statunitense ha detto che la notizia che la Russia è inadempiente sui suoi titoli sovrani esteri per la prima volta dalla rivoluzione bolscevica nel 1917 ha mostrato quanto siano state efficaci le sanzioni occidentali.

“Le notizie di questa mattina sulla scoperta del default della Russia, per la prima volta in più di un secolo, situano quanto siano forti le azioni che gli Stati Uniti, insieme ad alleati e partner, hanno intrapreso, così come quanto drammatico sia stato l’impatto sull’economia russa”, ha aggiunto il funzionario.

Il Cremlino, che ha i fondi per effettuare pagamenti grazie ai ricchi introiti energetici, ha prontamente respinto la dichiarazione degli Stati Uniti, accusando l’Occidente di portarlo a un default artificiale. leggi di più

Nuove sanzioni pianificate dai paesi del G7 prenderanno di mira la produzione militare di Mosca, reprimeranno le sue importazioni di oro e prenderanno di mira i funzionari insediati dalla Russia nelle aree contese. leggi di più

I leader del G7 incaricherebbero i loro governi di lavorare intensamente su come implementare il price cap russo, lavorando con i paesi di tutto il mondo e le parti interessate, incluso il settore privato, ha affermato il funzionario.

Gli Stati Uniti hanno affermato che avrebbero anche implementato sanzioni su centinaia di individui ed entità che si aggiungono agli oltre 1.000 già sanzionati, preso di mira aziende in diversi paesi e imposto tariffe su centinaia di prodotti russi. leggi di più

Le agenzie coinvolte rilasceranno i dettagli martedì per ridurre al minimo qualsiasi rischio di volo, ha affermato un secondo alto funzionario dell’amministrazione.

READ  La Russia spinge all'offensiva, raccoglie cadaveri a Mariupol 'liberata'

La crisi ucraina ha distolto l’attenzione da un’altra crisi, quella del cambiamento climatico, originariamente destinata a dominare il vertice. Gli attivisti temono che le nazioni occidentali stiano annacquando le loro ambizioni climatiche mentre si affrettano a trovare alternative alle importazioni di gas russe e fanno invece più affidamento sul carbone, un combustibile fossile più sporco.

Il Giappone sta anche spingendo per rimuovere un obiettivo per i veicoli a emissioni zero da un comunicato del G7 previsto questa settimana, secondo una bozza proposta vista da Reuters. leggi di più

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Reporting di Andrea Shalal e Sarah Marsh, Reporting aggiuntivo di Angelo Amante, Phil Blenkinsop; Montaggio di Thomas Escritt, Mark Heinrich e Alex Richardson

I nostri standard: I principi di fiducia di Thomson Reuters.