Ottobre 6, 2022

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

Il convoglio di camionisti statunitensi si riunisce per un viaggio attraverso il paese per protestare contro le regole del Covid | Notizie dagli Stati Uniti

Un gruppo di camionisti statunitensi si è imbarcato su un convoglio di veicoli mercoledì per un viaggio attraverso il paese di 2.500 miglia da Barstow, in California, a Washington DC per protestare contro le restrizioni del coronavirus.

Il gruppo, che si autodefinisce il “convoglio del popolo”, è uno dei tanti che parte da diverse parti del Paese e dovrebbe iniziare ad arrivare nella capitale degli Stati Uniti in vari punti fino alla fine della prossima settimana, il tutto ispirato dalle manifestazioni che di recente hanno paralizzato La capitale del Canada, Ottawa, per settimane.

Poco più di due dozzine di camion si sono spostati nella parte anteriore del convoglio mentre lasciava Barstow, con quasi nessuno che trasportava merci. La maggior parte del convoglio era composta principalmente da auto regolari, molte con un assortimento di bandiere tra cui bandiere americane e striscioni anti-Joe Biden.

John Elleege, che è stato un camionista per 45 anni, ha detto che stava progettando di guidare fino alla capitale degli Stati Uniti. “Se il mio camion ce la fa, ci sarò”, ha detto. Elleege sedeva nel suo grande rig mentre la gente gli passava accanto ringraziandolo. Una donna gli ha chiesto di autografare la sua bandiera americana.

Di fronte alle proteste Centinaia di truppe sono state approvate da schierare a Washington se necessario, ha annunciato martedì il Pentagono.

Il gruppo proveniente dalla California ha dichiarato di voler “rilanciare l’economia” e riaprire gli Stati Uniti. Non è chiaro quanto sarà grande la protesta; Gli organizzatori dicono che si aspettano che migliaia di persone si uniscano a loro.

Alcuni dei gruppi di camionisti dovrebbero arrivare in tempo per il discorso sullo stato dell’Unione di Joe Biden martedì prossimo, 1 marzo, con altri che arriveranno più tardi.

Il viaggio dalla California durerà 11 giorni e gli organizzatori affermano che dovrebbero raggiungere Washington sabato 5 marzo “ma non andranno a Washington vera e propria”, secondo una dichiarazione del gruppo.

Il Pentagono ha dichiarato martedì di aver approvato 400 soldati della guardia nazionale del Distretto di Columbia, che non avrebbero portato armi, per aiutare nei posti di traffico da questo sabato al 7 marzo. Circa 50 grandi veicoli tattici sono stati anche approvati per essere collocati ai posti di traffico.

Inoltre, fino a 300 soldati della guardia nazionale al di fuori di Washington sono stati autorizzati a venire in città per assistere ai posti di traffico, se necessario.

Brian Brase, un camionista che è uno degli organizzatori, ha affermato che, indipendentemente da dove si fermano i camion, “non andremo da nessuna parte” finché le richieste del gruppo non saranno soddisfatte. Tali richieste includono la fine del vaccino Covid-19 e dei requisiti delle maschere.

La maggior parte degli stati degli Stati Uniti sta già allentando alcune restrizioni. In California i requisiti universali delle mascherine sono stati revocati la scorsa settimana, mentre le mascherine per le persone vaccinate sono richieste solo nelle aree ad alto rischio come i trasporti pubblici, le scuole e le strutture sanitarie.

Un altro convoglio avrebbe dovuto lasciare Scranton, in Pennsylvania, la città natale del presidente, mercoledì e arrivare sul sistema stradale della Beltway, formalmente noto come Interstate 495, nel pomeriggio. La Beltway attraversa il Maryland e la Virginia fuori dal distretto.

L’organizzatore Bob Bolus di Scranton ha detto alla stazione televisiva di Washington WJLA che il suo convoglio non ha intenzione di infrangere le leggi o bloccare il traffico, ma ha avvertito che ciò potrebbe accadere se le loro richieste relative ai mandati pandemici e al costo del carburante non fossero soddisfatte.

“Non ci intimidiranno e non ci minacceranno. Il potere siamo noi, non loro “, ha detto Bolus, un camionista che possiede un’azienda di carro attrezzi.

A partire da mercoledì mattina, ora locale, il convoglio, che non aveva ancora lasciato Scranton, era costituito da una motrice, un autocarro con cassone ribaltabile e una manciata di camioncini.

In Canada, le proteste legate alla pandemia hanno soffocato le strade di Ottawa per più di tre settimane e bloccato per sei giorni il passaggio di terra più trafficato tra Canada e Stati Uniti, l’Ambassador Bridge che collega Windsor, Ontario e Detroit.

Il primo ministro Justin Trudeau ha invocato poteri di emergenza usati raramente per porre fine alle proteste e la polizia canadese ha ripristinato un senso di normalità a Ottawa durante il fine settimana.

“Abbiamo in programma di rimanere un po’ e speriamo che non aumentino la situazione come ha fatto Trudeau con il suo disgustoso eccesso di governo”, ha detto Brase da Adelanto, in California, dove inizierà il convoglio, a circa 80 miglia (130 km) a nord-est di Los Angeles. Angeles.

Brase ha detto che si aspettava che migliaia, forse decine di migliaia, avrebbero partecipato. Gli organizzatori considerano il convoglio apartitico, guidato da camionisti e supportato da un’ampia gamma di minoranze etniche e fedi religiose.

Tuttavia, come in Canada, elementi significativi della protesta sembravano attirare una folla di destra. “Sono così orgoglioso che le persone si siano alzate dai divani per questo”, ha detto Sharon Mabon, un residente locale. Mabon ha detto che non aveva intenzione di unirsi al convoglio, ma si è presentata per reclutare persone in un gruppo locale con un progetto “Patriot Precinct” che, secondo lei, mira a promuovere candidati politici “America first” a posizioni di potere locali.

Un’altra residente, Janice Ferronato, ha aiutato Mabon a tenere in alto un cartello del gruppo con le parole: “Riprendete il nostro paese una provincia alla volta”.

A livello nazionale, i nuovi casi di Covid-19 e i ricoveri dovuti al coronavirus sono crollati dai massimi storici raggiunti un mese fa, anche se quasi 2.000 persone al giorno stanno ancora morendo a causa della malattia e il numero di decessi totali si sta avvicinando a 1 milione da allora è iniziata la pandemia.

Reuters ha contribuito a questo rapporto

READ  Metal Planet orbita attorno alla sua stella ogni 7,7 ore