Luglio 4, 2022

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

I prezzi del gas negli Stati Uniti hanno raggiunto $ 5 al gallone

HOUSTON – I prezzi della benzina hanno raggiunto un triste traguardo sabato, poiché la media nazionale per la benzina normale ha raggiunto $ 5 al gallone.

La benzina estiva è quasi sempre più costosa perché la domanda di carburante decolla intorno al fine settimana del Memorial Day. Ma quest’anno i prezzi del petrolio e del carburante raffinato sono aumentati ai livelli più alti degli ultimi 14 anni, in gran parte a causa dell’invasione russa dell’Ucraina e delle conseguenti sanzioni, e di un rimbalzo nell’uso dell’energia mentre l’economia si riprende dalla pandemia di coronavirus.

Il prezzo medio nazionale della benzina sabato è stato di $ 5,00, in aumento di 60 centesimi rispetto a un mese fa. Un anno fa, il gas è stato venduto per $ 3,08, secondo l’AAA circolo automobilistico. La media nazionale è stata al suo punto più alto da marzo, quando è andata al di sopra il suo record precedente fissata nel luglio 2008, quando il petrolio veniva scambiato a più di 133 dollari al barile. Era più di dieci dollari al di sopra del livello attuale senza nemmeno tenere conto dell’inflazione. Allora, il prezzo medio nazionale della benzina era di $ 4,11, o circa $ 5,37 al gallone nei dollari di oggi.

Il prezzo medio è superiore a $ 4 al gallone in tutti gli stati. In California, da tempo uno degli stati più costosi del paese per il carburante, il prezzo supera i 6 dollari al gallone. Gli stati con i maggiori aumenti recenti dei prezzi della benzina includono Michigan, Delaware, Maryland e Colorado.

Gli esperti di energia stimano che ogni centesimo di aumento del prezzo della benzina costa agli americani 4 milioni di dollari in più al giorno.

“Allacciati per una frizzante corsa estiva”, ha affermato Tom Kloza, responsabile globale dell’analisi energetica presso il Oil Price Information Service. “Il consumatore medio pagherà $ 450 al mese per il proprio fabbisogno di carburante e questo è paragonabile a qualcosa di poco più di $ 100 nel 2020 durante la pandemia”.

La guerra in Ucraina ha avuto l’effetto più diretto sui prezzi del gas, poiché le sanzioni alla Russia hanno ritirato più di un milione di barili di petrolio dai mercati globali. I commercianti di energia hanno anche aumentato i prezzi del petrolio in previsione di un ulteriore calo della produzione e delle esportazioni russe.

Ma molti altri fattori hanno contribuito all’aumento dei prezzi.

Non c’è abbastanza capacità per raffinare il petrolio in benzina, diesel e carburante per aerei. Le compagnie petrolifere hanno chiuso una manciata di raffinerie negli ultimi anni, soprattutto durante la pandemia, quando la domanda è crollata. Alcune nuove raffinerie verranno aperte o ampliate nel corso del prossimo anno, il che potrebbe aiutare.

Ma per ora, gli analisti affermano che la forte domanda di benzina sta mettendo a dura prova le forniture limitate e spingendo i prezzi più in alto mentre i conducenti si sono messi in viaggio dopo che diverse ondate di nuove varianti di Covid-19 li hanno tenuti vicino a casa. L’allentamento dei severi blocchi pandemici in Cina ha anche spinto al rialzo i prezzi del petrolio.

Gli alti prezzi del gas – insieme ai costi crescenti per altre necessità come cibo e riparo – sono un grande problema per il presidente Biden. Molti esperti politici ritengono che i Democratici potrebbero subire perdite alle elezioni di novembre perché gli elettori sono arrabbiati e frustrati alta inflazione. UN rapporto venerdì ha mostrato che i prezzi al consumo hanno riaccelerato a maggio, aumentando dell’8,6% rispetto all’anno precedente, il ritmo più veloce in più di 40 anni.

READ  Heismann Trophy presentato al quarterback Price Young, l'Alabama vince ancora il calcio

La scorsa settimana, mentre i prezzi del gas si avvicinavano alla soglia dei 5 dollari, i funzionari dell’amministrazione Biden hanno affermato che il presidente lo avrebbe fatto viaggio in Arabia Saudita, uno dei maggiori produttori mondiali di petrolio, nell’apparente tentativo di ristabilire le relazioni diplomatiche e, soprattutto, di cercare aiuto per abbassare i prezzi dell’energia. Sta inoltre incoraggiando i produttori nazionali a pompare più petrolio, sebbene le grandi compagnie petrolifere siano riluttanti ad aumentare gli investimenti in modo significativo, preferendo restituire profitti agli investitori attraverso dividendi e riacquisti di azioni.

In passato, quando le compagnie petrolifere producevano più petrolio in risposta ai prezzi elevati, causavano un eccesso, riducendo i loro profitti.

Sig. Biden ha poco influenza sui prezzi del gas, che sono governati dalla domanda e dall’offerta globali. Gli esperti affermano che anche l’Arabia Saudita non è in grado di abbassare rapidamente i prezzi perché non ha la capacità di compensare completamente il previsto calo della produzione russa. Il mese scorso l’Unione Europea ha deciso di vietare la maggior parte del petrolio russo entro la fine dell’anno.

A marzo, quando il sig. Biden ha annunciato che gli Stati Uniti lo erano vietare petrolio e gas naturale russi, ha avvertito gli americani che “difendere la libertà avrà un costo”. Ci sono alcune prove che i prezzi elevati stanno iniziando ad avere un impatto sulla domanda. Gli esperti di viaggio affermano che alcune persone scelgono di guidare per distanze più brevi durante le loro vacanze.

Alla fine è probabile che i prezzi elevati alla pompa incoraggino gli automobilisti a passare alle auto elettriche, ma si prevede che l’acquisto di tali auto ridurrà la domanda nei prossimi anni, non nei mesi.

READ  La Germania si rivolge al carbone mentre la Russia limita le forniture di gas

“Ci vuole del tempo prima che l’aumento dei prezzi influisca sulla domanda”, ha affermato Donald Hertzmark, presidente di DMP Resources, una società di consulenza energetica con sede a Washington. “I consumatori devono credere che gli aumenti di prezzo siano reali e permanenti e che ci debba essere un certo periodo di adeguamento alla sostituzione, alla conservazione e alla distruzione della domanda”.

Clifford Krauss segnalato da Houston e Marie Solis segnalato da New York.