Novembre 30, 2022

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

Gli avvocati di Trump cercano di limitare la testimonianza degli assistenti di Pence a gennaio. 6 gran giurì

Secondo le persone che hanno familiarità con la questione, gli avvocati dell’ex presidente Donald Trump sono entrati in una battaglia legale ad alto rischio cercando di limitare la portata della testimonianza degli ex alti aiutanti della Casa Bianca a un gran giurì federale che sta indagando sugli sforzi per ribaltare le elezioni del 2020.

L’azione crea una lotta potenzialmente precedente che potrebbe influenzare le indagini del Dipartimento di Giustizia sul gen. 6, 2021, Capitol attacca e affronta la portata dell’affermazione di un ex presidente del privilegio esecutivo o avvocato-cliente per preservare la riservatezza delle comunicazioni dei consulenti.

I contorni specifici della lotta, segnalato per primo dalla CNN, non sono chiari. Una persona a conoscenza della questione ha affermato che la controversia riguardava la testimonianza di due importanti aiutanti dell’ex vicepresidente Mike Pence: il suo ex capo del personale, Marc Short, e l’ex consigliere, Greg Jacob. Gli uomini sono comparsi davanti al gran giurì a luglio e hanno risposto ad alcune, ma non a tutte, domande basate sull’affermazione di privilegio di Trump, hanno detto persone che hanno familiarità con la questione.

Dipartimento di Giustizia indagando sulle azioni di Trump a gennaio 6 indagine penale

Le questioni del gran giurì sono in genere segrete. Tuttavia, il caso è emerso dopo che gli avvocati di Trump M. Evan Corcoran, John P. Rowley III e Timothy C. Parlatore sono stati visti giovedì alla corte federale di Washington senza questioni programmate pubblicamente, insieme a un lead Jan. 6 procuratore federale, Thomas Windom. Una persona a conoscenza della questione ha detto che i rappresentanti di Trump erano presenti per un gennaio. 6 procedimenti relativi.

READ  Le azioni invertono alcuni guadagni dopo un forte rally di due giorni a Wall Street, Dow scende di 150 punti

La gente ha parlato in condizione di anonimato per discutere un’indagine penale in corso.

Gli avvocati di Trump e un portavoce dell’ufficio del procuratore degli Stati Uniti a Washington hanno affermato di non poter commentare le questioni del gran giurì. Gli sforzi per raggiungere i rappresentanti di Short o Jacobs non hanno avuto successo immediatamente venerdì sera.

Una disputa sul privilegio dell’esecutivo e la testimonianza convincente di un testimone davanti a un gran giurì sarebbero in genere ascoltate dal giudice distrettuale capo degli Stati Uniti Beryl A. Howell a Washington. Mentre Howell in passato si è mosso rapidamente, qualsiasi il ricorso alla Corte d’Appello del Circuito degli Stati Uniti per il Distretto di Columbia si estenderebbe probabilmente fino alla fine dell’anno ed è improbabile che le argomentazioni vengano rese pubbliche prima di allora. Un portavoce di Howell non ha risposto a una richiesta di commento.

Nella maggior parte delle lotte per il privilegio esecutivo, che spesso sono tra il Congresso e il ramo esecutivo entrambe le parti di solito si compromettono e risolvono le loro divergenze piuttosto che rischiare una sconfitta da precedente per entrambi i rami del governo.

Ma la posta in gioco dell’indagine penale sulle azioni di Trump durante la transizione presidenziale dopo aver perso la rielezione nel novembre 2020 potrebbe rendere più difficili i negoziati.

Il Dipartimento di Giustizia sta interrogando i testimoni sulle conversazioni con Trump, i suoi avvocati e altri nella sua cerchia ristretta che hanno cercato di farlo sostituire gli alleati di Trump per gli elettori certificati di alcuni stati che Joe Biden ha vinto, hanno detto persone che hanno familiarità con la questione. I pubblici ministeri hanno posto ore di domande dettagliate sugli incontri che Trump ha condotto a dicembre 2020 e gennaio 2021 e il suo pressione su Pence per ribaltare le elezioni. Quelle linee di indagine sono separate dall’indagine sui documenti riservati recuperati dalla casa di Trump a Mar-a-Lago, sebbene anche quel caso abbia prodotto combattimenti legali. su questioni di privilegio dei clienti di dirigenti e avvocati.

READ  Esplosione in Ghana: l'incidente di un camion di esplosivi uccide l'intera città

Sia Short che Jacob hanno finestre uniche su quegli eventi. Entrambi erano con Pence a gennaio. 6 in Campidoglio. Hanno testimoniato con l’approvazione di Pence davanti a un comitato ristretto della Camera che conduceva un’indagine parallela, sebbene l’ex vicepresidente abbia rifiutato di farlo lui stesso. Jacob ha anche detto al comitato che due giorni prima della rivolta, l’avvocato privato di Trump John Eastman ha ammesso che il complotto per aiutare Pence a ribaltare le elezioni. era illegale.

In altri procedimenti legali, gli avvocati di Trump hanno difeso le pretese di privilegi esecutivi, avvertendo che decisioni contrarie potrebbero danneggiare la presidenza indebolendo la riservatezza concessa alle conversazioni dei massimi consiglieri presidenziali. Hanno affermato che consentire a un presidente in carica di rinunciare unilateralmente al privilegio esecutivo di un predecessore potrebbe anche politicizzare e vanificare lo scopo del privilegio.

Tuttavia, le opzioni legali di Trump per nascondere la testimonianza potrebbero essere state limitate da una serie di decisioni dei tribunali sin dal 19 gennaio. 6.

I tribunali hanno da tempo ritenuto che le rivendicazioni della Casa Bianca sul privilegio esecutivo o avvocato-cliente siano più facili da superare quando le informazioni vengono ricercate in un procedimento penale piuttosto che dal Congresso. Lo standard per i pubblici ministeri è se possono dimostrare che è probabile che un testimone possieda informazioni importanti per l’indagine penale non prontamente disponibili altrimenti.

E anche se i legislatori devono soddisfare un limite più alto, da gennaio i tribunali si sono schierati con il Congresso e hanno respinto un tentativo di Trump di trattenere migliaia di pagine di comunicazioni e documenti della Casa Bianca alla Camera. 6, e uno sforzo simile da parte di Eastman per farlo rivendicando la riservatezza avvocato-cliente.

READ  Aggiornamenti in tempo reale: la guerra della Russia in Ucraina