Novembre 30, 2022

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

Funzionario della sicurezza di Biden arrestato con l’accusa di aggressione in Corea del Sud

SEOUL – Uno degli agenti di sicurezza del presidente Biden è stato arrestato e accusato di aver aggredito un cittadino sudcoreano a Seoul un giorno prima dell’arrivo di Biden nel Paese, secondo la polizia sudcoreana.

L’individuo è stato arrestato all’inizio di giovedì, ha detto venerdì un funzionario della polizia distrettuale di Yongsan di Seoul. Il funzionario, che ha parlato a condizione di anonimato perché non autorizzato a discutere dell’incidente, ha rifiutato di commentare ulteriormente.

Il quotidiano sudcoreano Chosun Ilbo, che per primo ha riportato il caso venerdì, ha affermato che il sospetto era presumibilmente ubriaco e ha litigato con un sudcoreano per un taxi vicino all’hotel Grand Hyatt a Seoul, dove risiede la squadra di Biden. L’individuo lavora per il Dipartimento per la sicurezza interna degli Stati Uniti e ha circa 30 anni, secondo il quotidiano.

Il DHS sovrintende ai servizi segreti, i cui agenti nel passato sono stati coinvolti in comportamenti indisciplinati pur essendo dettagliati all’estero. La Casa Bianca ha rinviato domande ai servizi segreti, che non hanno risposto immediatamente a una richiesta di commento.

Biden è arrivato venerdì per la prima visita in Asia della sua presidenza, dando il via a un tour di cinque giorni volto a sottolineare l’impegno diplomatico ed economico della sua amministrazione nella regione di fronte a una Cina in ascesa.

READ  Camille Vasquez non offre risposta alle speculazioni sugli appuntamenti di Johnny Depp