Gennaio 29, 2023

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

Esclusivo: l’ex avvocato etico della Casa Bianca di Trump ha detto a Cassidy Hutchinson di fornire una testimonianza fuorviante al comitato del 6 gennaio, dicono fonti


Washington
Cnn

Il Comitato 6 gennaio ha fatto un’accusa sorprendente lunedì, sostenendo di avere prove che un avvocato sostenuto da Trump ha esortato un testimone chiave a fuorviare il comitato sui dettagli che hanno ricordato.

Sebbene il comitato abbia rifiutato di identificare le persone, la CNN ha appreso che Stefan Passantino, il principale avvocato di etica alla Casa Bianca di Trump, è l’avvocato che avrebbe consigliato alla sua allora cliente, l’ex aiutante della Casa Bianca Cassidy Hutchinson, di dire al comitato che lei non ha ricordato i dettagli che ha fatto, hanno detto alla CNN fonti che hanno familiarità con il lavoro del comitato.

Il comitato di azione politica Save America di Trump ha finanziato Passantino e il suo studio legale Elections LLC, incluso il pagamento per la sua rappresentazione di Hutchinson, hanno detto altre fonti alla CNN. Il rapporto della commissione rileva che l’avvocato non ha detto al suo cliente chi stava pagando per i servizi legali.

Durante l’estate, Hutchinson è emerso come un testimone di successo per il comitato, fornendo una visione chiave dello stato d’animo di Trump e delle sue azioni che hanno portato all’attacco del 6 gennaio al Campidoglio degli Stati Uniti. Prima della sua testimonianza pubblica, Hutchinson lasciò Passantino e Ho un nuovo avvocato.

Alla domanda sulle pressioni su Hutchinson dopo l’udienza di lunedì, il membro della commissione Rep. Zoe Lofgren, ha detto alla CNN: “Le è stato consigliato di dire che non ricordava nulla quando lo faceva. Quindi è roba piuttosto seria.

L’episodio è solo uno dei numerosi casi in cui il comitato ha accusato membri dell’orbita di Trump di aver tentato di ostacolare le indagini del panel.

Due fonti a conoscenza della situazione hanno detto alla CNN che Hutchinson ha discusso l’episodio con il Dipartimento di Giustizia. Lo ha riferito in precedenza la CNN che Hutchinson stava collaborando con l’indagine del 6 gennaio del Dipartimento di Giustizia, dopo essere diventata una testimone pubblica cruciale nell’indagine della Camera.

La CNN ha contattato il Dipartimento di Giustizia per un commento.

Passantino non è stato accusato di alcun reato. Ha detto che gli investigatori della Camera non lo hanno mai contattato per un’intervista.

READ  Gli attici in Corea del Nord sono principalmente per pochi sfortunati

In una dichiarazione alla CNN, Passantino ha affermato di non aver consigliato a Hutchinson di fuorviare il comitato. “Ho rappresentato la Sig. Hutchinson in modo onorevole, etico e pienamente coerente con i suoi unici interessi mentre me li comunicava. Ho creduto alla Sig. Hutchinson è stata sincera e collaborativa con il Comitato durante le numerose sessioni di interviste in cui l’ho rappresentata.

Stefan Passantino visto in una foto dello studio legale Michael Best.

Passantino ha sottolineato che non è raro che le persone cambino avvocato “perché i loro interessi o strategie cambiano”, secondo la sua dichiarazione. Ha anche detto che i comitati politici a volte coprono le spese dei clienti “su richiesta del cliente”.

In risposta a un’accusa da parte del comitato di aver condiviso la sua testimonianza con altri avvocati e con la stampa anche quando lei gli aveva detto di non farlo, ha detto: “Comunicazioni esterne fatte sulla signora Le richieste di Hutchinson mentre io ero il suo avvocato sono state fatte con la sua espressa autorizzazione.

Martedì, la biografia professionale di Passantino era stata rimossa dal sito web di uno studio legale del Midwest di cui era socio – e nella sua dichiarazione ha riconosciuto di essere in congedo dallo studio “data la distrazione di questa faccenda. ” Quella ditta, Michael Best & Friedrich LLP, ha dichiarato martedì di non essere coinvolta nella situazione e che Hutchinson non era un cliente.

Passantino ha dichiarato di rimanere partner di Elections LLC.

La commissione 6 gennaio della Camera, nel corso delle udienze estive, ha detto che era preoccupato sulla potenziale manomissione dei testimoni. La CNN ha segnalato quel testimone era Hutchinson.

Il riassunto del comitato affermava che il panel “è a conoscenza dei molteplici sforzi del presidente Trump per contattare i testimoni del comitato ristretto. Il Dipartimento di Giustizia è a conoscenza di almeno una di queste circostanze”.

Presidente Rep.  Bennie Thompson (D-MS) parla mentre i membri del comitato ristretto della Camera tengono la loro ultima udienza pubblica il 19 dicembre 2022

Quindi lunedì, nella sintesi esecutiva del rapporto finale, la commissione ha rivisitato la questione nel passaggio delle indagini al Dipartimento di Giustizia.

Secondo il rapporto, “l’avvocato aveva informato il testimone che il testimone poteva, in determinate circostanze, dire al Comitato che non ricordava i fatti quando in realtà li ricordava”.

READ  Con Steve Bannon che sta affrontando la scadenza di Sapona, il team del 6 gennaio si prepara a perseguire immediatamente le accuse penali.

“Quando la testimone ha sollevato preoccupazioni con il suo avvocato su questo approccio”, secondo il riassunto, l’avvocato ha detto: “Non sanno quello che sai, [witness]. Non sanno che puoi ricordare alcune di queste cose. Quindi dire “non ricordo” è una risposta del tutto accettabile a questo”.

“L’avvocato ha istruito il cliente su una questione particolare che avrebbe gettato una cattiva luce sul presidente Trump: ‘No, no, no, no, no. Non vogliamo andarci. Non vogliamo parlarne’”, afferma il rapporto.

All’udienza pubblica finale del comitato, Lofgren ha dichiarato: “Il testimone ha ritenuto che questo fosse uno sforzo per influenzare la sua testimonianza, e siamo preoccupati che questi sforzi possano essere stati una strategia per impedire al Comitato di trovare la verità”.

Gli avvocati devono seguire ampie linee guida etiche come parte della loro professione, incluso evitare conflitti di interesse che potrebbero compromettere la loro rappresentazione di un cliente. Secondo gli esperti di etica legale, un avvocato che influenza la testimonianza del proprio cliente in un modo che non sarebbe del tutto veritiero potrebbe essere considerato un possibile ostacolo a un’indagine.

Elections LLC, uno studio di diritto politico che Passantino e altri avvocati di Trump hanno fondato dopo aver lasciato la Casa Bianca di Trump, ha ricevuto pagamenti regolari da Save America PAC e altri gruppi sostenuti da Trump, secondo i documenti della FEC. Le distribuzioni del PAC di Save America all’azienda per la consulenza legale ammontano a oltre $ 150.000 nel 2021 e circa $ 275.000 nel 2022. L’azienda ha anche lavorato per importanti campagne congressuali repubblicane.

Quest’anno, il Save America PAC di Trump ha effettuato pagamenti a diversi studi legali che rappresentano testimoni nell’indagine del 6 gennaio e Mar-a-Lago. Un problema sorge solo se l’avvocato non segue i desideri del cliente, affermano gli esperti legali e le regole professionali.

Il comitato, nella sua sintesi di lunedì, ha fornito diversi altri esempi di “prove che suggeriscono sforzi specifici per ostacolare” il loro lavoro. Hanno notato gli sforzi di Trump per contattare alcuni testimoni, così come diversi agenti dei servizi segreti che assumono avvocati privati ​​​​piuttosto che avvocati forniti dall’agenzia che li rappresenterebbero gratuitamente. L’avvocato di un autista dei servizi segreti ha ammesso di aver scritto note all’autista mentre testimoniava, su ciò che veniva detto, secondo il comitato.

READ  Vedi i totali - NBC Chicago

Il comitato ha anche affermato di ritenere che alcuni testimoni, come l’ex addetta stampa della Casa Bianca di Trump Kayleigh McEnany e la figlia dell’ex presidente Ivanka Trump, non fossero “franchi o diretti” come altri.

Il rapporto afferma anche che il comitato ritiene che un membro dello staff della Casa Bianca, Anthony Ornato, “abbia fornito una testimonianza coerente con il falso racconto” in un libro scritto da Mark Meadows, minimizzando il desiderio di Trump di andare in Campidoglio il 6 gennaio.

Il comitato afferma che prevede di rilasciare trascrizioni che faranno ulteriore luce sulla testimonianza dei testimoni che hanno ritenuto discutibile.

Nella sua sintesi di lunedì, il comitato ha fornito molti altri esempi di “prove che suggeriscono sforzi specifici per ostacolare” il loro lavoro. Hanno notato gli sforzi di Trump per contattare alcuni testimoni, così come diversi agenti dei servizi segreti che assumono avvocati privati ​​​​piuttosto che avvocati forniti dall’agenzia che li rappresenterebbero gratuitamente. L’avvocato di un autista dei servizi segreti ha ammesso di aver scritto note all’autista mentre testimoniava, su ciò che veniva detto, secondo il comitato.

Il comitato ha anche affermato di ritenere che alcuni testimoni, come l’ex addetta stampa della Casa Bianca di Trump Kayleigh McEnany e la figlia dell’ex presidente Ivanka Trump, non fossero “franchi o diretti” come altri.

Il rapporto afferma anche che il comitato ritiene che un membro dello staff della Casa Bianca, Anthony Ornato, “abbia fornito una testimonianza coerente con il falso racconto” in un libro scritto da Mark Meadows, minimizzando il desiderio di Trump di andare in Campidoglio il 6 gennaio.

Il comitato afferma che prevede di rilasciare trascrizioni che faranno ulteriore luce sulla testimonianza dei testimoni che hanno ritenuto discutibile.


Questa storia è stata aggiornata con altri potenziali esempi di ostruzione identificati dal comitato.