Novembre 30, 2022

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

Elezioni di medio termine: monitoraggio dei problemi alle urne

Credito…Paul Ratje per il New York Times

BISBEE, Arizona. — Un giudice della contea di Cochise in Arizona ha stabilito lunedì che la contea non poteva procedere con un piano per contare le schede a mano nelle elezioni di questa settimana.

È la seconda battuta d’arresto in due settimane per gli sforzi repubblicani di utilizzare tali conteggi per controllare i risultati delle elezioni di questa settimana. Avvocati democratici e per le libertà civili hanno combattuto tali piani, sostenendo che potrebbero in effetti consentire a una manciata di funzionari locali di interrompere la certificazione dei risultati elettorali di interi stati.

I sostenitori degli audit hanno affermato che sono necessari per placare la diffusa sfiducia nei confronti del sistema elettorale che molti politici repubblicani hanno incoraggiato dalle elezioni del 2020.

“Abbiamo il 50 per cento del nostro paese che non si fida delle nostre elezioni, che non si fida delle macchine per il voto”, ha affermato Bryan Blehm, avvocato del consiglio di vigilanza della contea di Cochise, che ha discusso durante un’audizione venerdì davanti al Corte Superiore della contea nel capoluogo della contea, Bisbee.

Questo caso rappresentava una battaglia per procura nella più ampia lotta per il sistema elettorale della nazione, uno stato evidente nei team legali che si sono riuniti nel piccolo tribunale Art Deco di Bisbee venerdì mattina.

A rappresentare i querelanti, un’organizzazione statale che fa lobby per i pensionati, c’era Lali Madduri, un avvocato dello studio di Marc Elias, l’importante avvocato elettorale democratico. Sig. Blehm, con sede a Phoenix, precedentemente rappresentato Cyber ​​Ninjasl’appaltatore al centro dell’indagine di parte sui risultati elettorali della contea di Maricopa, in Arizona, l’anno scorso — un evento fondamentale nel movimento per ribaltare le elezioni del 2020, anche se l’audit stesso alla fine ha confermato la vittoria del presidente Biden.

READ  Nomination ai Tony Awards 2022: live streaming e ultime notizie

È improbabile che ci siano molti dubbi sull’esito delle elezioni generali di quest’anno nella contea di Cochise, i cui 126.000 residenti hanno votato con un margine di quasi 20 punti per Donald J. Trump nel 2020.

Ma l’anno scorso, gli attivisti di destra che inizialmente si sono mobilitati per la causa del ribaltamento delle elezioni del 2020 sulla base di Mr. Le false affermazioni di vittoria di Trump hanno rivolto sempre più la loro attenzione a contee rurali solidamente rosse. Lì, credono che i funzionari eletti repubblicani locali saranno più ricettivi alle loro richieste di audit delle elezioni passate e future – indagini che sperano diano slancio a misure simili nelle contee urbane e suburbane più strettamente contestate.

Nella contea di Nye, in Nevada, i commissari repubblicani della contea hanno ordinato un conteggio manuale dei voti dopo importanti negazionisti delle elezioni nazionali li ha esortati a farlo. Quel conteggio era fermato in ottobre 28 dopo che una causa è stata intentata dall’affiliata statale dell’American Civil Liberties Union.

Tom Crosby, che siede nel consiglio di amministrazione della contea di Cochise, ha affermato che l’impulso per il conteggio delle mani proposto dalla sua contea è stato un gruppo di attivisti locali, che erano stati ispirati dall’attività che circonda le elezioni del 2020 nello stato.

“Quando Giuliani è venuto a parlare con il legislatore alla fine di novembre del 2020, c’erano persone che dicevano che le macchine potevano essere hackerate dai satelliti, dallo spazio”, ha affermato il Sig. disse Crosby.

(Rudolph W. Giuliani, che allora rappresentava la campagna presidenziale di Trump nelle sue sfide legali post-elettorali, incontrato ufficiosamente con i legislatori statali repubblicani a Phoenix quel novembre. A quel tempo, stava promuovendo una teoria del complotto che circolava online secondo cui un appaltatore militare italiano aveva utilizzato i satelliti per scambiare voti alle elezioni. Funzionari del Dipartimento della Difesa hanno indagato sulla richiesta al sig. la richiesta di Trump e ha concluso che era “palesemente assurdo.”)

READ  La palla di fuoco Carolina illumina il cielo :: WRAL.com

“Non credo che nel 2020 le macchine nella contea di Cochise siano state incasinate”, ha affermato il Sig. disse Crosby. “Ci sono altre persone che dicono, ‘Oh, potrebbero essere incasinate, proprio non si può dire.’ Quindi non lo so”.

Ad un ottobre 24 riunione, i tre supervisori Cochise hanno votato 2 a 1 lungo le linee del partito per perseguire un conteggio delle mani. La decisione è stata contraria al parere sia del segretario di stato che del procuratore distrettuale.

I due supervisori repubblicani, sig. Crosby e Pamela Judd, da allora hanno mantenuto Mr. Blehm come avvocato del consiglio nel caso.

“La mia questione fondamentale è, perché non possiamo controllare le nostre elezioni?” Sig. ha detto Blehm.

L’Arizona e altri stati richiedono il conteggio manuale di un campione randomizzato di schede elettorali per verificare l’accuratezza del conteggio automatico. La domanda nella contea di Cochise è se le leggi e le linee guida ufficiali che prescrivono questo audit limitato consentano anche un conteggio manuale di tutte le schede elettorali. Casey F. McGinley, un giudice della Corte Superiore della contea, ha stabilito che non lo fanno.

Sig. Crosby ha detto che il consiglio di contea si consulterà con i suoi avvocati sull’opportunità di presentare ricorso. “Non credo che le azioni del consiglio siano state illegali”, ha scritto in una e-mail lunedì sera.