Maggio 25, 2022

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

Deragliamento dell’Amtrak del 2015: l’ingegnere Brandon Bostian non è stato dichiarato colpevole per il deragliamento mortale del treno di Filadelfia

FILADELFIA – Un ingegnere Amtrak è stato assolto dalle accuse relative a un deragliamento mortale ad alta velocità che ha provocato otto morti e centinaia di feriti a Filadelfia nel 2015.

La giuria ha acquisito l’ingegnere 38enne Brandon Bostian per aver causato una catastrofe, un omicidio colposo e un pericolo sconsiderato dopo poco più di un’ora di deliberazioni.

Otto persone sono morte e più di 200 sono rimaste ferite quando il treno ha girato una curva a più del doppio del limite di velocità ed è deragliato a nord di Filadelfia. Amtrak ha accettato di pagare 265 milioni di dollari in insediamenti civili alle vittime e alle loro famiglie.

L’avvocato di Bostian lo ha descritto come un appassionato di treni per tutta la vita che aveva un perfetto curriculum di lavoro fino a quando non è stato distratto da persone che lanciavano sassi nell’area appena prima dell’incidente. I pubblici ministeri affermano che ha agito con sconsiderato disprezzo per la sicurezza dei suoi passeggeri, che stavano viaggiando da Washington a New York quel martedì sera. Il treno si era fermato alla stazione della 30esima strada di Filadelfia circa 10 minuti prima e si stava dirigendo a nord.

Gli investigatori federali sulla sicurezza hanno concluso che Bostian ha perso quella che chiamano “consapevolezza della situazione” in pista, pensando di aver superato una curva a S e su un rettilineo quando ha accelerato da circa 65 mph a 106 mph. In effetti, era nel mezzo della curva a S e stava andando oltre il doppio del limite di velocità. Gli investigatori non hanno trovato prove che fosse danneggiato o che utilizzasse il suo cellulare in quel momento.

READ  La NASA afferma che il carburante per il Web Space Telescope durerà più di 10 anni a causa di un rilascio accurato

Amtrak ha risolto il contenzioso civile con le vittime e le loro famiglie nel 2016 per 265 milioni di dollari, un nuovo limite più alto fissato dal Congresso dopo l’incidente.

Il procedimento penale ha avuto una storia più insolita.

Il principale procuratore di Filadelfia ha rifiutato di perseguire le accuse penali dopo che il National Transportation and Safety Board ha pubblicato le sue conclusioni. L’ufficio del procuratore generale dello stato ha successivamente portato il caso in giudizio, dopo che le famiglie di alcune vittime hanno sporto denuncia.

L’ufficio del procuratore generale della Pennsylvania Josh Shapiro ha rilasciato la seguente dichiarazione dopo la lettura del verdetto:

“Non c’è dubbio che l’eccessiva velocità del treno utilizzato dall’imputato abbia provocato la morte e il ferimento dei suoi passeggeri. Il nostro obiettivo durante questo lungo processo legale era cercare giustizia per ogni singola vittima e aiutare a portare le famiglie delle vittime e i loro chiusura dei propri cari. In definitiva, la giuria non ha ritenuto le sue azioni criminali e rispettiamo il verdetto della giuria. “

GUARDA ANCHE: $ 265 milioni di risarcimento ordinato in incidente mortale Amtrak a Filadelfia

La giuria aveva iniziato a valutare le accuse venerdì mattina quando il giudice ha annunciato intorno a mezzogiorno che sarebbe intervenuto un supplente. La giuria ha quindi iniziato le sue deliberazioni dall’inizio.

READ  La NASA vede un relitto "oltre il mondo" su Marte con l'elicottero Ingenuity

La giuria ha dovuto decidere se Bostian ha accelerato intenzionalmente, conoscendo i rischi, la soglia richiesta per la negligenza penale.

Il giudice per motivi comuni Barbara McDermott ha detto che il giurato la cui sorella è morta giovedì sera è venuto in tribunale venerdì e ha iniziato le deliberazioni prima di chiedere di essere sollevato.

Copyright © 2022 WPVI-TV. Tutti i diritti riservati.