Novembre 30, 2022

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

Credit Suisse ripaga il debito per calmare i timori degli investitori

  • Per riacquistare fino a 3 miliardi di dollari di debiti
  • Visto come un tentativo di rassicurare gli investitori nervosi
  • La mossa arriva settimane prima della revisione pianificata
  • Azioni fino al 3% all’inizio del commercio

ZURIGO, 7 ott (Reuters) – Credit Suisse (CSGN.S) riacquisterà fino a 3 miliardi di franchi svizzeri (3 miliardi di dollari) di debito, ha affermato venerdì la banca svizzera in conflitto, dando dimostrazione di forza mentre cerca di rassicurare gli investitori dopo una settimana tumultuosa.

La mossa riduce i debiti della banca ed è un tentativo di rafforzare la fiducia dopo i forti cali del prezzo delle azioni e delle obbligazioni. Voci infondate secondo cui il suo futuro era in dubbio sono circolate sui social media tra la preoccupazione che potrebbe aver bisogno di raccogliere miliardi di franchi in nuovi capitali.

Una delle più grandi banche in Europa, Credit Suisse sta intraprendendo una svolta radicale dopo aver perso più di $ 5 miliardi a causa del crollo della società di investimento Archegos lo scorso anno, quando ha dovuto sospendere anche i fondi dei clienti legati al fallito finanziere Greensill.

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

I dirigenti della banca hanno trascorso lo scorso fine settimana a rassicurare grandi clienti e investitori sulla sua solidità finanziaria, cercando di dissipare le speculazioni sul suo futuro.

Il CEO Ulrich Koerner ha anche detto al personale in una nota che dispone di capitale e liquidità sufficienti. leggi di più

Ma le sue parole hanno solo alimentato le voci sulla banca, mentre una tempesta sui social media ha preso piede, innescando una svendita delle sue azioni.

READ  Shell registra un profitto di 9,5 miliardi di dollari e prevede di aumentare il dividendo

La banca ha affermato che il riacquisto del debito “ci permetterebbe di sfruttare le condizioni di mercato per riacquistare il debito a prezzi interessanti”.

Gli investitori si sono fatti coraggio. Le azioni del Credit Suisse hanno guadagnato fino al 3% nelle prime contrattazioni di venerdì, mentre il prezzo delle sue obbligazioni denominate in euro è aumentato.

“È una mossa opportunistica per sfruttare le condizioni di mercato che potrebbero essere rassicuranti per alcuni investitori”, ha affermato l’analista di Vontobel Andreas Venditti. “Se acquistato sotto la pari, ne risulta un guadagno che aumenterà leggermente il capitale”.

CAPITOLO TRUFFATO

All’inizio di questa settimana, con un passaggio insolito, la Banca nazionale svizzera, che sovrintende alla stabilità finanziaria delle banche di importanza sistemica in Svizzera, ha affermato che stava monitorando la situazione al Credit Suisse.

Le banche sono considerate di importanza sistemica se il loro fallimento metterebbe a repentaglio l’economia e il sistema finanziario svizzeri.

La mossa ricorda un riacquisto di debito multimiliardario da parte di Deutsche Bank nel 2016, quando ha dovuto affrontare una crisi simile e dubbi sul suo futuro.

Dixit Joshi, ex dirigente di Deutsche, è recentemente entrato a far parte del Credit Suisse come direttore finanziario.

La Zuercher Kantonalbank ha affermato che le obbligazioni sono attualmente scambiate a uno sconto elevato, il che consente al Credit Suisse di ridurre il debito a basso costo. L’analista Christian Schmidiger ha affermato che la mossa è stata anche un “segnale che Credit Suisse ha liquidità sufficiente”.

Credit Suisse ha dichiarato che stava effettuando un’offerta pubblica di acquisto in contanti da 1 miliardo di euro in relazione a titoli di debito senior denominati in euro o sterline inglesi e un’altra offerta per il riacquisto di 12 titoli di debito senior denominati in dollari USA per un massimo di $ 2 miliardi.

READ  La Corea del Nord riporta per la prima volta un caso covid positivo

Gli sviluppi sono emersi dopo che alcune fonti hanno recentemente dichiarato a Reuters che il Credit Suisse stava cercando gli investitori in cerca di nuova liquidità, avvicinandoli per la quarta volta in circa sette anni.

Nell’ambito di una ristrutturazione avviata dal presidente Axel Lehmann, la banca prevede di ridurre la propria banca di investimento per concentrarsi ancora di più sulla sua attività di punta di gestione patrimoniale. Principalmente, spera di chiudere un capitolo travagliato per la banca e di riparare la sua reputazione.

Solo negli ultimi tre trimestri, le perdite sono ammontate a quasi 4 miliardi di franchi svizzeri. Date le incertezze, i costi di finanziamento della banca sono aumentati.

La banca presenterà la sua nuova strategia aziendale il prossimo ottobre. 27, quando annuncia i risultati del terzo trimestre.

L’agenzia di rating Moody’s Investors Service prevede che le perdite per Credit Suisse aumenteranno a $ 3 miliardi entro la fine dell’anno, ha detto giovedì a Reuters l’analista principale di Moody’s sulla banca. leggi di più

La banca ha anche affermato che sta cercando di vendere il suo esclusivo Savoy Hotel, uno degli hotel più famosi di Zurigo. leggi di più

($ 1 = 0,9897 franchi svizzeri)

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Scritto da John Revill e John O’Donnell; segnalazione aggiuntiva di Amanda Cooper a Londra; montaggio di Mark Potter e Jason Neely

I nostri standard: I principi di fiducia di Thomson Reuters.