Novembre 26, 2022

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

Canelo Alvarez chiude la trilogia con Gennady Golovkin con decisione unanime di vittoria

LAS VEGAS — Dopo la campana finale e 36 round insieme, Canelo Alvarez e Gennadiy Golovkin hanno condiviso un lungo abbraccio, ponendo fine a una faida che è diventata personale nel corso dei cinque anni da quando si sono incontrati per la prima volta sul ring.

In un’altra lotta serrata, Alvarez ha mantenuto il suo campionato incontrastato dei pesi medi super sabato alla T-Mobile Arena con una decisione unanime vittoria sul suo rivale di lunga data in un incontro di trilogia davanti a una folla rumorosa pro-Alvarez nel weekend del Giorno dell’Indipendenza messicana.

Due giudici hanno segnato 115-113 per Alvarez mentre un terzo giudice ha segnato 116-112.

Alvarez (58-2-2, 39 KO) è partito forte mentre Golovkin ha lavorato il suo jab e ha lanciato a malapena la sua potente mano destra, il pugno che lo ha lanciato verso la celebrità e una leggendaria corsa al campionato dei pesi medi. Alla fine, lungo il tratto, Golovkin ha trovato la sua posizione e ha vinto quattro degli ultimi cinque round su due scorecard, ma era troppo poco, troppo tardi.

Mentre si abbracciavano, Alvarez ha detto a Golovkin: “Grazie mille, amico mio. Grazie per tutto. Diamo ai fan tre bei combattimenti”.

I convenevoli erano in netto contrasto con l’accumulo di pre-fight, quando Alvarez ha promesso di porre fine alla carriera di Golovkin con una vittoria ad eliminazione diretta. Ha anche chiamato Golovkin (42-2-1, 37 KO) un falso che finge di essere una brava persona.

Ora, con la polvere depositata e la rivalità conclusa, i combattenti si dirigono in direzioni separate.

Alvarez, che possiede tutte e quattro le cinture da 168 libbre, potrebbe perseguire una rivincita con Dmitry Bivol l’anno prossimo per pareggiare il punteggio di maggio, quando Bivol lo ha sconfitto per decisione. Ma prima, Alvarez ha detto che la sua mano sinistra richiede un intervento chirurgico, sebbene non abbia offerto dettagli specifici sull’infortunio.

READ  Modi dovrebbe abrogare le leggi agricole indiane a seguito delle proteste

“Non riesco a tenere un bicchiere”, ha detto Alvarez, 32 anni. “È davvero brutto. Ma io sono un guerriero”.

Alvarez, la migliore star della boxe, ha detto a ESPN a bordo ring che la sua mano è “fottuta dalla lotta di Caleb Plant”, una vittoria per TKO di novembre del pugile messicano che ha preceduto la sua sconfitta contro Bivol.

“Ho attraversato alcune cose molto difficili nella mia vita e l’unica cosa che puoi fare è provare a continuare e andare avanti”, ha detto Alvarez. “Ho passato momenti difficili con le mie sconfitte e ho dimostrato che le sconfitte sono grandiose. Ti permette di tornare e mostrare umiltà”.

Questo è esattamente ciò che Alvarez ha mostrato all’indomani di una seconda vittoria su Golovkin, un terzo incontro che Golovkin e gli appassionati di boxe hanno atteso con impazienza quattro anni per concretizzarsi. La rivincita di settembre 2018, vinta da Alvarez con decisione a maggioranza, è stata tutt’altro che convincente, una battaglia che chiedeva il bis. Il primo incontro, nel settembre 2017, è stato un controverso pareggio che Golovkin era irremovibile di aver vinto.

Quei due periodi sono stati contestati a 160 libbre, dove Golovkin rimane un campione unificato.

“Ricorda, ce l’ho [two] cinture a 160. Torno, sono ancora campione”, ha detto Golovkin, che stava facendo il suo debutto con 168 libbre.

Da quando ha conquistato l’argento olimpico nel 2004, Golovkin ha gareggiato a 160 libbre in combattimenti per il titolo.

“Lo sanno tutti, questa è una classe di alto livello. Questo è il miglior combattente della boxe. Tutti sanno chi è Canelo. È una lotta enorme. Guarda la sua faccia, guarda la mia faccia. Ci siamo allenati bene e questo dimostra che l’abbiamo fatto una lotta di qualità molto buona”, ha detto.

READ  Aggiornamenti delle foto dal vivo dell'Halfpipe maschile: Ayumu Hirano vince l'oro nella corsa finale

“Questa lotta è più tattica. Oggi Canelo va meglio. Congratulazioni a Canelo”.

In effetti, questa lotta è stata ben lontana dalle memorabili prime due voci nella loro leggendaria rivalità, ad eccezione degli ultimi quattro round, quando l’azione è aumentata in modo esponenziale.

Golovkin, originario del Kazakistan che combatte fuori Los Angeles, è andato largo su tutte e tre le carte che sono entrate nel tratto e ha preso il ritmo. Ha iniziato a sparare con la mano destra che lo ha reso un futuro Hall of Famer e si è connesso su alcuni colpi tonificanti nel round 9 dopo aver bloccato Alvarez all’angolo.

Il round 10 è stato più o meno lo stesso, con un fascio di affilati uppercut destro all’interno istituito dall’eccellente jab di Golovkin. Nel round 11, ha eliminato Alvarez per l’occhio destro e ha concluso forte nel round finale.

“Secondo tempo, non mi sento male”, ha detto Golovkin. “Questa lotta è così intelligente, più tattica, come gli scacchi”.

La lotta non è stata molto buona nei primi sette round, però. Golovkin ha pompato il suo jab ma non ha mai seguito con la mano destra. Alvarez, nel frattempo, controlla l’azione e respinge Golovkin con un sacco di pressione.

Alvarez ha attaccato il corpo di Golovkin con la mano destra smussata al fegato, e dietro di esso è arrivato un gancio sinistro al viso. Alla fine del round 3, il viso di Golovkin era già gonfio e sulla sua fronte è emersa una grande rigonfia.

READ  In un acceso scambio di battute, il capo della difesa degli Stati Uniti difende la risposta dell'Ucraina

Alvarez ha continuato a martellare la parte centrale di Golovkin con la mano destra mentre il combattimento andava avanti, e nel Round 5, Alvarez si è collegato forse al più grande pugno del combattimento, un destro alla rovescia che ha spezzato la testa all’indietro dello sfidante.

Tuttavia, Golovkin non è mai stato in pericolo. Dopotutto, possiede uno dei migliori menti della boxe, e il tempo non sembra corroderlo.

Ma il passare del tempo ha finalmente concluso quella che un tempo era un’aspra rivalità. Alvarez, il numero di ESPN Pugile da 5 libbre per libbra, cercherà di rivendicare il primo posto che possedeva prima della sconfitta sconvolta contro Bivol dopo un meritato riposo.

Golovkin è vicino alla fine, ma insiste sul fatto che andrà avanti con la sua carriera. Dopo la sua resistenza in ritardo contro Alvarez sabato, ci sarà molto interesse per i suoi incontri futuri, indipendentemente dal fatto che vengano contestati a 160 libbre o 168.

Qualunque cosa accada per ogni uomo, il loro tempo insieme sul ring è finito e, con esso, una delle più grandi – e più bancabili – rivalità nella storia della boxe.

“Sono solo felice di condividere l’anello con lui”, ha detto Alvarez. “Abbiamo dato ai fan tre combattimenti davvero belli. Sono felice di essere coinvolto in quel tipo di combattimenti”.