Gennaio 28, 2022

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

Boris Johnson, in fiamme, si scusa per la festa epidemica

“La festa è finita, Primo Ministro”, ha detto. Stormer ha detto: “L’unica domanda è: ‘Il pubblico britannico lo espellerà, il suo partito lo espellerà o farà qualcosa di decente e si dimetterà?’ “

Sig. Johnson ha annullato la richiesta, chiedendo al parlamento di attendere i risultati di un’indagine condotta dall’alto funzionario pubblico Sue Gray. Tuttavia, l’ex pubblico ministero, sig. Sotto il flusso delle domande ostili di Stormer fu visto confuso.

Sig. Per Johnson, uno dei maggiori pericoli è la crescente evidenza di aver fuorviato il parlamento nelle sue precedenti dichiarazioni, il tipo di violazione che una volta ha costretto un primo ministro a dimettersi. L’8 dicembre ha dichiarato alla Camera dei Comuni: “Vi rassicuro che da quando queste accuse sono emerse, non c’è stato nessun partito e nessuna regola del governo è stata violata”.

Una settimana dopo, il sig. Johnson ha detto ai giornalisti: “Posso sicuramente dirvi ancora una volta che non ho infranto nessuna regola”. Il 20 dicembre, dopo che il quotidiano The Guardian ha pubblicato una foto di lui mentre mescola vino e formaggio con i colleghi nel suo giardino, ha detto: “Erano al lavoro, parlavano di lavoro”.

Dopo l’ultima rivelazione – la grande festa a cui ha partecipato – Mr. Johnson ha rifiutato di commentare, dicendo che stava aspettando un’indagine interna per scoprirlo.

Sig. A differenza di altre questioni etiche che avevano smussato l’intera vita di Johnson, la rabbia per le parti ha colpito il pubblico. All’inizio delle epidemie, le persone ricordano chiaramente i mesi duri in cui erano isolate in casa e i genitori anziani erano malati e impedivano loro di visitarli.

READ  IEA: la crescita delle energie rinnovabili raggiunge i risultati nel 2021, obiettivi di emissioni ancora bassi o nulli

Nel mezzo dell’isteria di questa settimana, ci sono chiari segnali che il suo sostegno all’interno del Partito conservatore sta svanendo. Martedì il sig. Quando Johnson ha inviato un collega ministeriale per proteggerlo in parlamento, alcuni dei suoi stessi legislatori si sono rivolti a sostegno.