Novembre 30, 2022

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

Biden usa gli “estremi repubblicani MAGA” della Florida come sventato per il suo lancio di chiusura di medio termine



CNN

quando Presidente Joe Biden raduna i Democratici in Florida martedì per un’ultima tappa della campagna elettorale, finalmente atterrerà nello stato che i suoi consiglieri hanno da tempo adocchiato come sfondo ideale per i suoi avvertimenti contro i repubblicani “mega-MAGA”.

Per mesi, Biden e il suo team speravano di utilizzare la costellazione della Florida Repubblicani allineati a Trump – compreso lo stesso ex presidente – a cristallizzarsi Il tiro di chiusura di Biden che l’elezione è una scelta e non un referendum e galvanizza gli elettori democratici.

“Non puoi scuotere un bastone (in Florida) senza colpire un repubblicano che rappresenta gli estremi MAGA di cui parla il presidente”, ha detto un consigliere senior di Biden. “Quindi, consente al presidente di portare davvero a casa ciò che è in gioco e qual è la scelta”.

Biden presenta questa argomentazione agli elettori nei Miami Gardens martedì, una settimana dal giorno delle elezioni. La manifestazione arriva quando Biden ha acuito i suoi attacchi ai repubblicani e ha dipinto un’immagine sempre più cupa dell’America sotto una maggioranza repubblicana al Congresso.

Il Sunshine State rappresenta un importante stato terreno di battaglia per le elezioni presidenziali di medio termine e future. Ma ancora più importante, con le valutazioni di approvazione del Presidente sott’acqua, il team di Biden vede la Florida come lo sfondo politico perfetto per inquadrare le elezioni di medio termine come una scelta – tra “repubblicani MAGA estremi” e democratici – piuttosto che un referendum sul presidente e il suo partito, secondo a più consiglieri Biden e funzionari democratici.

Il team di Biden ha identificato per la prima volta la Florida come un punto di partenza ideale per il suo messaggio di medio termine durante l’estate. Quel calcio d’inizio è stato ritardato dalla diagnosi di Covid-19 del presidente e affondato di nuovo dall’uragano Ian, quindi Biden lo ha scelto come il luogo per un grande raduno mentre fa la sua argomentazione conclusiva in vista delle elezioni di medio termine della prossima settimana.

Ha attinto al senatore repubblicano della Florida. Le proposte politiche di Rick Scott e le minacce di responsabilità repubblicana sul tetto del debito per sostenere che il GOP danneggerà l’economia e metterà a rischio i programmi di diritto popolare. E con lo sfondo della Florida per anziani, Biden ha anche tenuto un evento ufficiale prima della manifestazione, richiamando l’attenzione sulle proposte di sicurezza sociale e Medicare dei repubblicani.

“Sono venuto in Florida oggi per parlare di due programmi molto, molto, molto importanti”, ha detto Biden, parlando in un piccolo locale a Hallandale Beach. “Molte persone nello stato saranno colpite e saranno assediate dai nostri amici repubblicani”.

I funzionari democratici non si fanno illusioni sulla visita di Biden in Florida martedì cambierà drasticamente le dinamiche di un Senato e la corsa al governo che sembra dirigersi verso i repubblicani, ma vedono una possibilità di nazionalizzare la posta in gioco del midterm nel tratto finale.

Tra i suoi capolavori c’è Scott, il capo del braccio elettorale dei repubblicani che aveva elaborato un’agenda politica che avrebbe messo a votare Medicare, Social Security e altri programmi governativi ogni cinque anni. Lo stato ospita anche l’ex presidente Donald Trump e il governatore. Ron DeSantis, entrambi probabili candidati alla presidenza del 2024 che i Democratici non vedevano l’ora di lanciare come volti di un nuovo Partito Repubblicano più estremo.

«E comunque», disse Biden a Hallandale Beach, «questo non è il Partito Repubblicano di tuo padre. È un affare diverso in questo momento. E ci sono molti buoni repubblicani là fuori, ma sono molto sotto pressione”.

Un secondo consigliere senior di Biden ha affermato che l’argomento di contrasto di Biden, con la Florida sullo sfondo, è “ancora più rilevante” nell’ultima settimana di midterm.

“Man mano che il piano repubblicano del Congresso di eliminare la previdenza sociale e l’assistenza sanitaria, tagliare la previdenza sociale e l’assistenza sanitaria o tenerlo in ostaggio per i negoziati sul limite del debito diventa ancora più evidente … è ancora più rilevante per il presidente disegnare quella scelta per gli elettori della Florida e gli elettori in tutto il paese”, ha detto il consigliere senior.

Biden sta tenendo la manifestazione in Florida in gran parte su sollecitazione del candidato al governo democratico dello stato, l’ex governatore. Charlie Crist, secondo due democratici a conoscenza della decisione.

In un’intervista con la CNN alla vigilia della visita di Biden nel suo stato, Crist è stato espansivo sulla volontà del presidente di fare una campagna al suo fianco nell’ultimo tratto del mandato di metà mandato, poiché spera di negare la rielezione di DeSantis.

“È l’uomo più importante del mondo”, ha detto Crist. “Il fatto che venga in Florida con una settimana prima delle elezioni dice tutto ciò che devi sapere sull’importanza della Florida”.

Più di ogni altra questione, Crist ha detto che sperava – e si aspettava – che Biden si concentrasse sul tema dei diritti di aborto quando il presidente sarà il protagonista della manifestazione per Crist e il candidato al Senato Val Demings. Il record di DeSantis come governatore sulla questione parla da sé, ha detto Crist, aggiungendo che il diritto all’aborto è la “questione numero uno” nella sua corsa.

Quando Biden ha visitato la Florida il mese scorso per visitare i danni causati dall’uragano Ian, il presidente e DeSantis hanno messo da parte le loro divergenze politiche per enfatizzare una risposta efficace.

“Abbiamo filosofie politiche molto diverse, ma abbiamo lavorato fianco a fianco”, ha detto Biden durante la sosta.

Ma poche settimane dopo, il governatore ha chiarito che Biden era ancora nel mirino di un potenziale rivale, anche se ha esitato su una potenziale corsa nazionale durante un dibattito con Crist.

“Voglio solo rendere le cose molto, molto chiare”, ha detto DeSantis. “L’unico vecchio asino logoro che sto cercando di mandare al pascolo è Charlie Crist.”

Mentre i funzionari democratici insistono che Biden sia prima di tutto concentrato sui prossimi midterm, la campagna a nome del democratico che corre per spodestare DeSantis questa settimana potrebbe in parte offrire un’anteprima di come potrebbe essere un incontro Biden-DeSantis nel 2024. In un dibattito lo scorso settimana, DeSantis non si impegnerebbe per un intero mandato di quattro anni se dovesse vincere la rielezione.

“La prima e l’ultima domanda di DeSantis è: ‘Cosa devo fare perché DeSantis abbia successo?’ Questa è la stessa conversazione che Trump ha con se stesso”, ha affermato Cedric Richmond, un consigliere senior del Comitato nazionale democratico.

Tuttavia, la decisione di Biden di radunarsi in Florida – dove né il governo né la corsa al Senato sono particolarmente vicini – a una settimana dalle elezioni sta richiamando l’attenzione sui limiti della sua capacità di influenzare gli elettori nel tratto finale della campagna. Evidenzia anche la misura in cui Biden ha lottato per convincere gli elettori a vedere le elezioni come qualcosa di diverso da un referendum su lui e il suo partito in mezzo a un disagio economico.

Con il 56% degli americani che disapprova il lavoro svolto da Biden come presidente, Secondo il sondaggio della CNN, È stato in gran parte escluso dalla campagna pubblica con molti dei candidati democratici nelle gare più competitive del paese.

Biden si è irritato quando ha suggerito di non essere richiesto durante la campagna elettorale, insistendo con i giornalisti sul fatto che più di una dozzina di campagne diverse lo avevano richiesto nel tratto finale del concorso.

“Non è vero. Ce ne sono stati 15. Conta, ragazzo, conta”, ha detto la scorsa settimana quando un giornalista ha suggerito che non aveva tenuto molte manifestazioni nell’ultimo tratto.

In privato, Biden accetta che non tutti i candidati democratici lo accoglieranno come un surrogato mentre i suoi indici di approvazione rimangono sott’acqua. Ha detto ai colleghi democratici che rispetta la loro intuizione politica quando si tratta delle loro razze e ha scherzato pubblicamente sul fatto che avrebbe “campagnato per … o contro” i suoi candidati preferiti, “qualunque cosa aiuterà di più”.

Ma è diventato frustrato per la copertura che suggerisce di essere un albatro politico, secondo le persone che hanno familiarità con le conversazioni, sostenendo che le sue politiche – se adeguatamente spiegate – sono ampiamente apprezzate dagli elettori.

I democratici che hanno familiarità con il processo decisionale hanno riconosciuto che Biden non è richiesto dalle campagne nelle gare più competitive. Hanno anche affermato che le manifestazioni sono costose e meno preziose dal punto di vista organizzativo di quanto non fossero in passato.

Ciò che è chiaro è che Biden ha assistito al fatto che la sua reputazione di democratico in grado di avventurarsi in luoghi in cui altri non potrebbero essere svaniti. In qualità di vicepresidente, Biden è stato spesso inviato negli stati rossi e nei distretti conservatori per fare una campagna per i membri vulnerabili del suo partito, spesso visti come più appetibili del suo allora capo, Barack Obama.

Ora, è l’ex presidente che sembra essere il democratico più ricercato per le gare nazionali. Ha tenuto raduni in Georgia, Michigan e Wisconsin durante il fine settimana e questa settimana visiterà il Nevada e l’Arizona.

Biden e Obama appariranno insieme sabato prossimo per dare impulso al Senato e ai candidati al governo in Pennsylvania – un luogo in cui Biden, che è nato lì, è stato accolto favorevolmente.

Rispetto ai suoi predecessori, Biden ha mantenuto un programma di campagna più leggero. Il suo evento martedì sera in Florida sarà il suo primo raduno di questo mese, rispetto ai 16 che l’allora presidente Obama tenne nell’ottobre 2010 e ai 26 che l’allora presidente Trump tenne nell’ottobre 2018.

Biden è stato richiesto nel circuito di raccolta fondi, tuttavia, parlando a più raccolte fondi ad alto dollaro quasi ogni settimana questo autunno per aiutare il DNC a raccogliere un totale record di medio termine di $ 292 milioni fino a settembre. Funzionari democratici hanno accreditato la decisione di Biden di condividere la sua lista della campagna presidenziale con il DNC all’inizio della sua presidenza con l’alimentazione di un record di medio termine di $ 155 milioni nella raccolta fondi di base.

Per quanto riguarda gli eventi, Biden ha ridimensionato le manifestazioni politiche dello stato del campo di battaglia a favore dei discorsi politici a Washington e degli eventi ufficiali in cui ha richiamato l’attenzione sui suoi risultati – come infrastrutture e investimenti nella produzione – e ha messo in guardia dall’alternativa repubblicana.

Il capo dello staff della Casa Bianca Ron Klain ha suggerito alla CNN in ottobre che la mancanza di grandi manifestazioni era strategica: “Non credo che le manifestazioni si siano dimostrate efficaci per i candidati a metà mandato, quindi stiamo provando qualcosa di diverso”, ha detto. notando che i modelli Obama e Trump non sono riusciti a evitare perdite per i rispettivi partiti.

Ma mentre Biden si prepara a tenere manifestazioni questa settimana in Florida, New Mexico, California e Pennsylvania, un consigliere senior di Biden ha detto: “C’è un tempo e un luogo per le manifestazioni”.

“Mentre ci si avvicina alla fine di ogni elezione, i raduni sono un modo per ravvivare la base. Le manifestazioni sono un modo per eliminare il voto”, ha affermato il consigliere senior.

READ  Razzo SpaceX fuori controllo in rotta di collisione con la luna | SpaceX