Novembre 30, 2022

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

Amazon Labour Union perde le elezioni al magazzino vicino ad Albany

I lavoratori di una struttura Amazon vicino ad Albany, New York, hanno votato decisamente contro l’essere rappresentati dalla nuova Amazon Labour Union, intaccando gli sforzi per espandere la sindacalizzazione in tutta la gigantesca società di e-commerce.

I dipendenti del magazzino hanno espresso 206 voti per essere rappresentati dal sindacato e 406 contrari, secondo un conteggio diffuso martedì dal National Labor Relations Board. Quasi 950 lavoratori potevano votare.

Il voto è stato del Sindacato Amazzonico seconda elezione senza successo dal vittoria a sorpresa ad aprile, quando i lavoratori di una struttura Amazon a Staten Island hanno votato per formare il primo sindacato dei magazzinieri dell’azienda negli Stati Uniti.

“Siamo lieti che il nostro team ad Albany sia stato in grado di far sentire la propria voce e che abbia scelto di mantenere il rapporto diretto con Amazon”, ha dichiarato Kelly Nantel, una portavoce di Amazon.

Negli ultimi mesi, l’Amazon Labour Union ha discusso se concentrarsi sulla conquista di un contratto presso la struttura di Staten Island, nota come JFK8, o sull’espansione della sua portata ad altri magazzini in tutto il paese attraverso ulteriori elezioni.

Christian Smalls, il presidente del sindacato, “è molto favorevole a cercare di creare opportunità di voto per il maggior numero possibile di lavoratori”, ha affermato Cassio Mendoza, un lavoratore del JFK8 e direttore delle comunicazioni del sindacato. Allo stesso tempo, il sindacato ha sentito la pressione per dimostrare progressi ai lavoratori di Staten Island, e lo ha fatto ha recentemente intensificato la sua organizzazione interna lì dopo mesi di attività pubblica minima.

Il risultato di martedì dal magazzino dell’ALB1 a Castleton-on-Hudson, NY, a circa 10 miglia a sud di Albany, non sembrava dissuadere il sindacato dal raggiungere oltre JFK8.

READ  Olivia Newton-John, cantante pop e star di "Grease", è morta a 73 anni

“Siamo pieni di determinazione nel continuare ed espandere la nostra campagna per un trattamento equo per tutti i lavoratori Amazon”, ha affermato il Sig. Smalls ha detto in una nota. “Perdi il 100 percento dei colpi che non fai.”

Circa l’80 per cento del budget del sindacato di oltre mezzo milione di dollari è stato concentrato su Staten Island, hanno detto i funzionari del sindacato. Il resto è stato messo da parte per gli sforzi di espansione, inclusi ALB1 e una struttura nel sud della California che ha presentato una petizione per le elezioni la scorsa settimana.

Sig. Smalls ha detto che le elezioni “non sono state libere ed eque”. Anche prima che le schede venissero conteggiate martedì, il sindacato ha espresso preoccupazione per il fatto che Amazon avesse interferito in modo improprio con il voto, ponendo potenzialmente le basi per un’obiezione legale al risultato.

I membri del personale del consiglio del lavoro hanno indagato su 27 accuse di pratiche di lavoro sleali che il sindacato ha presentato contro Amazon prima dell’inizio del voto, ha affermato l’agenzia la scorsa settimana. Da allora il sindacato ha presentato ulteriori preoccupazioni.

Uno includeva un’accusa secondo cui un lavoratore era stato sospeso per essersi lamentato del fatto che uno dei consulenti anti-sindacali di Amazon lo avesse seguito e molestato durante il periodo di votazione, secondo Retu Singla, un avvocato che rappresenta il sindacato.

“Cercano di frustare i voti durante le elezioni”, ha detto il sig. Mendoza, che ha aggiunto che il consulente sembrava indossare abiti da lavoro e un giubbotto Amazon.

READ  Futures di Wall St, rally dell'euro sulle speranze del vertice Biden-Putin

Un altro dipendente, che non era direttamente coinvolto nella campagna sindacale e ha chiesto l’anonimato, ha dichiarato il primo giorno di votazione di aver visto quelli che sembravano essere “falsi dipendenti” che indossavano giubbotti Amazon ma non conoscevano le basi dei lavori e mettere in dubbio la capacità del sindacato di negoziare un contratto.

Matthew Bodie, un ex avvocato della NLRB ora presso la University of Minnesota Law School, ha affermato che mentre erano consentite conversazioni individuali con i lavoratori durante il periodo di votazione, cercare di ingannare i dipendenti travisando l’identità degli agenti dell’azienda potrebbe costituire un’interferenza l’elezione.

Amazon ha rifiutato di commentare le accuse.

Il magazzino ALB1 gestisce articoli di grandi dimensioni come attrezzature per esterni e televisori. Un recente rapporto di a gruppo di difesa dei lavoratori ha scoperto che la struttura presentava il più alto tasso di lesioni gravi di qualsiasi magazzino Amazon a New York per il quale il gruppo è stato in grado di ottenere dati dal governo.

Amazon ha sottolineato il suo salario minimo iniziale e i suoi benefici e ha affermato di aver migliorato il suo record di sicurezza più di altri rivenditori negli ultimi anni. Nel suo messaggio ai lavoratori, ha messo in dubbio l’esperienza dell’Amazon Labour Union e ha affermato che i lavoratori potrebbero stare peggio se votassero per un sindacato.

In interviste fuori dal magazzino a settembre, alcuni lavoratori di Amazon hanno affermato di sostenere il sindacato perché la paga era troppo bassa, soprattutto alla luce di quanto fisicamente gravoso potrebbe essere il lavoro. La società ha recentemente aumentato il suo salario base iniziale al magazzino a $ 17 l’ora, da $ 15,70.

READ  Roquan Smith scambia voti per Ravens, Bears: Baltimora acquisisce due volte linebacker All-Pro

“Penso che abbiamo bisogno di un sindacato: abbiamo bisogno di più salari”, ha detto Masud Abdullah, un impiegato del magazzino. Ha detto di aver guadagnato circa $ 22 l’ora in una panetteria industriale, ma ha lasciato quel lavoro perché le ore non si adattavano alle sue responsabilità genitoriali.

Lui e altri lavoratori hanno anche affermato di ritenere che le politiche disciplinari di Amazon fossero talvolta arbitrarie. “È come se non avessi nessuno che ti rappresenta”, Mr. disse Abdullah. “Potrebbero farti entrare e uscire per qualsiasi cosa.”

Altri lavoratori hanno affermato di non ritenere necessario un sindacato perché Amazon ha già fornito una solida retribuzione e benefici, come l’assistenza sanitaria e sussidi per le tasse universitarie. Anche alcuni sindacalisti hanno riconosciuto che l’azienda spesso trattava bene i lavoratori.

Alcuni lavoratori hanno espresso scetticismo sul fatto che l’Amazon Labour Union avrebbe mantenuto le sue promesse, come il miglioramento della retribuzione. “Sento di non aver visto alcuna prova”, ha detto Jacob Carpenter, che lavora al magazzino. Ha aggiunto che intendeva votare n.

Amazon ha combattuto il voto positivo del sindacato a Staten Island. Dopo una lunga audizione sulle obiezioni della società a tale elezione, un funzionario del consiglio del lavoro recentemente approvato la vittoria del sindacato. Un funzionario regionale deve ancora intervenire, ma Amazon ha detto ai lavoratori del JFK8 che intendeva fare appello. Il sindacato ha recentemente presentato una petizione per fare pressione su Amazon affinché negozi un contratto.