Novembre 30, 2022

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

Aggiornamenti in tempo reale sulle riprese di Walmart: Virginia Store Manager ha ucciso 6 persone

Credito…Kenny Holston per il New York Times

L’impiegato di Walmart che secondo la polizia ha ucciso sei persone e poi si è suicidato martedì notte a Chesapeake, in Virginia, era un manager scoraggiante che temeva la sorveglianza del governo, hanno detto alcuni dei suoi ex colleghi.

La polizia ha identificato l’uomo armato mercoledì come Andre Bing, 31 anni, e ha detto che ha usato una pistola per sparare poco dopo le 22:00, circa un’ora prima che il negozio chiudesse ai clienti. Walmart ha affermato di essere stato un capo squadra durante la notte impiegato dalla società dal 2010.

Gli ex colleghi hanno dichiarato che il sig. Bing, i cui turni sono iniziati alle 22:00, ha supervisionato i dipendenti mentre scaricavano pallet di generi alimentari, rifornivano scaffali e pulivano il negozio, che fa parte di un centro commerciale appena fuori da una vicina autostrada.

Due ex collaboratori hanno ricordato che il sig. Bing aveva coperto la fotocamera del suo telefono con del nastro adesivo, dicendo che temeva che il governo lo stesse osservando.

“Tutti lo chiamavano strano”, ha detto Shaundrayia Reese, 27 anni, che ha lavorato nella squadra notturna del negozio dal 2015 al 2018 circa. “Questo era tutto ciò che chiunque poteva dire su Andre”.

SM. Reese ha detto che mentre i dipendenti sono riusciti in gran parte ad andare d’accordo durante i turni, Mr. Bing poteva essere capriccioso e talvolta mostrava un “atteggiamento cattivo”, portando a lamentele da parte dei suoi subordinati.

READ  Aggiornamenti sulla guerra Russia-Ucraina: l'Ucraina intensifica gli scioperi a Kherson

Nathan Sinclair, 21 anni, che in precedenza ha lavorato come manager durante il turno prima che Mr. Bing’s, ha detto che occasionalmente si sono scontrati su questioni sul posto di lavoro, inclusa una discussione particolarmente intensa in ottobre sullo scarico di un camion.

“Aveva un atteggiamento”, ha detto Mr. Sinclair, che ha lasciato il lavoro questo mese, poco meno di un anno dopo aver iniziato lì. “Era piuttosto aggressivo. Ci sono stati momenti in cui stava bene, ma era decisamente difficile lavorare con lui e un po’ ostile”.

Sig. Sinclair ha detto che, quasi tutte le sere verso le 22:15 – più o meno l’ora in cui è avvenuta la sparatoria di martedì – Mr. Bing avrebbe riunito la sua squadra per una riunione, distribuendo incarichi e passando gli appunti dei turni precedenti.

Sig. Bing sembrava non avere molta vita al di fuori del negozio, secondo coloro che lo conoscevano, tra cui Josh Johnson, 30 anni, un addetto alla manutenzione che ha lavorato nel negozio fino a pochi anni fa.

“Era il tipo di ragazzo che diceva: ‘Vado al lavoro e torno a casa, non ho una vita sociale'”, ha detto Mr. Johnson ha detto.

Cristoforo Cameron e Michael Corker resoconto contribuito.