Gennaio 29, 2023

ToBe Magazine

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Tobe Magazine

Aggiornamenti in tempo reale: la guerra della Russia in Ucraina

I lavoratori e i servizi di emergenza rimuovono i detriti da un edificio distrutto presumibilmente un istituto professionale utilizzato come alloggio temporaneo per i soldati russi a Makiivka, nell’Ucraina controllata dalla Russia, il 3 gennaio. (Alexander Ermochenko/Reuters)

Un importante blogger militare russo, che poche settimane fa ha ricevuto un premio dal presidente Vladimir Putin, ha espresso dubbi sul bilancio ufficiale delle vittime di Mosca a seguito di un attacco a una caserma russa nell’Ucraina orientale occupata.

Semyon Pegov, che scrive sotto lo pseudonimo di “WarGonzo”, ha pubblicato un video di cinque minuti martedì mattina sul suo canale Telegram discutendo di quella che ha definito la “tragedia di Makiivka”.

“Nonostante la dichiarazione ufficiale del Ministero della Difesa, il numero esatto delle vittime è ancora sconosciuto”, ha detto Pegov nel video.

“Nella misura in cui possiamo fidarci delle nostre stesse fonti che lavorano nel luogo in cui è avvenuta questa tragedia, in questo momento stanno ancora dissotterrando le macerie. E sfortunatamente, il numero delle vittime di questa tragedia – lo sciopero HIMARS nei quartieri sia dei militari appena mobilitati che di quelli in servizio, inclusa la Guardia Nazionale – potrebbe essere maggiore”.

In una rara ammissione, lunedì il ministero della Difesa russo ha affermato che 63 militari sono stati uccisi a Makiivka quando l’Ucraina ha usato i missili HIMARS per attaccare un edificio dove si stavano acquartierando i soldati russi.

L’esercito ucraino afferma che circa 400 soldati russi sono stati uccisi e altri 300 feriti, e afferma che il numero esatto è “in fase di chiarimento”.

In ogni caso, rappresenterebbe uno dei singoli episodi più mortali della guerra per le forze russe.

Mettere in premiato personalmente Pegov con l ‘”Ordine del coraggio” al Cremlino il 20 dicembre.

Pegov non è il solo a mettere in dubbio la versione ufficiale della Russia.

READ  Boris Johnson promette aiuti finanziari e militari dopo aver incontrato Zelensky a Kiev

Igor Girkin, un ex funzionario della Repubblica popolare di Donetsk, sostenuta dalla Russia, ha suggerito lunedì che il numero di morti e feriti potrebbe raggiungere le centinaia.

“Non ci sono ancora dati definitivi sul numero delle vittime, poiché molte persone risultano ancora disperse”, ha detto Girkin, che è stato giudicato colpevole da un tribunale olandese di omicidio di massa per il suo coinvolgimento nell’abbattimento del volo 17 della Malaysia Airlines sopra l’Ucraina orientale. 2014.